Quo vadis? [2]

Acquista su Ibs.it   Dvd Quo vadis? [2]   Blu-Ray Quo vadis? [2]  
Un film di Mervyn LeRoy. Con Robert Taylor, Deborah Kerr, Peter Ustinov, Leo Genn, Patricia Laffan.
continua»
Titolo originale Quo Vadis. Storico, durata 171 min. - USA 1951. MYMONETRO Quo vadis? [2] * * * * - valutazione media: 4,45 su 29 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

L'Anima e il Corpo Valutazione 4 stelle su cinque

di Domenico Maria


Feedback: 4247 | altri commenti e recensioni di Domenico Maria
giovedì 9 agosto 2012

Questa pellicola venne girata a Cinecittà e dintorni nella tarda primavera dell'Anno Santo 1950.Ho sia il DVD doppio normale che il Blu Ray.In entrambi casi il restauro è lo stesso e le migliorie del Blu ray mi paiono davvero lievissime,mentre trovo decisamente più presente il sonoro musicale del DVD tradizionale.I colori hanno ancora una ricchezza e pienezza incredibili.Oggi,questo coro di condanne senza appello verso Nerone,di tanti scrittori pagani amici del senato,che certo il genialoide aveva tritato e calpestato senza riguardo,viene filtrato e rimesso in discussione.Confermata(in questa ottica "tradizionale")la lode assoluta per Ustinov,vorrei aggiungere una convinta lode sia per il lucido e cinico Leo Genn,che interpreta benissimo lo scrittore e "uomo di lusso" Petronio,che riesce a vivere la corte e tutti i suoi veleni,riuscendo a mantenere un intimo disprezzo di coscienza.La elegantissima e giovane Deborah Kerr viene a capo di un ruolo molto difficile.Essere sensuale,morbida e seducente e contemporaneamente pura,spirituale,moralmente immacolata(ossessioni puritane anglo-americane?).La giovanissima e "latina" Marina Berti,poco più che 20enne è una Eunice di bellezza magnetica e appassionatamente(spirituale)anch'essa.Elegantemente volgare e depravata la Poppea di Patricia Laffan,comunque di una bellezza singolare,pure se spesso quasi caricaturale.Paul Truman è un brutale e perfido Tigellino,sempre da "tradizione".Robert Taylor ha ancora un suo fascino virile ma è davvero forse un po' troppo maturo(e troppo americano spaccone in certe scene).Finlay Currie è un poderoso S.Pietro,oggi forse un po' "datato",ma di indubbia presenza scenica;come il gigantesco Buddy Baer,prestantissimo certo,ma imbarazzante come recitazione.3 velocissime apparizioni:un giovanissimo Carlo Pedersoli(Bud Spencer)come possente pretoriano,una luminosissima e abbagliante Sofia Scicolone(poi Loren,dal 1952/53) di 16 anni nella scena del trionfo(con accanto la mamma Romilda Villani,la sosia,venti anni prima,di Greta Garbo).Un transito fulmineo(del quale non sono affatto convinto)nella arena finale dei martiri della coetanea della Loren, Liz Taylor.Questo film ha un grandissimo merito per l'Italia.Ha fatto rinascere Cinecittà dopo le devastazioni della guerra e ha dato l'avvio a una stagione mitica degli anni 50 e primi 60,di celeberrimi kolossal (tra tutti Ben Hur e Cleopatra)che certo devono moltissimo della loro godibilità visiva alle superlative maestranze di allora.Ultima provocazione.L'importanza dei colori delle vesti e i loro valori simbolici.Nerone è quasi sempre vestito di Viola,il colore della sfiga,della jella,del negativo cosmico.Tinte pastello delicate per Licia(Kerr),intenso rosa(sentimentale)leggerissimo celeste(bellezza eterea)Giallo oro opaco(la dissociazione tra corpo e anima nella scena della guarigione di Marco(Taylor)Blu e oro sfarzoso al banchetto(la sua origine regale):tinte potenti e accese per la Berti:forte verde speranza prima,poi rosso passione,poi bianco purezza.Oppure il nero tragico di Atte(Rosalie Crutchley)la schiava ex di Nerone,nel finale omicida/suicida.Ancora il dilagare del rossosangue tra gli invitati nel banchetto/suicidio di Petronio.E poi il messaggio religioso,morale,educativo.Forse su basi un po' distorte storicamente, films come questi hanno educato e sensibilizzato generazioni.Meritano il nostro rispetto(e anche ammirazione).Quando si faceva cinema per "lasciare"(e non per triturare prestazioni e messaggi).

[+] lascia un commento a domenico maria »
Sei d'accordo con la recensione di Domenico Maria?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Domenico Maria:

Vedi tutti i commenti di Domenico Maria »
Quo vadis? [2] | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pino Farinotti
Pubblico (per gradimento)
  1° | nicolas bilchi
  2° | lady libro
  3° | barnaby
  4° | mondolariano
  5° | paolp78
  6° | domenico maria
  7° | gianni lucini
  8° | paolo ciarpaglini
Rassegna stampa
Mario Gromo
Premio Oscar (12)


Articoli & News
Poster e locandine
2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 25 maggio
Roubaix, Une Lumière
martedì 11 maggio
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità