Giorni perduti

Acquista su Ibs.it   Dvd Giorni perduti   Blu-Ray Giorni perduti  
Un film di Billy Wilder. Con Howard Da Silva, Ray Milland, Jane Wyman, Frank Faylen, Doris Dowling.
continua»
Titolo originale The Lost Weekend. Drammatico, Ratings: Kids+16, b/n durata 101 min. - USA 1945. MYMONETRO Giorni perduti * * * * - valutazione media: 4,36 su 20 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Gli abissi della bottiglia Valutazione 5 stelle su cinque

di riccardo-87


Feedback: 3641 | altri commenti e recensioni di riccardo-87
martedý 24 maggio 2011

Billy wilder descrive la tragedia di Don Birman, uno scrittore senza idee (Ray Milland, meritatamente premiato con l’oscar), preda dell’alcol e in balia del romanzo che non riesce a scrivere (“la bottiglia”). Il film narra l’autodistruzione inevitabile a cui va in incontro chi percorre la strada del bicchiere, da cui non si esce con un semplice atto di volontà, come troppo spesso viene sostenuto, ma solo tramite gli affetti: sarà infatti solo l’amore di Helen, la quale, a differenza del fratello di lui, non abbandona mai la speranza di salvarlo, che riuscirà a strappare  Birman al suo orrendo destino. Milland appare nel film costantemente stretto in una morsa spietata: da un lato l’amore per Helen si trasforma in vergogna per la sua debolezza, dall’altro il desiderio irresistibile di bere un altro bicchiere, di consumare un’altra bottiglia, sino alla morte. Il desiderio pare prevalere e la tragicità crescende della situazione del protagonista, da cui non sembra eserci via d’uscita, accompagna le scene notturne del film, girate in modo magistrale da Billy Wilder, l’apice delle quali sarà prima la scena della notte passata nell’ospedale e la successiva fuga di lui, poi quella della sera successiva dove Milland, con la sola compagnia di una bottiglia di whisky, vede le allucinazioni di cui parlava il medico in ospedale – “le allucinazioni vengono di notte”. Il finale è un’apertura alla speranza per chi è caduto nell’abisso ed è convinto di non averne più. Film capolavoro del primo Billy Wilder, non poteva non essere premiato con ben quattro oscar, tra cui, oltre al già citato oscar per Milland, spiccano anche quelli per milgio film, regia e sceneggiatura. Oggi forse non molto conosciuto, si sente la mancanza di film di simile stampo. Un parallelo interessante si potrebbe fare tra questo film e “il giocatore”, libro di Dostoevskij, che narra il perdersi dell’uomo nel gioco d’azzardo. Il contesto è certo ben diverso, e forse il libro appare più realistico: non c’è salvezza; la consapevolezza dell’abisso in cui ci si getta non aiuta (tema presente tanto nel libro di Dostoevskij quando nel film di Wilder), e infatti il protagonista del libro, Aleksej Ivanovic, dopo aver detto a se stesso “possibile, possibile che io sia un tal bambinello? Possibile che non capisca di essere un uomo perduto? Ma perché non posso risorgere?...” conclude il romanza con queste parola: “…punti l’ultimo fiorino, proprio l’ultimo! Io vinsi e dopo venti minuti uscii dal casino con centosettanta fiorini in tasca. Questo è un fatto! Ecco che cosa può a volte significare l’ultimo fiorino! E se io allora mi fossi perduto d’animo, se non avessi osato risolvermi?... domani, domani tutto finirà!”. Queste parole finali ricalcano il comportamento di Milland nel film di Wilder: l’idea che anche se oggi continua a bere, domani troverà la forza di smettere, o addirittura che può trovare la forza di smette nel momento stesso – “ora torno a casa e inizio il mio romanzo, dal titolo “la bottiglia””, dice a più riprese Milland al barista Net e a Helen. Il bevitore è insoma come il giocatore d’azzardo, rimanda sempre a domani la fine del proprio vizio, illudendosi di non esserne prigioniero. L’illusione che inganna la consapevolezza del rischio, l’illusione che prevale sulla consapevolezza del rischio: questo è “il giocatore”, questo è “giorni perduti”. 

[+] lascia un commento a riccardo-87 »
Sei d'accordo con la recensione di riccardo-87?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
77%
No
23%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di riccardo-87:

Vedi tutti i commenti di riccardo-87 »
Giorni perduti | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Stefano Lo Verme
Pubblico (per gradimento)
  1░ | paolo bisi
  2░ | riccardo-87
  3░ | il cinefilo
  4░ | samanta
  5░ | emanuelemarchetto
  6░ | luca scial˛
Rassegna stampa
Mario Gromo
Premio Oscar (13)
Festival di Cannes (2)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità