Dov'è la libertà...?

Acquista su Ibs.it   Dvd Dov'è la libertà...?   Blu-Ray Dov'è la libertà...?  
Un film di Roberto Rossellini. Con Totò, Nyta Dover, Vera Molnar, Franca Faldini, Maria Bon Roseto, Mario Castellani.
continua»
Commedia, Ratings: Kids+16, b/n durata 90 min. - Italia 1954. MYMONETRO Dov'è la libertà...? * * * 1/2 - valutazione media: 3,72 su 13 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
guttuso giovedì 20 marzo 2014
le carceri italiane Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Al di fuori della trama del film e della regia discutibile Totò è divenuto un icona del cinema italiano. I suoi film erano bocciati dalla critica. Nanni Loy confessava che andava a vederli in segreto. Anche questa sua interpretazione va accolta positivamente. L'aspetto che voglio sottolineare è la situazione carceraria italiana oggi drammaticamente attuale. La corte di Strasburgo ha condannato l'Italia sette volte per trattamento inumano dei carcerati. Totò viene sorpreso in carcere dopo la conta mattutina di dodici presenze in una cella. IL sovraffollamento e mancanza di rieducazione sono motivi ogni anno per numerosi suicidi, non solo dei detenuti, ma anche dei secondini. Stare chiusi in una cella per 22 ore senza una attività lavorativa che li prepari al reinserimento nella società è una tortura. [+]

[+] lascia un commento a guttuso »
d'accordo?
gabrisaltgr mercoledì 8 maggio 2013
film estraneo a totó ma buono Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Film che non esprime appieno le intenzioni comunicative né del regista ne del principe della risata. Il film in sé per sé non é costruito male, ma montato con un andamento lento e noioso che gli fa perdere la propria storia.
Ha senza dubbio molte lacune, ma nonostante ció riesce lo stesso a trasmettere il suo significato seppur con qualche notevole difficoltá discorsiva.
Nonostante ció é sempre la figura di Totó che innalza il livello dei film, per questo non mi sento di dargli meno di 3 stelle, qualsiasi film lui faccia.

[+] lascia un commento a gabrisaltgr »
d'accordo?
luca scialò lunedì 19 settembre 2011
preferire il carcere ad una falsa società Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Salvatore Lo Jacono esce di carcere dopo 22 anni di reclusione. Ha scontato l'omicidio del presunto amante di sua moglie. Dopo l'entusiasmo iniziale, si accorge che la realtà al di là delle sbarre è molto diversa da come si aspettava. I suoi principi e le sue speranze crollano a poco a poco, al punto da desiderare perfino di ritornare in carcere.
Film sulle difficoltà di reinserimento di un detenuto che sconta la pena, e aperta critica alla società e le sue falsità. Rossellini fa sì che il suo protagonista, interpretato manco a dirlo ottimamente da Totò, preferisce perfino tornare in carcere. Ha diverse pecche ma riesce a trasmettere in pieno il messaggio che si prefigura.

[+] lascia un commento a luca scialò »
d'accordo?
bruno sabato 7 giugno 2008
un film molto profondo! Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Non riesco a capire come il film possa essere considerato "sostanzialmente non riuscito"! Totò in questa pellicola è straordinario! La tematica è tragica quanto veritiera e cruda soprattutto, comicità e drammaticità si alternano magistralmente e a velocità impressionanti con colpi di scena che vanno dritti al cuore! L'unica cosa forse con la quale posso concordare (in negativo) è la regia e/o ho il modo di montare le pellicole di allora che non hanno mai reso giustizia ad un mostro sacro, intoccabile ed imparagonabile come Totò e ai grandi attori che gli hanno fatto da spalla!

[+] lascia un commento a bruno »
d'accordo?
gican mercoledì 24 settembre 2003
fellini e totò insieme nel film di rossellini dov'è la libertà? Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Questo magnifico esemplare del cinema italiano, "Dov'è la libertà?", timbrato Roberto Rossellini, è noto anche per una sublime curiosità: nel momento in cui si doveva girare con Totò la scena del processo, ecco arrivare all'improvviso Federico Fellini che prende il posto, in cabina di regìa, del grande maestro del neorealismo, vittima - così narrano le cronache - di un'indisposizione del tutto inaspettata. Tutto ciò, però, è servito soprattutto a Federico l'Immenso, che ha, in tal modo, diretto, con fare epico, almeno per una sola volta nella vita, il Principe della risata. Nel film capolavoro di Rossellini, fulgida è la presenza di Giacomo Rondinella, amicissimo di Totò, e interprete sempre numero uno della canzone napoletana.

[+] lascia un commento a gican »
d'accordo?
criticus
viva totò e viva giacomo rondinella Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Questo film del maestro Roberto Rossellini, cioè "Dov'è la libertà", mai premiato, mai osannato, perchè mai capito, nè integralmente nè parzialmente, è una scheda vivente ed educativa di ispirata denuncia sociale, forse incompiuta, ma piena di purezza intellettuale, che rispecchia, alla fine, fedelmente e con una certa sottile ironia, le caratteristiche profonde e infinite del dolore umano nella misteriosa commedia della vita. In questo film davvero straordinario, però ancora tutto da scoprire e da rivedere, due grandi interpreti del firmamento internazionale, Totò e Giacomo Rondinella, illuminano di maestrìa e di bravura ogni scena in cui sono eccezionalmente insieme, sequenza dopo sequenza.

[+] lascia un commento a criticus »
d'accordo?
gianni cannone
viva totò Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

In questo film di Roberto Rossellini, tormentato e delicato, la scena più clamorosamente bella è, senza dubbio alcuno, il duetto originalissimo tra il maestro Giacomo Rondinella, voce simbolo di Napoli, che interpreta con tonalità dolci e amare "Casa mia" di Totò, e Totò stesso il quale, per l'occasione, assume il ruolo, veramente atipico, di celebre spalla del grande cantante napoletano. Gli autori della sceneggiatura, poi, lasciano tutti senza fiato: Vitaliano Brancati, Ennio Flaiano, Antonio Pietrangeli, Roberto Rossellini, Vincenzo Talarico. Gianni Cannone - Lentini.

[+] lascia un commento a gianni cannone »
d'accordo?
gianni cannone
viva totò Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

In questo film di Roberto Rossellini, tormentato e delicato, la scena più clamorosamente bella è, senza dubbio alcuno, il duetto originalissimo tra il maestro Giacomo Rondinella, voce simbolo di Napoli, che interpreta con tonalità dolci e amare "Casa mia" di Totò, e Totò stesso il quale, per l'occasione, assume il ruolo, veramente atipico, di celebre spalla del grande cantamte napoletano. Gli autori della sceneggiatura, poi, lasciano tutti senza fiato: Vitaliano Brancati, Ennio Flaiano, Antonio Pietrangeli, Roberto Rossellini, Vincenzo Talarico. Gianni Cannone - Lentini.

[+] lascia un commento a gianni cannone »
d'accordo?
Dov'è la libertà...? | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | luca scialò
Rassegna stampa
Gian Luigi Rondi
Rassegna stampa
Alberto Anile
Shop
DVD
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 7 ottobre
Gamberetti per tutti
L'anno che verrà
Nel nome della Terra
Vulnerabili
mercoledì 30 settembre
Gli spostati
mercoledì 23 settembre
A Tor Bella Monaca non Piove Mai
martedì 22 settembre
L'hotel degli amori smarriti
giovedì 10 settembre
La mia banda suona il pop
mercoledì 9 settembre
Fantasy Island
martedì 8 settembre
Doppio sospetto
mercoledì 2 settembre
Villetta con ospiti
giovedì 27 agosto
Dopo il matrimonio
mercoledì 26 agosto
Qua la zampa 2 - Un amico è per se...
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità