Rifkin's Festival

Un film di Woody Allen. Con Wallace Shawn, Gina Gershon, Louis Garrel, Christoph Waltz, Elena Anaya.
continua»
Commedia, Ratings: Kids+13, durata 92 min. - USA, Spagna 2020. - Vision Distribution uscita giovedì 6 maggio 2021. MYMONETRO Rifkin's Festival * * * - - valutazione media: 3,03 su 28 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

La leggerezza alleniana Valutazione 3 stelle su cinque

di Eugenio


Feedback: 27727 | altri commenti e recensioni di Eugenio
martedì 4 maggio 2021

Allen fa cinquanta.... film e tra poco, il 6 maggio, mai stanco, festeggia questo importante anniversario  con una nuova pellicola, quarta collaborazione consecutiva con il direttore della fotografia tre volte premio Oscar Vittorio Storaro. 
Rifkins Festivalè uno "standard" nella produzione del regista, una classica commedia alleniana con protagonista un uomo alle prese con le nevrosi e le insicurezze di un matrimonio. Ma, come ogni film del cineasta, esula dal genere puramente didattico ed epurato dalla cinefilia tutta alleniana e dal rigido citazionismo didascalico, stupisce, si, ancora una volta. E non era facile.
 
Forse perché il protagonista Mort Rifkin (il bravo Wallace Shawn) un professore sessantenne di cinema di origini ebraiche dalle vagheggiate velleità letterarie, convinto controvoglia a tornare al festival di San Sebastian in Spagna da sua moglie, addetta all’ufficio stampa di un giovane regista di grido parigino, ha qualcosa che appartiene a tutti noi ovvero il dubbio e l'incertezza, una caratteristica tutta umana e per questo empatica.
Forse perché il timore di perdere il riferimento più importante della sua vita (e in fin dei conti della nostra), la donna con cui è sposato da oltre vent'anni, per una vagheggiata liaison col regista, instilla in Mort quel tarlo del dubbio che si svela nei sogni e nella buffa frequentazione con una dottoressa avvenente del luogo sposata, anche lei fedelissima, con un fedifrago pittore spagnolo. Insomma, il classico incontro/scontro di una coppia nel luogo di finzione e sogno in senso lato per eccellenza ovvero il cinema.
 
Cinema che Woody ama e non nasconde di citare nei sogni agitati del suo alter ego protagonista con ricercate sequenze in bianco e nero e classici senza tempo. Così le inquietudini esistenzialiste dei film “d’annata” che l’hanno nutrito e ispirato ritornano tramite Rifkin, nella famosa scena della palla di vetro di Quarto potere, nelle pedalate da nouvelle vague spensierate in bicicletta di Jules e Jim, nel bunueliano angelo sterminatore, passando per Fino all’ultimo respiro e il Settimo sigillo di Bergman con il cameo di Christoph Waltz che parodia la Morte.
 
Insomma, nettamente predominante, in questa successione di titoli, è il cinema europeo degli anni sessanta in cui Woody Allen si stava formando come stand-up comedian e come regista, leggero, sì ma al tempo stesso acuto osservatore dei nostri tempi.
Ed è proprio questa leggerezza alternata alla drammaticità di una crisi coniugale a rendere il film unico nel suo genere perché Allen ancora una volta riesce a trovare la giusta sapienza nell'equilibrio posato scenico senza l'eccesso di zelo o barocchismo della Ruota delle meraviglie coniugandolo a una fotografia sospesa di Un giorno di pioggia a New York, lucida malinconia.
 
Riflins festival,al contrario, grazie alla scelta drammaturgicamente precisa e ad una sceneggiatura snella contraddistinta da una leggerezza senile che ricorda un po' Hollywood ending con il gioco meta-cinematografico pirandelliano, si rimette in gioco in prima persona, ecco.
Un'originalità inesistente e a tratti assurda, lontana dall'essere un capolavoro ma celebrativa di un ritorno in sala. E scusate se è poco.
 

[+] lascia un commento a eugenio »
Sei d'accordo con la recensione di Eugenio ?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
50%
No
50%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Eugenio :

Vedi tutti i commenti di Eugenio »
Rifkin's Festival | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Uscita nelle sale
giovedì 6 maggio 2021
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 33 sale cinematografiche:
Showtime
  2 | Abruzzo
  5 | Lazio
  3 | Liguria
  6 | Lombardia
  2 | Piemonte
  3 | Puglia
  1 | Sardegna
  5 | Sicilia
  1 | Trentino Alto Adige
  5 | Veneto
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 25 maggio
Roubaix, Une Lumière
martedì 11 maggio
Favolacce
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
martedì 13 aprile
Burraco fatale
Lei mi parla ancora
Genesis 2.0
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità