Euforia

Acquista su Ibs.it   Dvd Euforia   Blu-Ray Euforia  
Un film di Valeria Golino. Con Riccardo Scamarcio, Valerio Mastandrea, Isabella Ferrari, Valentina Cervi, Andrea Germani.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 115 min. - Italia 2018. - 01 Distribution uscita giovedì 25 ottobre 2018. MYMONETRO Euforia * * * - - valutazione media: 3,31 su 34 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
maurizio.meres lunedì 29 ottobre 2018
bellissimo film Valutazione 4 stelle su cinque
74%
No
26%

La bravissima Valeria Golino con questo film si conferma come una regista molto sensibile alle problematiche della vita intese come sofferenze della salute senza mai impietosire ma sempre con un ottimismo che sfiora l'eccitazione di chi scopre per la prima volta l'amore per tutti e per tutto,in una gioia di vivere.
Film tecnicamente perfetto,riprese sempre in primo piano con particolare tendenza nei particolari sia delle cose che delle persone con dei tagli scena perfetti e di senso compiuto così come i dialoghi intensi e personali entrano nel profondo dell'intimo facendo uscire per ogni personaggio il proprio essere. [+]

[+] lascia un commento a maurizio.meres »
d'accordo?
flyanto lunedì 29 ottobre 2018
tanta ebbrezza per lenire il dolore Valutazione 4 stelle su cinque
78%
No
22%

 Euforia”, l’ultimo film diretto dall’attrice Valeria Golino, racconta di un uomo d’affari ben avviato nella propria professione (Riccardo Scamarcio) che vive la sua quotidianità, e soprattutto i giorni a venire dopo la dolorosa notizia del fratello (Valerio Mastandrea) affetto da un tumore al cervello ad uno stadio ormai avanzato, in uno stato di eccitazione psico-fisica continuo. Ospitando il suddetto fratello nella propria lussuosa abitazione in vista dell’ operazione a cui quest’ultimo si deve sottoporre, il protagonista vive con profondo dolore, a dispetto però di quanto egli dimostri all’esterno con i parenti più vicini e con gli amici, questo periodo critico e, pertanto, per reazione si stravolge con sostanze stupefacenti, festini in discoteca e in casa,  acquisti eccessivi di beni di lusso alla ricerca di un’allegria e di uno stato, appunto, euforico che gli facciano dimenticare la molto prossima morte del fratello. [+]

[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
flaw54 domenica 28 ottobre 2018
inaspettato Valutazione 4 stelle su cinque
78%
No
22%

Veramente un bel film. Triste secondo il cliché del cinema italiano, ma recitato dai due protagonisti e dagli attori di contorno in modo splendido. Scamarcio è una rivelazione e anche Mastrandrea è meno monolitico e capace di momenti fortemente ironici pur nella tragicità della vicenda. La Golino sa affrontare temi ancora difficili con delicatezza e non sfrutta la storia per creare una facile e scontata emotività nello spettatore. Forse il montaggio non è dei migliori per la presenza di alcune scene troppo brevi e forse inutili, ma l' opera rimane veramente accattivante. Uno dei migliori film di quest'anno.

[+] lascia un commento a flaw54 »
d'accordo?
maria f. giovedì 15 novembre 2018
evviva i buoni film! Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

 Il film inizia con la visita del “faccendiere” Matteo all’incaricato amministrativo che cura per conto dell’alto Clero anche restauri di opere d’arte.
 Matteo gli propone ancora una volta di affidare il restauro di un quadro da poco ritrovato e di grande interesse culturale a una scuola giapponese.
Il curatore per l’ennesima volta gli nega quest’incarico, preferendo affidare quest’operazione delicatissima e di notevole responsabilità a un “maestro di nazionalità italiana o europea” che per scuola e tradizione ritiene forse maggiormente all’altezza .
L’affarista cerca di tranquillizzare il Prelato attirando l’attenzione sul fatto che l’opera, che risale al 1600(?), chissà nei secoli a quanti restauratori è stata affidata per renderle la sua originaria beltà, concludendo che nessun nome di chi è intervenuto, è arrivato fino ai nostri giorni, quindi in futuro nessuno conoscerà mai la nazionalità dell’ultimo professionista/restauratore. [+]

[+] lascia un commento a maria f. »
d'accordo?
loland10 domenica 28 ottobre 2018
un pesce in faccia... Valutazione 3 stelle su cinque
67%
No
33%

Euforia” (2018) è il secondo lungometraggio dell’attrice-regista Valeria Golino.
Che dire di una regista che dopo un’esperienza vistosa di attrice in lungo e in largo si permette di girare un paio di lungometraggi che già recitano nel ricordo di un cinema italiano non certo al meglio che cerca, o vuole farlo, storie ridotte e diverse, miste e fuori dai gangheri.
Che dire di un cinema italiano che (ri)aspira ad essere di nuovo grande con strade, linee e vicoli, più o meno stretti, tra ambienti diversificati, omaggi evidenti e voci di recita da sembrare fuori dal coro.
Che dire di attori/ici che hanno la meglio (gettandosi in luogo) sul panorama (in senso di cast e di visuali multiformi) intorno quando le inquadrature e i modi sanno di classico del nostro cinema. [+]

[+] lascia un commento a loland10 »
d'accordo?
alesimoni domenica 4 novembre 2018
(tragi)commedia all'italiana Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Film ottimo di una regista sempre più brava, sensibile e attenta, esaltato dalla migliore perfomance in carriera di un finalmente strepitoso Riccardo Scamarcio. Si ride (moltissimo) e si piange come nei migliori film della nostra gloriosa tradizione cinematografica, la regia è equilibrata e indugia sui particolari, sulle sfumature di colore e sugli sguardi. Scamarcio è grandioso nell'interpretazione di un personaggio complesso , egoista ,narciso ma anche sensibile. Mastandrea come al solito è una garanzia con il suo dolente malato terminale che nn abbandona mai la voglia di restare attaccato alla vita. Unico neo la caratterizzazione del personaggio di Jasmine Trinca che sembra essere stato un po' appiccicato lì. [+]

[+] lascia un commento a alesimoni »
d'accordo?
pintaz martedì 13 novembre 2018
la bellezza protegge la bellezza Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Matteo per vivere liberamente la propria omosessualità acquista un attico a Roma e, attraverso la sua infantile leggerezza, fa in modo che la personale navigazione giornaliera sia un’eterna festa per allontanare la propria ipocondria e accontentare, anche solo con un bicchiere di vino, la truppa di amici che lo circonda.

[+]

[+] lascia un commento a pintaz »
d'accordo?
francesca meneghetti giovedì 1 novembre 2018
buoni propositi, ma... Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Si deve dar atto a Valeria Golino di due meriti. Anzitutto, ha avuto il coraggio di affrontare un tema tanto praticato da configurare un genere vero e proprio (Cancer movies), che annovera decine di opere (il filosofo Luciano De Fiore, nel suo “Cinema e oncologia” ne considera circa ottanta). Difficile essere originali ed evitare ripetizioni, oltre che sentimentalismi ed eccessi di pathos.
Il secondo merito consiste nell’aver prescelto l’osservazione della relazione tra due fratelli maschi, Ettore e Matteo, molto diversi tra loro, sconquassata dalla rivelazione di una malattia terminale, di cui è al corrente, però, solo il fratello sano, Matteo, che decide di nascondere la verità a scopo protettivo. [+]

[+] lascia un commento a francesca meneghetti »
d'accordo?
andilento domenica 28 ottobre 2018
una grande bellezza con più anima Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Tra fratelli maschi si parla poco, ci si trova spesso a doverlo fare proprio nelle situazioni peggiori, lutti o malattie. Si resta in bilico tra confidenza ed estraneità, tenerezza mascherata e cattiveria ostentata. Direi che Valeria Golino si è dimostrata piuttosto abile nel dosare sentimenti così estremi e delicati, facilitata dall'ironia graffiante di Mastandrea e dall'affiatamento con il suo ex Scamarcio. Proprio la parte di Scamarcio sembra quella di un mini-gep, almeno nel fisico, nelle movenze da piacione fra terrazze e salotti romani. Niente a che vedere con i dialoghi scritti da Sorrentino, certo, eppure nel complesso ho pensato a una Grande bellezza meno calligrafica ma con più anima. [+]

[+] lascia un commento a andilento »
d'accordo?
vincenzo ambriola venerdì 23 novembre 2018
la morte imminente Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

Due fratelli diversi, due storie diverse, la malattia di uno di loro che li fa incontrare. La Golino rivede il tema della morte imminente innestandolo nel rapporto, spesso difficile, tra fratelli in età adulta. Lo fa con garbo, raccontando le loro vite da molti punti di vista sentimentali e temporali, senza mai superare il limite del patetico, del morboso, della commiserazione. Purtroppo, la sua narrazione esalta il successo economico di uno dei due fratelli, insistendo sui dettagli di una vita lussuosa, sfrenata e a tratti pericolosa. Questa polarizzazione, utile drammaturgicamente, indebolisce il messaggio del film e l'analisi lucida del tema della morte. Bella la musica, sempre ben intonata al discorso narrativo; belle le immagini e ottima la recitazione dei nostri attori e delle nostre attrici italiane, oramai a livelli qualitativi internazionali. [+]

[+] lascia un commento a vincenzo ambriola »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Euforia | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | maurizio.meres
  2° | flyanto
  3° | flaw54
  4° | loland10
  5° | maria f.
  6° | alesimoni
  7° | francesca meneghetti
  8° | pintaz
  9° | andilento
10° | vincenzo ambriola
11° | kimkiduk
12° | cardclau
Rassegna stampa
Eugenio Arcidiacono
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 25 ottobre 2018
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità