The Square

Acquista su Ibs.it   Dvd The Square   Blu-Ray The Square  
Un film di Ruben Östlund. Con Claes Bang, Elisabeth Moss, Dominic West, Terry Notary, Christopher Læssø.
continua»
Titolo originale The Square. Commedia drammatica, Ratings: Kids+16, durata 142 min. - Svezia, Danimarca, USA, Francia 2017. - Teodora Film uscita giovedì 9 novembre 2017. MYMONETRO The Square * * * 1/2 - valutazione media: 3,61 su 59 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
alberto pezzi sabato 6 luglio 2019
bellissimo ma forse troppo complicato Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

RECENSIRE QUESTO FILM MI RISULTA MOLTO DIFFICILE. HO LETTO VARI SCRITTI, SENTITO MOLTE OPINIONI, MA DEVO DIRE CHE FORSE LA MIA RECENSIONE VA CONTROCORRENTE. QUALCUNO DICE CHE QUESTA PELLICOLA FA MORIRE DALLE RISATE, ALTRI LA DEFINISCONO UNA NOIA MORTALE, TANTI LA CITANO COME CAPOLAVORO. SE DEVO DIRE LA VERITA’, IO NON HO RISO PER NIENTE. ED IL FILM NON E’ STATO NOIOSO. CAPOLAVORO?? SI E NO. “THE SQUARE” E’ CERTAMENTE UN’ OPERA D’ ARTE, DEGNA DI NOTA E MERITEVOLE DI TUTTI I PREMI CHE HA RICEVUTO. CHRISTIAN E’ IL CURATORE DI UN IMPORTANTE MUSEO DI ARTE CONTEMPORANEA DI STOCCOLMA. LA SUA VITA E’ AGIO ALLO STATO PURO: SOLDI, POTERE, NOTORIETA’. [+]

[+] lascia un commento a alberto pezzi »
d'accordo?
nigel mansell domenica 13 gennaio 2019
the square di ruben ostlund Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

 Creare la società perfetta, rispettosa di tutto e tutti, e poi chiudersi e ghettizzarsi per paura degli altri?
Ascoltare tutti e poi emarginarli per preservare la propria superiorità?
Credere nell’altro ma poi temere di essere indifeso rispetto a lui?
Società apparentemente impeccabili come quelle scandinave e per la precisione quella svedese protagonista della pellicola, devono fare i conti con tutto questo, ma le contraddizioni sono molte e non facili da superare.
The Square ci parla di tutto questo, anche se per noi italiani non è facile comprenderlo a pieno, siamo ancora ben lungi da arrivare ai traguardi delle civiltà del nord dell’Europa. [+]

[+] lascia un commento a nigel mansell »
d'accordo?
domenica 25 novembre 2018
perplessità Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Buonasera. Scrivete: "Dall'idea di un artista viene realizzato un evento in una piazza dove la regola è non avere regole." Non è vero: non è questo il senso di quell'opera. Scrivete anche: "fino a sfociare nel disperato discorso di scuse di Christian a un ragazzino, che diventa sproloquio autoassolutorio, elegia del senso di colpa collettivo." Non è vero: Christian non trova il bambino, quando lo cerca nel condominio in cui dovrebbe abitare. Chi ha scritto questa recensione ha visto il film?

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
nelmatt venerdì 24 agosto 2018
un gran film sacrificato per la satira sociale Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

La storia parla di tante cose, tutte che ruotano attorno ad un curatore di un museo d'arte, alla sua cerchia sociale e ad una serie di eventi sempre più grotteschi a cui andrà incontro.
Il film per un 1'30h buona (dura due ore e trenta minuti) procede benissimo, ha un atmosfera spettaccolare, una trama intrigante e diverte con situazioni decisamente grottesche e con una satira pungente su una "società modello". Ed è questo il vero fulcro di tutto il film, la satira, e per la maggior parte della visione ne ero entusiasta, però poi ne diventa anche il problema principale. Perché la maggior parte di tutte le situazioni interessanti che si andavano a creare nella prima parte sfociano in una serie di avvenimenti caotici, interi sviluppi della trama che si accumulano e poi si perdono lungo la strada. [+]

[+] lascia un commento a nelmatt »
d'accordo?
bergat giovedì 31 maggio 2018
chi è quadrato può divenire tondo?
0%
No
0%

Non so cosa si sia proposto il regista. Forse credo bonariamente a prendere in giro l'arte moderna contemporanea e non avrebbe certo torto. Dove un Fontana stabilisce con un taglio sulla tela il concetto spaziale, si è andati sempre di più progressivamente a mettere in scena qualsiasi cosa normale, che non ha alcuna valenza per chi l'osserva, o meglio l'unico valore è quello che rappresenta cioè un paio di scarpe usate, dei mucchietti di terra o qualsiasi altra cosa banale come un quadrato dai bordi luminosi. l'artista è tale se con la sua opera trasmette senza aiuti esterni il messaggio che aveva in animo di trasmettere, e non lo sono quindi dei mucchietti di terra o un quadrato, La scelta quindi di Ruben Ostlund è di rappresentare la vacuità, quindi, di una certa arte moderna, e lo fa in maniera sottile facendo assumere al personaggio principale, l'artista del quadrato, rappresentato dall'attore Claes Bang, la parte dello scemo, dello svagato che non si interessa minimamente di un battage pubblicitario per la propria opera, fatto in maniera assurda e disumana da persone fuori di cervello. [+]

[+] lascia un commento a bergat »
d'accordo?
lizzy mercoledì 30 maggio 2018
vuoto e senza senso...come l'arte contemporanea... Valutazione 1 stelle su cinque
50%
No
50%

Questo film, proprio come la famosa "arte contemporanea" (della quale abbiamo un esempio nei mucchietti di ghiaia tanto ignorati visto che di visitatori non ne hanno e tanto inutilmente presidiati manco fossero importanti come "La Gioconda"), non vuol dire nulla. E' una scatola vuota.

Non dice niente e nemmeno suggerisce qualcosa. [+]

[+] lascia un commento a lizzy »
d'accordo?
no_data sabato 19 maggio 2018
intenso e ti fa pensare Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%


[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?
mauro2067 sabato 12 maggio 2018
profondo ed inquetante Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

 Il titolo è “Il quadrato”. Un opera d’arte che invita a riflettere, "Il quadrato è un santuario di fiducia e amore al cui interno abbiamo tutti gli stessi diritti e doveri”.

Solo che per tutto il film nel quadrato non entra nessuno, tranne la bambina per motivi pubblicitari e fa anche una brutta fine. Tutto invece si svolge fuori dove la fiducia e l’amore sono sentimenti inesistenti, e dove viene sottolineato più e più volte la netta distinzione sociale tra poveri e ricchi. Christian approfitta dei suoi dipendenti, diffida delle persone che abitano in quartieri più poveri, approfitta delle donne che provano sentimenti per lui, elargisce facili elemosine come se bastasse per giustificare e approvare il suo essere benestante. [+]

[+] lascia un commento a mauro2067 »
d'accordo?
domenicocarcangiu giovedì 5 aprile 2018
mah, ho spento dopo 20 minuti Valutazione 1 stelle su cinque
67%
No
33%

non so come sia stato Vincitore della Palma d'oro al Festival di Cannes 2017, dopo 20 minuti di noia , pessima recitazione, tempi morti ho spento... 


[+] lascia un commento a domenicocarcangiu »
d'accordo?
piergiorgio martedì 3 aprile 2018
grandi pretese risultato modesto Valutazione 2 stelle su cinque
67%
No
33%

Ovvero l'ambizione di fare un discorso serio mettendo in fila situazioni di vario tipo, spesso irritanti, slegate tra di loro dove la nota prevalente è l'inverosimiglianza. La vicenda principale è quella dell'idea bislacca di promuovere un'installazione artistica sul bene con un video ultra cinico. Anche se la scena più inquietante è quella del giornalista che contesta al responsabile le sue dimissioni perchè non si può limitare la libertà d'espressione. Questo forse è il migliore spunto del film. La vicenda del furto risolto accusando tutti gli abitanti di un condominio con reazione inviperita di un ragazzino potrebbe essere interessante ma che c'entra con il resto? Situazione pure vanificata da un finale che ci informa che il ragazzino neanche viveva lì. [+]

[+] lascia un commento a piergiorgio »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 »
The Square | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | kimkiduk
  2° | miraj
  3° | tonimais
  4° | robertalamonica
  5° | zarar
  6° | nanni
  7° | zim
  8° | crisalidea
  9° | nelmatt
10° | francesca meneghetti
11° | piergiorgio
12° | bergat
13° | lizzy
14° | mauro2067
15° | nigel mansell
16° | lbavassano
17° | genziana
18° | l''inquilinadelterzopiano
19° | enricodanelli
20° | vanessa zarastro
21° | maumauroma
22° | no_data
23° |
24° | no_data
25° | flyanto
26° | homer52
27° | cardclau
28° | alvisebittente
29° | fabiofeli
30° | goldy
31° | udiego
Premio Oscar (1)
Golden Globes (1)
Festival di Cannes (1)
European Film Awards (11)
David di Donatello (1)
Critics Choice Award (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 9 novembre 2017
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità