Mio PapÓ

Acquista su Ibs.it   Dvd Mio PapÓ   Blu-Ray Mio PapÓ  
Un film di Giulio Base. Con Giorgio Pasotti, Donatella Finocchiaro, Niccol˛ Calvagna, Fabio Troiano, Ninetto Davoli.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 90 min. - Italia 2014. - Bea Production uscita giovedý 27 novembre 2014. MYMONETRO Mio PapÓ * * * 1/2 - valutazione media: 3,60 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   

I veri legami sono quelli dell'amore Valutazione 3 stelle su cinque

di Melvin II


Feedback: 12378 | altri commenti e recensioni di Melvin II
venerdý 28 novembre 2014

 Il biglietto d’acquistare per “Mio papà” è:5)Sempre

“Mio Papà”è un film del 2014 diretto da Giulio Base, scritto da Giulio Base, Giorgio Pasotti, Alessandro Pondi, Paolo Logli, Mauro Graiani, Riccardo Irrera, prodotto da Movie e Rai Cinema con il contributo di MiBACT, con:Giorgio Pasotti, Donatella Finocchiaro, Niccolò Calvagna, Ninetto Davoli e Fabio Troiano.
Qualche mese fa è uscito nelle nostre sale un bellissimo film giapponese “Father and son” , aihme, poco  amato dal pubblico in cui si chiedeva, se fosse più importante  per un genitore per amare il proprio figlio,  vederlo crescere ed educarlo ogni giorno o contasse di più comunque il legame di sangue.
Il concetto di famiglia è cambiato nel corso degli anni. Papà, mamma e figlio sono ormai una delle possibili tipologie di famiglie:allargata, omosessuale, eterosessuale.
Difficile stabilire quale sia la formula più giusta per un minore, la legge cerca sempre di tutelarlo, ma non sempre i diritti sono in linea con i sentimenti.
“Mio Papà”, che aveva già riscosso ottimi consensi all’ultimo Festival di Roma, è la semplice e toccante storia di Lorenzo(Pasotti) giovane e single sommozzatore di San Benedetto del Tronto che dopo essere lasciato dalla fidanzata, perché non desideroso di diventare padre, trascorre le sue notti divertendosi con donne diverse in compagnia del suo amico e compagno di lavoro Roberto (Troiano).
Una sera come tante in un locale Lorenzo conosce Claudia (Finocchiaro) con cui ha una notte di passione. Ma la notte diventano più notti e da lì a poco  si trasforma in una relazione a tre perché Claudia è madre del  bambino Matteo(Calvagna).
Il rapporto tra Lorenzo e Matteo non parte bene, entrambi poco propensi a conoscersi e insofferenti l’un dell’altro.
La barriera che li divide però lentamente si sgretola per l’amore che entrambi nutrono per Claudia, e quando quest’ultima per motivi di lavoro è costretta in un viaggio in Germania, i due sono costretti alla coabitazione e soprattutto ad aprirsi, imparando a volersi bene.
Lorenzo si ritrova ,senza rendersene conto,. travolto dall’amore per Matteo e  diventando per il bambino di fatto la vera figura paterna che tanto gli manca. Un rapporto tra i due protagonisti  basato sulle piccole cose ,sulla complicità maschile, ma  anche come insegnante di vita e educazione che porterà il bambino a vedere Lorenzo come l’ideale compagno per la madre formando così una vera famiglia.
Una sceneggiatura semplice, chiara, fluida,ma nello stesso tempo  ricca di contenuti e carica di emozioni  che non lascia indifferente lo spettatore. Una storia d’amore che abbatte i meri legami di sangue, invitando  a conoscere e soprattutto a riflettere quali sono  i veri gesti e parole che fanno di un uomo  un padre per un bambino e cosa significhi essere veramente una famiglia. Il pathos narrativo  risulta struggente,ma nello stesso tempo realistico e attuale.
La regia di Base è di valore, pulita, delicata, capace di raccogliere le varie sfumature del racconto, riuscendo a mettere in evidenza i mutamenti dei sentimenti dei protagonisti senza farli mai cadere nel retorico e nel melò
Bella e toccante è la colonna sonora e degna di menzione è anche la fotografia.
Confesso  di non essere un fan accanito di Giorgio Pasotti, ma in questo film stupisce per la sua intensa e commovente interpretazione. E’ davvero meritevole di menzione la capacità in cui riesce ad indossare i panni di Lorenzo, forse ispirato dalla propria  esperienza personale, riuscendo a dargli corpo e anima in maniera efficace e convincente.
Niccolò Cavagna  si muove sulla scena come se fosse un veterano. I suoi occhi  e le sue espressioni raccontano prima delle parole lo stato d’animo  del suo personaggio. Formano una coppia perfetta con Pasotti, creando così una simbiosi empatica che proiettano interamente al pubblico in sala.
Donatella Finocchiaro  ci mostra con intensità e talento le varie facce di una donna: madre, amante, lavoratrice,  dando ad ognuna di loro spessore e forza e formando con Calvagna e Pasotti un trio davvero di riguardo.
 
Il finale, anche se drammatico, è ben costruito  e regala forti emozioni e lascia nello spettatore la bella convinzione che per quanto contino i  legami di sangue e  la legge li tuteli, niente e nessuno può stabilire chi amare come se fossi un vero padre.

[+] lascia un commento a melvin ii »
Sei d'accordo con la recensione di Melvin II?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Melvin II:

Vedi tutti i commenti di Melvin II »
Mio PapÓ | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1░ | angefr
  2░ | aristoteles
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 27 novembre 2014
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità