Venere in pelliccia

Acquista su Ibs.it   Dvd Venere in pelliccia   Blu-Ray Venere in pelliccia  
Un film di Roman Polanski. Con Emmanuelle Seigner, Mathieu Amalric Titolo originale Venus in Fur. Drammatico, durata 96 min. - Francia, Polonia 2013. - 01 Distribution uscita giovedì 14 novembre 2013. MYMONETRO Venere in pelliccia * * * 1/2 - valutazione media: 3,78 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Una splendida Emmanuelle in versione sadomaso per il "maestro" Polanski

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Roman Potanski, nelle interviste, prende le distanze dal personaggio maschile e si dichiara estraneo alle suggestioni sadomasochiste mettendo molto l'accento sul divertimento che gli ha procurato l'avventura e sul tono ironico che ha cercato nel film. Sta di fatto che l'attore (e regista) Mathieu Amalric, cui è affidato il ruolo del regista teatrale in Venere in pelliccia, gli somiglia in maniera evidente. D'altra parte però, sempre intervistato, Polanski riconosce anche che nel rapporto tra regista e interprete c'è, per definizione, una componente sadomasochista «il mio lavoro mi posiziona più vicino al personaggio del regista, ovviamente». E poi: «Nel sado-masochismo c'è qualcosa di non molto diverso dal teatro: diventi regista delle tue fantasie, interpreti un ruolo, diventi un'altra persona... Il film gioca con questa teatralità, un lavoro teatrale all'interno di un lavoro teatrale: dove domninazione e sottomissione, teatro e vita reale, personaggi, realtà e fantasia si incontrano, si scambiano di posto e confondono le linee di confine...». Il regista polacco ha adattato la pièce omonima di David Ives che è una rivisitazione del romanzo del 1870 di Leopold von Sacher-Masoch. Dove, facendo largamente eco alla propria autobiografia, l'autore immaginava che un uomo, Severin, stipuli un contratto con una signora, Wanda von Dunajev, nella quale egli vede una dea e che anzi identifica con Venere, dal quale è previsto che la loro relazione diventi quella tra una padrona e il suo servo (con un nuovo nome: Gregor). Disposto a tutto -tradimento, punizioni, umiliazioni- pur di viverle accanto. Come sappiamo le variazioni intorno all'archetipo sono state infinite. Nel cinema: da L'angelo azzurro a Viale del tramonto. Polanski, non nuovo ad avventure claustrofobiche, di teatro trasportato nel cinema, a pochi o pochissimi personaggi (da Cul de sac dove l'uomo viene come qui umiliato e femminilizzato a Rosemary's baby, da Luna di fiele a La morte e la fanciulla, fino al più recente e magistrale Carnage daYasmina Reza) e sempre con tisultati sorprendenti e assolutamente all'altezza della sua fama geniale, crea qui uno dei suoi più riusciti incipit. Con un piano sequenza che penetra in un teatro malmesso e deserto, che sarà il luogo unico dell'azione. Dove il regista Thomas Novachek (un tipo sofisticato e intellettuale, insicuro e irritabile, vittima passiva della sua fidanzata altolocata, in una parola inautentico) sta concludendo una giornata frustrante e deludente di audizioni per la sua pièce Venere in pelliccia. Quando, con enorme ritardo, si presenta un'altra candidata. Una tipa all'apparenza volgare e chiassosa, incolta e sfrontata che però, con sua enorme sorpresa e crescente fascinazione, avvolge Thomas in una spirale di cui egli perde progressivamente il controllo, entrando magicamente e perfettamente nei panni della sua Vanda. Entrando e uscendone per poi rientrarvi, in un gioco che, impercettibilmente, fa di Thomas un oggetto completamente in sua balia. Non è del tutto convincente l'intonazione non troppo spiritosamente femminista e "giustiziera" che Polanski ha voluto dare all'epilogo. Incarna la perfezione d'intesa tra i due interpreti, ma per Emmanuelle Seigner il ruolo, magnificamente sostenuto, è stato un vero regalo d'amore. Quello di Polanski è forse il caso più esemplare di paladino della generazione ribelle che, senza perdere nulla dell'originaria vena trasgressiva, occupa oggi il centro della scena come uno dei più grandi cineasti viventi.
Da La Repubblica, 14 novembre 2013


di Paolo D'Agostini, 14 novembre 2013

Sei d'accordo con la recensione di Paolo D'Agostini?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
50%
No
50%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Venere in pelliccia | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
David di Donatello (1)
Cesar (10)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Twitter
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 14 novembre 2013
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità