Venere in pelliccia

Acquista su Ibs.it   Dvd Venere in pelliccia   Blu-Ray Venere in pelliccia  
Un film di Roman Polanski. Con Emmanuelle Seigner, Mathieu Amalric Titolo originale Venus in Fur. Drammatico, durata 96 min. - Francia, Polonia 2013. - 01 Distribution uscita giovedì 14 novembre 2013. MYMONETRO Venere in pelliccia * * * 1/2 - valutazione media: 3,78 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Eros bifronte

di Roberto Escobar L'Espresso

Come i sogni, anche un grande film non è univoco, né univoca può essere la sua lettura. Così accade per "Venere in pelliccia" ("La Vénus à la fourrure", Francia e Polonia, 2013, 96'). Tratto da un testo teatrale di David Ives, a sua volta ispirato al romanzo di Leopold von Sacher-Masoch, e tutto girato in un teatro, di sé il film di Roman Polanski mostra subito la dimensione dell'eros masochistico, insieme con quella non meno erotica del gioco tra il narcisismo del regista e quello dell'attore. In questo gioco, ancora, si innesta la logica del potere che l'uomo pretende di esercitare sulla donna. E forse non di uomo e donna si tratta, ma di maschile e femminile. Alla fine di una lunga giornata di audizioni per scegliere l'interprete femminile di un adattamento del libro di Sacher-Masoch, il regista Thomas (Mathieu Amalric, alter ego dichiarato di Polanski) si vede precipitare in teatro Vanda (Emmanuelle Seigner). È volgare e ignorante, o tale si mostra, ma anche lei è messa alla prova. Inizia così la metamorfosi della donna, che sempre più si identifica con la protagonista di Sacher-Masoch, della quale porta il nome. Si trasforma anche Thomas, che da regista e sadico si fa attore e masochista, ora nel ruolo del protagonista maschile, ora in quello della stessa Vanda. Ma chi è Vanda? La prima risposta è che sia Venere, ovviamente in pelliccia, figura dell'eros masochistico di Thomas. Così vorrebbe lo stesso Thomas, per quanto non ami riconoscerlo. La seconda, più indiretta, è che sia una parte di Thomas: una parte che riemerge spaesante nel chiuso del teatro, venendo in scena man mano che avanzano le tenebre. Sarebbe allora con se stesso il gioco di potere del regista, con quel se stesso di cui ha paura, e di cui perciò vuole farsi padrone. O forse, il suo non è un gioco di potere, ma un sotterfugio per essere ciò che vorrebbe essere, senza averne il coraggio. D'altra parte, per quanto si contraddicano - e proprio perché si contraddicono - queste ipotesi possono valere l'una accanto all'altra. Passando da ipotesi a ipotesi, a noi pare di vederne una radicale, anzi abissale. Che cosa accade a Thomas? Posto di fronte a Vanda, il suo io "maschile" si dissolve. Non a caso, più ancora del testo di Ives, il film si chiude nel pathos di alcuni versi delle "Baccanti". Che anche a Thomas, come al Penteo di Euripide, capiti d'esserne fatto a brani in nome d'un principio "femminile" e dionisiaco? Ovviamente, ogni altra ipotesi resta aperta.
Da L'Espresso, 21 novembre 2013


di Roberto Escobar, 21 novembre 2013

Sei d'accordo con la recensione di Roberto Escobar?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
33%
No
67%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Venere in pelliccia | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
David di Donatello (1)
Cesar (10)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Twitter
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 14 novembre 2013
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità