Lebanon

Acquista su Ibs.it   Dvd Lebanon   Blu-Ray Lebanon  
Un film di Samuel Maoz. Con Oshri Cohen, Zohar Shtrauss, Reymond Amsalem, Itay Tiran, Yoav Donat, Dudua Tasas, Dudu Tassa, Michael Moshonov Drammatico, durata 90 min. - Israele, Germania, Francia, Libano 2009. - Bim Distribuzione uscita venerdì 23 ottobre 2009. - VM 14 - MYMONETRO Lebanon * * * 1/2 - valutazione media: 3,57 su 38 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
ennio mercoledì 7 novembre 2018
un occhio claustrofobico sulla guerra Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

"Lebanon" è un'idea originale che descrive la guerra moderna vissuta dall'interno di un carrarmato. Fin dall'inizio la percezione dello spettatore è cupa, tesa, intrisa del sudore e dell'urina dei protagonisti, racchiusi dentro il blindato in caccia per le strade del Libano. Col procedere della vicenda nell'animo dei ragazzi ruotano vicendevolmente sentimenti di paura isteria lucidità pazzia, ognuno di questi sentimenti mettendo alla prova la loro stabilità emotiva e mentale. Chi all'inizio trema di paura si troverà alla fine in migliori condizioni mentali, mentre qualcun altro scivolerà dal pragmatismo militaresco all'idiozia compulsiva. [+]

[+] lascia un commento a ennio »
d'accordo?
estonia venerdì 4 luglio 2014
esperienza di guerra claustrofobica e devastante Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

La percezione della guerra nella sua dimensione più devastante diventa reale identificazione. La paura e l’angoscia sono palpabili, avvertibili quasi fisicamente. E’ uno dei film che più di tanti altri dà la misura autentica e diretta di ciò che comporta essere in prima persona in mezzo a quell’inferno.
L’orrore, per quattro giovani soldati israeliani, è un’esperienza inevitabilmente senza via d’uscita: al riparo ma anche intrappolati nel ventre scuro e assordante di un carro armato devono fare i conti con una situazione estrema e con la paralizzante incapacità di reagire dovuta all’inesperienza sul campo. [+]

[+] lascia un commento a estonia »
d'accordo?
francesco2 martedì 5 aprile 2011
quella sporca (non) ultima guerra Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Nel mondo di oggi, la guerra è cambiata. E'cambiata perché si combatte contro bersagli irraggiungibili(?) come Bin Laden, in dei non-luoghi, perché si ricorre alle guerre preventive, perché il terrorista può essere chiunque. Ma nella realtà dei media onnipresenti, e forse onnipotenti, è cambiata anche la nostra PERCEZIONE della guerra. "The Hurt Locker”, a costo di sembrare freddo nel descrivere il soldato di oggi come un robot avulso da emozioni e passioni, ha reso perfettamente il senso dell'uomo-macchina, vicino e al contempo distante da codici cronenberghiani. "Lebanon" vuole raccontare anch'esso un'ALTRA guerra, nonostante paradossalmente riporti un fatto vero ambientato nel lontanissimo '82, un altro mondo ed ho detto poco. [+]

[+] lascia un commento a francesco2 »
d'accordo?
reservoir dogs lunedì 8 novembre 2010
la pellicola che lenisce le ferite Valutazione 4 stelle su cinque
90%
No
10%

Lebanon: Il Libano distrutto dalla guerra visto attraverso un tank israeliano e da quattro giovani "estranei" che lo abitano condividendo dolori, paure e lacrime.
Il carrarmato è il feto in cui questi giovani si trovano e vagano senza meta nella speranza di una "rinascita" che avverrà poi in un campo di girasoli.
La cinepresa si immerge tra di loro imprigonandoci nel carrarmato, costringendoci a osservare la guerra attraverso un mirino (l'apoteosi del cinema come osservazione="La finestra sul cortile") senza poter far niente.
Una cinepresa cosi vicina agli attori quasi da ricordare il Kammerspiel tedesco, "L'occhio" che tenta di raccontare i fatti da chi li ha vissuti sulla sua pelle e che prova ad attenuare il dolore attraverso la pellicola; Ari Folman (Valzer con Bashir).

[+] lascia un commento a reservoir dogs »
d'accordo?
giacomogabrielli venerdì 22 ottobre 2010
fedele. **** Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Originale visione di un terribile conflitto che ha segnato le vite di molti persone e giovani, come i protagonisti del film. Cruda e ben fatta ricostruzione, per un opera prima da Leone d'oro a Venezia 2009. FEDELE | ****

[+] lascia un commento a giacomogabrielli »
d'accordo?
peer gynt giovedì 14 ottobre 2010
incubo obiettivo Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%


Film israeliano di ottimo livello. Siamo all’inizio della guerra del
Libano del 1982. Il film e’ quasi totalmente ambientato all’interno di un
carro armato israeliano catapultato in piena zona di guerra. E’ la
variante originale dei vecchi film ambientati in un sottomarino, poiche’
partecipiamo anche noi della sensazione di oppressione dei soldati chiusi
dentro quest’arma di guerra, fra il caldo e la puzza insopportabile, con
unico contatto con l’esterno l’obiettivo-mirino del cannone, attraverso il
quale anche noi assistiamo alle morti, alle distruzioni e agli
appostamenti dei militari fra le rovine. [+]

[+] lascia un commento a peer gynt »
d'accordo?
nalipa mercoledì 22 settembre 2010
gerra del libano ... Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Vissuta da dentro un carro armato israeliano mandata  a perlustrare una cittadina bombardata dall'aviazione

[+] lascia un commento a nalipa »
d'accordo?
g_andrini martedì 6 aprile 2010
non male Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

E' un film interessante, piuttosto originale. La maggior parte del tempo scorre all'interno del carro armato. Gli attori sono positivi nel ruolo, interpretando bene. E' una pellicola contro la guerra, contro la sua assurdità.

[+] lascia un commento a g_andrini »
d'accordo?
oh dae soo domenica 28 marzo 2010
l' incoscienza e la paura Valutazione 4 stelle su cinque
68%
No
32%

Lebanon, vincitore a Venezia 2009, opera prima di un regista israeliano, Samuel Maoz. The Hurt Locker, trionfatore agli oscar 2010. Il grande cinema di guerra ritorna dopo quasi 2 decenni di (semi)buio susseguenti ai magnifici anni '80 ( Apocalypse now, Platoon, Good Morning Vietnam etc...). Due film straordinari ma molto diversi tra di loro. Lebanon racconta, quasi in tempo reale, un'incursione di un drappello di militari, un carrarmato e dei paracadutisti, in un centro abitato, non meglio identificato, del Libano appena bombardato dall'artiglieria isreliana. Siamo nel 1982, 1° guerra del Libano. All'interno del carrarmato, chiamato Rinoceronte, 4 giovani ragazzi. Esperienza di guerra pari a 0. [+]

[+] lascia un commento a oh dae soo »
d'accordo?
poldino venerdì 26 marzo 2010
la guerra vista da un obiettivo Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Il primo lungometraggio di Maoz,se può considerarsi apprezzabile e riuscito dal punto di vista ideologico(la guerra vista in soggettiva dall'interno di un carro armato),non sempre centra il bersaglio e con l'incessante passare dei minuti,dopo un'ottima mezz'ora,si rivela prolisso e ripetitivo.Certo,non mancano scene,toccanti ed emozionanti(vedi il cavallo che lacrima),ma da qui a definirlo capolavoro ed a premiarlo con un leone d'oro mi sembra eccessivo.

[+] lascia un commento a poldino »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Lebanon | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Venezia (1)
Nastri d'Argento (1)
European Film Awards (7)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 23 ottobre 2009
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità