L'allenatore nel pallone 2

Acquista su Ibs.it   Soundtrack L'allenatore nel pallone 2   Dvd L'allenatore nel pallone 2   Blu-Ray L'allenatore nel pallone 2  
Un film di Sergio Martino. Con Lino Banfi, Giuliana Calandra, Biagio Izzo, Stefania Spugnini.
continua»
Commedia, durata 112 min. - Italia 2007. - Medusa uscita venerdý 11 gennaio 2008. MYMONETRO L'allenatore nel pallone 2 * * - - - valutazione media: 2,41 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

C'era davvero il bisogno d'un sequel 24 anni dopo? Valutazione 1 stelle su cinque

di Great Steven


Feedback: 70003 | altri commenti e recensioni di Great Steven
sabato 9 maggio 2015

L'ALLENATORE NEL PALLONE 2 (IT, 2007) diretto da SERGIO MARTINO. Interpretato da LINO BANFI, ANNA FALCHI, BIAGIO IZZO, STEFANIA SPUGNINI, URS ALTHAUS, EMILIO DE MARCHI, MAURIZIO CASAGRANDE, ANDREA RONCATO, GIULIANA CALANDRA,
Lo storico allenatore della Longobarda Oronzo Canà è ormai andato in pensione da tempo, e gestisce insieme alla moglie Mara e alla poco attraente figlia Michelina un’azienda agricola nella natia Puglia. Ma un possibile ritorno in panchina viene velocemente prospettato agli occhi dell’ex mister quando il figlio del vecchio presidente Borlotti e il suo socio russo Ivan Ramenko assumono la guida della squadra e chiamano Canà per proporgli un contratto. In realtà c’è dietro un disegno losco e ricco di spinose contraddizioni che i due presidenti giocano ai danni di Oronzo e specialmente a sua insaputa. Dovendo nel contempo giustificare il suocero Fedele incline ai tradimenti coniugali e aver a che fare con una giornalista a caccia di gossip, Canà avrà il suo bel daffare per mantenere la Longobarda in serie A, accorgendosi che dopo ventiquattro anni di assenza il mondo del calcio è incredibilmente cambiato: ora sono gli sponsor a farla da padroni, i calciatori balzano agli onori della cronaca più per la storia d’amore con la velina di turno che per le prodezze in campo e le squadre necessitano degli interpreti per la massiccia presenza di atleti stranieri. Galvanizzato dalla falsa fiducia dei due presidenti ma successivamente tradito dagli stessi, Oronzo verrà messo più volte alle strette, ma il perseguimento della sua incrollabile onestà gli renderà il merito che gli spetta. È l’anomalo caso di un sequel che sopraggiunge dopo più di un ventennio, ma non è certo l’unico esempio nel cinema italiano degli anni 2000: si possono citare, a tal proposito, anche i seguiti di Vado a vivere da solo con Jerry Calà e di Eccezzziunale veramente con Diego Abatantuono. Il rischio che un simile esperimento corre, e nel quale il film in questione inciampa bellamente senza neanche tentare di arginarlo, è rappresentato dalla trappola della ripetitività e soprattutto dalla scarsa possibilità di rinnovare un canovaccio ormai pienamente sfruttato e che dunque ha ormai poche novità da sfornare per un pubblico decisamente annoiato e sempre più esigente. Se si aggiunge che questa volta gli sceneggiatori ammontano a sette, l’esito perde anche l’ultimo briciolo di qualità che ha strenuamente difeso fino all’assurdità: tant’è vero che è spesso cinematograficamente dimostrato che un eccessivo numero di sceneggiatori non può non produrre come risultato un prodotto narrativo scadente, privo di sorprese e zeppo solamente di banalità indescrivibili. Banfi non si smentisce nel reinventare il personaggio che l’ha definitivamente consegnato all’immaginario collettivo nostrano e che con ogni probabilità costituisce la sua interpretazione più riuscita sul grande schermo, ma la recitazione dei comprimari delude con una pesantezza imbarazzante: una pessima  A. Falchi, un B. Izzo sprecato e meno buffo di quel che il regista sperava, un A. Roncato messo troppo in disparte e una comparsata di U. Althaus (il mitico ex giocatore Aristoteles) buttata lì tanto per riempire un vuoto nella vicenda. S. Martino si era distinto come autore di commedie erotiche all’italiana nella loro stagione aurea, ma ormai la sua fornace ha ben poco da rivelare agli spettatori, e infatti non stupisce che la sua mancanza di idee accettabili lo abbia spinto a ritentare su una trama già conosciuta fino alla nausea e a replicare, senza successo, l’ordine di un avanspettacolo che in origine aveva raggiunto un obiettivo clemente e soddisfacente. Tra i calciatori veri, in pensione o ancora in attività, compaiono: Del Piero, Totti, Toni, Buffon, Pruzzo, Antognoni, Gilardino, Amelia, Galante e De Rossi.

[+] lascia un commento a great steven »
Sei d'accordo con la recensione di Great Steven ?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
50%
No
50%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Great Steven :

Vedi tutti i commenti di Great Steven »
L'allenatore nel pallone 2 | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Pierpaolo Simone
Pubblico (per gradimento)
  1░ | gili
  2░ | zzacchete!
  3░ | alessandro chiappetta
  4░ | luca scial�
  5░ | aristoteles
  6░ | great steven
  7░ | caligari
  8░ | andrea
Rassegna stampa
Sandro Rezoagli
Andrea Giorgi
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità