A me la libertà

Acquista su Ibs.it   Dvd A me la libertà   Blu-Ray A me la libertà  
Un film di René Clair. Con Henri Marchand, Raymond Cordy, Paul Ollivier, Rolla France, Jacques Shelly.
continua»
Titolo originale A nous la liberté. Commedia, Ratings: Kids+16, b/n durata 97 min. - Francia 1931. MYMONETRO A me la libertà * * * 1/2 - valutazione media: 3,75 su 8 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,75/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
    * * * * -
Fantafilm
cento anni di cinema di fantascienza

émile e Louis tentano la fuga dal carcere. Louis riesce ad evadere, ma émile è catturato. Anni dopo, i due amici si incontrano all'interno di una fabbrica di fonografi. Louis - che nel frattempo ha fatto fortuna - ne è il proprietario ed émile vi si è affacciato per seguire l'operaia Jeanne della quale è innamorato. Il ricco offre lavoro al povero e gli spiega di avere grandi progetti per il futuro: la piena automatizzazione della catena di montaggio gli permetterà di aumentare a dismisura la produzione senza aggravare le condizioni degli operai, anzi liberandoli dalla schiavitù dei massacranti turni di lavoro. Ma Louis è perseguitato dai ricattatori che conoscono il suo passato di galeotto ed émile capisce che la vita in fabbrica non è adatta a nessuno dei due. Scampati avventurosamente ad un agguato, i due si allontanano felici di aver riconquistato la libertà dei vagabondi, mentre in fabbrica, dove la meccanizzazione ha fatto il trionfale ingresso, gli operai trascorrono le ore di lavoro giocando a bocce.
Stilisticamente, il film è l'ultimo e più riuscito tentativo di René Clair di modulare le potenzialità espressive del cinema muto sulle novità tecniche del sonoro. L'intenzione è di dar forma alle categorie di un "cinema-poesia" che entri in diretta comunicazione con lo spettatore medio senza passare attraverso i pesanti filtri della riflessione intellettualistica. Convinto che l'immagine debba immediatamente parlare da sé, Clair fa abbondante ricorso a ritratti caricaturali facilmente riconoscibili e sviluppa una serie di elaborate e divertenti gag per mantenere desta l'attenzione su un racconto sostanzialmente drammatico e ammonitorio. Ma - come il regista stesso ebbe poi ad ammettere - il film sbaglia la scelta dei contenuti spegnendo nel consolatorio populismo da operetta lo spirito anarchico di una satira sociale e politica di grande attualità. L'apprezzamento per aver posto l'accento sulle dolorose contraddizioni del moderno capitalismo industriale cede, così, alla delusione per un'utopia picaresca (cui non sono estranei, comunque, i più battaglieri germi della successiva fantascienza a sfondo sociologico) e scarsamente critica, rendendo l'opera pregevole, ma in parte irrisolta.À nous la liberté - che gli stolidi censori dell'Italia fascista tradussero con il meno sospetto A me la libertà - fu al centro di una causa legale intentata dalla casa produttrice Tobis contro Charlie Chaplin accusato di aver plagiato le scene della catena di montaggio nel suo Tempi moderni. L'azione non ebbe seguito per l'intervento personale di René Clair che per il collega inglese nutriva grande ammirazione e al quale, forse, egli stesso era debitore di qualche buona idea.

Stampa in PDF

Premi e nomination A me la libertà Fantafilm cento anni di cinema di fantascienza
A me la libertà recensione dal dizionario Farinotti
Premi e nomination A me la libertà

premi
nomination
Festival di Venezia
1
0
Premio Oscar
0
1
Canzone cantata da Henri Marchand e Raymond Cordy alla fine
«Non si deve pensare al matrimonio
quando si è fatti per correre le strade:
aspettando di diventar saggi
accontentiamoci di amori senza domani.
È il destino, mio vecchio compagno!
Mio vecchio compagno,
la terra è rotonda,
le donne sono dappertutto:
quando noi vedremo la fine del mondo
sarà il tempo di fermarsi.
Dappertutto, se si crede alla storia,
dappertutto si può ridere e cantare».
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Canzone cantata da Henri Marchand e Raymond Cordy alla fine
«Non si deve pensare al matrimonio
quando si è fatti per correre le strade:
aspettando di diventar saggi
accontentiamoci di amori senza domani.
È il destino, mio vecchio compagno!
Mio vecchio compagno,
la terra è rotonda,
le donne sono dappertutto:
quando noi vedremo la fine del mondo
sarà il tempo di fermarsi.
Dappertutto, se si crede alla storia,
dappertutto si può ridere e cantare».
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | A me la libertà

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 17 dicembre 2015

Cover Dvd A me la libertà A partire da giovedì 17 dicembre 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd A me la libertà di René Clair con Henri Marchand, Raymond Cordy, Paul Ollivier, Rolla France. Distribuito da DNA. Su internet A me la libertà (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 12,99 €
Aquista on line il dvd del film A me la libertà

di Georges Sadoul

Due amici fuggono di prigione e il primo (Henri Marchand) si sacrifica per il secondo (Raymond Cordy) che diventa un grosso industriale fabbricante di dischi. Finalmente liberato, anch’egli è assunto come operaio nella fabbrica dell’amico, che riconosce. Per sfuggire ai ricattatori, il padrone arriva portando una valigia piena di biglietti di banca che una tempesta di vento sparpaglia facendoli cadere su un pubblico composto di personaggi ufficiali. L’amico d’un tempo l’aiuta a sfuggire alla polizia. »

di Massimo Magri

Un evaso, diventato un grande industriale dei disco, riconosce, in un suo operaio, l’antico compagno di prigionia che gli aveva facilitato la fuga. Ricattato da una banda di galeotti che è al corrente del suo passato e riconosciuto dalla polizia, l’industriale decide di darsi, con il vecchio amico, ad un felice vagabondaggio. Il lavoro moderno costringe l’uomo ad una vita morale e materiale molto simile a quella di una prigione: questa l’idea centrale del divertente e ironico apologo clairiano. »

A me la libertà | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Festival di Venezia (1)
Premio Oscar (1)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
venerdì 15 gennaio
Disincanto - Stagione 3
venerdì 1 gennaio
Cobra Kai - Stagione 3
giovedì 31 dicembre
Sanpa: luci e tenebre di San Patri...
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità