Le streghe

Un film di Robert Zemeckis. Con Anne Hathaway, Octavia Spencer, Codie-Lei Eastick, Jahzir Bruno, Joseph Zinyemba.
continua»
Titolo originale The Witches. Avventura, Ratings: Kids, durata 106 min. - USA 2020. - Warner Bros Italia MYMONETRO Le streghe * * * - - valutazione media: 3,02 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Riuscito adattamento del romanzo di Dahl Valutazione 3 stelle su cinque

di Eugenio


Feedback: 26627 | altri commenti e recensioni di Eugenio
domenica 1 novembre 2020

Doveva essere veramente un gran bello spettacolo se fosse uscito al cinema questo nuovo film di Robert Zemeckis, Le streghe, nuovo adattamento del romanzo di Roald Dahl, con un cast di tutto rispetto da Anne Hathaway a Octavia Spencer, Stanley Tucci e effetti speciali capaci, per una volta, di evitare il freddo tecnicismo ma scaldare il cuore.
Chiariamo subito che l'attrice del diavolo veste Prada non è Anjelica Huston dell’omonimo adattamento degli anni novanta alla cui comunque movenza e espressioni facciali, accenti stranieri ed effetti speciali, in qualche modo la gran strega suprema Hathaway si ispira evidentemente e che la storia in qualche modo risulta essere più fedele allo spirito dello stesso testo.
Ambientata nell'Alabama degli anni ‘60 (nel libro era l’Inghilterra negli anni ‘80), la vicenda trattata è di una semplicità disarmante eppure sono spesso le storie semplici quelle che rendono di più è che ci emozionano e le streghe e non fa eccezione.
È un film che si manifesta sin dalle prime battute frizzante nella struttura che fa uso di una voce narrante, il nostro protagonista, riusciti effetti speciali e grandi interpreti contribuendo a un'atmosfera gioiosa e leggera propria di un film di animazione a cui inizialmente il progetto doveva ispirarsi per poi deviare verso attori in carne ossa.
La vicenda è quella di un ragazzino che perde i suoi genitori in un tragico incidente e viene allevato dalla nonna (Octavia Spencer) che in giovinezza aveva avuto un primo incontro con le streghe, questi esseri cattivi mitologicamente al servizio del diavolo. Una di esse aveva trasformato un'amica di infanzia, colpevole di aver accettato un dolcetto dalla malvagia strega, in una gallina.
Lei era riuscita a scappare… fino a che... oggi appunto, ecco che le ombre paiono ritornare nella forma di una brutta tosse segno di una maledizione alle porte.
A seguito dell'incontro ravvicinato del nostro piccolo ragazzo-eroe con una strega, ineluttabile evento, portatrice di disgrazie, per cercare in qualche modo di evitare il destino, nonna e nipote si rifugiano in un Grand Hotel di lusso, una specie di Grand Budapest di Anderson. Qui si sentono al sicuro perché si tratta di un luogo frequentato da persone prettamente ricche e bianche (loro stesse sono lì grazie all’amicizia col cugino della donna, una volta chef): un obiettivo a cui le streghe non si interessano perché sanno che far sparire uno di quei bambini desterebbe scalpore.  Peccato che in quel luogo una misteriosa congregazione di presunte dame si palesi e che appaia interessata proprio agli infanti…
 
Sarà soltanto l'inizio di un'avventura in cui nonna e nipote con amici inaspettati, si troveranno a salvare il mondo dall'invasione di streghe annidate "in ogni luogo, paese e città”, il tutto tra trasformazioni, giochi, rimandi a un mondo asettico lontano dal barocco irriverente della pellicola di Roeg negli anni 90.
Poco importa perché il film di Zemeckis con guizzi alla sceneggiatura frutto della collaborazione con Guillermo del Toro (La forma dell'acqua) riesce a intrattenere con facilità, abilità, lo spettatore per tutta l'ora e quarantacinque di durata grazie a un taglio e un’inquadratura dinamica ad altezza di bambino (anzi spesso di topolino come si scoprirà) utilizzando il digitale con sapienza  e donando fluidità di racconto che scorre colorato, dinamico e brillante senza mai arenarsi in secche particolari, come un giocattolo luccicante in bilico tra humour, animazione e un doppiaggio eccellente.

 
Giostra superficiale, specchietto per le allodole, capace di stupire senza lasciar nulla alla fine?
Forse si, è vero il target è a misura di bambino ma non può lasciare indifferenti noi adulti d'oggi e bambini di ieri che abbandonando per un attimo la ricerca di un senso, di uno spessore psicologico, ci lasciamo intrattenere e divertire dalla magia di un cinema, che tanto ci manca, in questo momento, più che mai.

[+] lascia un commento a eugenio »
Sei d'accordo con la recensione di Eugenio ?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Eugenio :

Vedi tutti i commenti di Eugenio »
Le streghe | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
venerdì 15 gennaio
Disincanto - Stagione 3
venerdì 1 gennaio
Cobra Kai - Stagione 3
giovedì 31 dicembre
Sanpa: luci e tenebre di San Patri...
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità