La casa dei libri

Acquista su Ibs.it   Dvd La casa dei libri   Blu-Ray La casa dei libri  
Un film di Isabel Coixet. Con Emily Mortimer, Bill Nighy, Hunter Tremayne, Honor Kneafsey, Michael Fitzgerald.
continua»
Titolo originale The Bookshop. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 113 min. - Spagna, Gran Bretagna, Germania 2017. - Bim Distribuzione e Movies Inspired uscita giovedì 27 settembre 2018. MYMONETRO La casa dei libri * * 1/2 - - valutazione media: 2,98 su 22 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
michelecamero domenica 30 settembre 2018
il coraggio di pochi contro la malvagità dei tanti Valutazione 3 stelle su cinque
88%
No
12%

 Film ambientato in un piccolo paese della Gran Bretagna alla fine degli anni ’50. Una giovane vedova di guerra rimasta fedele alla memoria del marito amatissimo, grande lettrice come il consorte conosciuto non a caso in una libreria londinese, decide di aprire una libreria in quel borgo. Lo fa perché è convinta che i libri tengono una grande compagnia e le librerie costituiscono un potente luogo di aggregazione umana e sociale. Si scontrerà suo malgrado con una vecchia signora dell’alta borghesia inglese, o forse della nobiltà, che sulla casa scelta per ospitarvi la libreria nutre idee diverse. Lo scontro è inevitabile ma non è giocato ad armi pari, perché la vecchia megera, potentissima e soprattutto non avvezza né ad essere contrariata né a perdere, abituata invece a coartare e raggirare le persone incluso il marito generale e tutta la popolazione che sa di dipendere dai suoi capricci, metterà in campo tutta la propria influenza, le proprie potentissime amicizie e soprattutto la grande malvagità di cui è capace dietro l’insopportabile perbenismo tipico di una certa classe dirigente. [+]

[+] lascia un commento a michelecamero »
d'accordo?
loland10 lunedì 8 ottobre 2018
'la mente...pigra' Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

La casa dei libri” (La libreria, 2017) è il tredicesimo lungometraggio della regista spagnola Isabel Coixet.
Film leggero, importante, soave, indefinibile, tattile e volano nelle parole di un libro e degli scatoloni che aprono i pensieri. Una foglia che cade e non fa rumore ma che fa entrare dentro il frasario e la delicatezza di un libro da aprire, assaporare e leggere in silenzio. Un silenzio che apre ogni cattivo pensiero nella cittadina di Hardborough dove il pettegolezzo, l’invidia e il bastian contrario soffocano ogni giorno la vedova Florence che rema contro i mulini a vento per un ‘refrattario’ mondo al sogno e al gusto di una carta espressiva. [+]

[+] lascia un commento a loland10 »
d'accordo?
francesca meneghetti domenica 7 ottobre 2018
quando una passione fallisce, ma non del tutto
100%
No
0%

Quando la sceneggiatura di un film segue la trama di un libro, si è inevitabilmente portati a interrogarsi sulle corrispondenze e sulle eventuali divergenze, con un’operazione che finisce per enfatizzare la lettura contenutistica del film, a scapito del linguaggio formale. Tuttavia non si può prescindere dal confronto tra le due trame, dato che, in questo caso, la regista Isabel Coixel ha subito la folgorazione di un romanzo, mentre resta fuori la comparazione, impossibile, tra due linguaggi: uno fatto di parole, l’altro di immagini, oltre che di parole, suoni e dotato di una sintassi propria. “La libreria” di Penelope Fitzgerald, a cui si è ispirata la Coixel, ha una storia che viene sostanzialmente rispetta nel film, oltre ad essere autobiografica, per cui la vicenda della cocciuta e coraggiosa Florence Green è la stessa di Penelope: è il racconto del fallimento di una passione (per i libri, ma anche per un’idea, quella di aprire una libreria in un villaggio dominato dall’ignoranza) coltivata con tutte le energie e combattuta contro le avversità ambientali (l’umidità della casa) e le avversità umane, rappresentate dalla prepotenza di una nobildonna locale, che agisce non solo per moralismo, dopo il successo di vendite di Lolita, ma soprattutto per una perfida ebbrezza di potere. [+]

[+] lascia un commento a francesca meneghetti »
d'accordo?
lucio di loreto giovedì 20 giugno 2019
semplice, toccante ed incisivo Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Florence Green torna nel luogo d’origine cercando di riassestare la propria vita e ricominciare da capo, dopo la perdita del marito. Grande appassionata di lettura decide di utilizzare la sua vecchia abitazione – un edificio storico – per aprire una libreria, scoprendo amaramente che le sue ambizioni saranno osteggiate dalla ricca del villaggio, una perfetta e mai così graziosamente perfida Patricia Clarkson, che sfrutterà la sua enorme influenza per porre fine alle velleità della rivale. Il periodo è fine anni cinquanta e la location si svolge in un piccolo paesino d’Inghilterra. [+]

[+] lascia un commento a lucio di loreto »
d'accordo?
gabriella venerdì 16 novembre 2018
reading is healthy Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

 Film molto british , diretto da una regista catalana , così che cerca di coniugare la passionalità della lettura con spirito iberico con la proverbiale compostezza e pragmatismo inglese nella sempre misurata e controllata espressione o movenza dei personaggi. Fine anni 50, Florence è una vedova di guerra con il progetto di aprire una libreria ad Harborough, borgo inglese sul Mare del Nord, dove vive , perché amante della lettura e in memoria del primo incontro con il marito in una libreria londinese dove è nato il loro amore e la condivisione per tutto ciò che è scritto. [+]

[+] lascia un commento a gabriella »
d'accordo?
flyanto mercoledì 3 ottobre 2018
l'amore sconfinato per la lettura Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

 “La Casa dei Libri “ della regista Isabel Coixet, è un film tratto dal romanzo “La Libreria” di Penelope Fitzgerald in cui si racconta di una giovane vedova che, subito dopo la morte del marito, si trasferisce da Londra nella cittadina sul mare di Hardborough dove compra una vecchia casa che poi adibisce a libreria. Appassionata di libri, la protagonista cerca di rendere la sua attività fiorente, facendo arrivare molteplici opere di diversi autori, sia classici che non, e proponendone anche qualcuno contemporaneo, quali “Lolita” di Nabokov,  che però per l’epoca e l’ambiente provinciale della cittadina dove ella si è trasferita, risulta uno scandalo. [+]

[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
cardclau domenica 30 settembre 2018
fahrenheit 451 lo salva Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

Il film La casa dei libri di Isabel Coixet è un po’ una delusione, promettente ma troppo sentimentale la storia, con una recitazione sempre sopra le righe, macchiettistica.  Non conosco il libro di Penelope Fitzgerald da cui il film è tratto, e non nego che possa essere interessante, e che sia il pubblico femminile a tener su il mondo dell’arte, cioè del non essenziale. Se analizzi il fenomeno sulla frequenza, che ti so dire, sulle teste che sono presenti alle opere di musica classica, scopri che la stragrande percentuale è rappresentata dalle donne. Ma se poi, origliando, magari alla ricerca di una possibile creatura con cui condividere gli affetti e le emozioni, senti i commenti sparati dalle signore, potresti comprendere perché i mariti si siano dati all’osteria o alle partite di calcio. [+]

[+] lascia un commento a cardclau »
d'accordo?
La casa dei libri | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | michelecamero
  2° | loland10
  3° | francesca meneghetti
  4° | lucio di loreto
  5° | gabriella
  6° | flyanto
  7° | cardclau
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 27 settembre 2018
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità