Lady Macbeth

Acquista su Ibs.it   Dvd Lady Macbeth   Blu-Ray Lady Macbeth  
Un film di William Oldroyd. Con Florence Pugh, Cosmo Jarvis, Paul Hilton, Naomi Ackie, Christopher Fairbank, Golda Rosheuvel, Anton Palmer, Rebecca Manley Titolo originale Lady Macbeth. Drammatico, durata 89 min. - Gran Bretagna 2016. - Teodora Film uscita giovedì 15 giugno 2017. MYMONETRO Lady Macbeth * * * - - valutazione media: 3,07 su 21 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
emyliu` giovedì 22 giugno 2017
lady macbeth come l'avrebbe raccontata dostoevskij Valutazione 4 stelle su cinque
81%
No
19%

 UN film estetico in cui ogni inquadratura è un quadro fiammingo, tra esterni in variegata luce filtrata dalla vegetazione, ed interni rischiarati dal lume di candela. Siamo ai massimi livelli di cinema formale e di rappresentazione drammaturgica. L'incarnazione del male disegnata dal personaggio di Katherine, in teatrale metamorfosi da vittima a carnefice, ha i chiaroscuri della tragedia Shakespeariana, virati dalla reinterpretazione di un racconto dello scrittore russo Nicolaj Leskov, "Una Lady Macbeth del distretto di Mcensk", che il regista William Oldroyd trasforma ulteriormente, ambientandolo in Inghilterra. La trama ha un impianto Dostoevskijano, dove questa giovane donna inizialmente vittima di un matrimonio di convenienza, venduta per dei terreni, ignorata e vessata da un ozioso marito e da un genero che la tormenta con la richiesta di un erede, supera in malvagità i suoi carnefici. [+]

[+] lascia un commento a emyliu` »
d'accordo?
vanessa zarastro domenica 18 giugno 2017
da vittima a carnefice Valutazione 2 stelle su cinque
72%
No
28%

Lady Macbeth credo costituisca uno di quei casi in cui il romanzo è sicuramente meglio del film, l’esordio cinematografico di William Oldroyd - già apprezzato regista teatrale.
Originariamente il libro Lady Macbeth del distretto di Mcsensk scritto da Nikolaj Leskov si svolge in Russia nel 1865, ma William Oldroyd e Alice Brich traspongono la vicenda nel Regno Unito all’epoca vittoriana, ambientandola nel Northumberland, più precisamente a Durham.
Una diciassettenne di modeste origini viene data in sposa, in cambio di un pezzo di terra di scarso valore, a un uomo che ha il doppio dei suoi anni e che vive con il padre in una vecchia magione. [+]

[+] lascia un commento a vanessa zarastro »
d'accordo?
francesca domenica 18 giugno 2017
arido Valutazione 3 stelle su cinque
70%
No
30%

Il film in sé non trovo sia fatto male, l'attrice è brava perché recita con il volto dall'inizio alla fine. Le ambientazioni sono semplici, ma in linea con un film in costume. La trama è tipica dell'epoca: una donna obbligata a sposarsi con un uomo che non la ama e che in più non vuole rapporti sessuali con lei, una donna che sconta la società dell'epoca, maschilista e limitante per un essere sanguigno come può essere la nostra Lady Macbeth.

Detto questo il film rimane però molto freddo e non porta lo spettatore ad essere dentro le stanze di quella casa, dentro i sentimenti di quella donna. Il sesso risulta quasi la soddisfazione di un istinto primordiale grazie al primo che passa, ciò che viene definito amore è solo un senso di possesso infantile dove occorre far fuori tutti coloro che intralciano questo oggetto del desiderio. [+]

[+] lascia un commento a francesca »
d'accordo?
kimkiduk lunedì 19 giugno 2017
dubbioso Valutazione 3 stelle su cinque
53%
No
47%

Il personaggio è chiaramente fantastico, la trama era interessante, ma ho commesso l'errore di ascoltare recensioni e aspettarmi tanto.
Come succede sempre quando faccio così, il risultato è sempre inferiore alle attese.
In effetti NON ho trovato nel personaggio il corrispettivo di cattiveria e lucida manipolazione della vera Lady Macbeth. Questa mi è sembrata più una moglie delusa ed arrabbiata che per caso commette certe cose.
La regia comunque non è malvagia, ho apprezzato soprattutto dei fermi di sequenza prolungati e la luce molto bella per tutto il film.
Non sale, non arriva, non produce empatia.
Buono il finale che, non potendo dirlo, racchiude il "NON SENSO" del personaggio e forse dell'intera situazione. [+]

[+] lascia un commento a kimkiduk »
d'accordo?
angeloumana sabato 29 luglio 2017
submission Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

 Il film prepara alle sue vicende con una certa tensione, lo spettatore stesso si prepara con aspettativa a ragionare dei temi che esso apparecchia: ad esempio la sottomissione del servitore-schiavo o la sottomissione della donna, per giunta comprata come moglie, rispetto agli “aristocratici” nell’epoca vittoriana. Esso è tratto dal racconto lungo del russo Nikolai Leskov, del 1866, Una lady Macbeth nel distretto di Mcensk, ma trasposto in Inghilterra e ricco dei paesaggi inglesi con nubi e vento minacciosi, minacciosi come l’atmosfera che vige in quella mansion sperduta, gelida di sentimenti e “con tanti spifferi”, perciò il marito “acquirente” della sposa la ammonisce dall’uscire, la giovane è “roba sua” e deve mostrarsi il meno possibile ad occhi estranei, una reclusa. [+]

[+] lascia un commento a angeloumana »
d'accordo?
ugnos domenica 2 luglio 2017
la brama di lady macbeth Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

Lady Macbeth, proprio così, potremmo pensare ad un ritorno, ad una piece teatrale con una regia nuova, ma siamo fuoristrada. Lady Macbeth, opera prima di William Oldroyd, è un film e non ha nulla a che fare con l’eterno teatro shakespeariano bensì con il romanzo La lady Macbeth del distretto di Mcensk di Nikolai Leskov+

Siamo in Inghilterra, metà dell’ottocento, Catherine è una giovane donna che ha da poco sposato un ricco uomo d’affari. Vive in una lussuosa villa circondata da campagne e tutta la sua vita dovrebbe andare a gonfie vele. Tuttavia la situazione è ben diversa dal previsto; il marito è un uomo violento e possessivo e lei non può nemmeno aprire la finestra per prendere una boccata d’aria. [+]

[+] lascia un commento a ugnos »
d'accordo?
maramaldo mercoledì 28 giugno 2017
quella donna fece paura...a stalin. Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Grato a chi mi ha fatto scoprire che c'era una "storia" dietro quella storia. Shostakovich ne fece un melodramma, un mattone (dicono) in quattro atti. Alla prima Stalin abbandonò il Bolshoi poco dopo l'inizio provvedendo in nottata a silurare il compositore.Sembra non gli sia piaciuta la musica (un caos) ma, verosimilmente, può non essergli andato a genio che si cantasse sulle atrocità commesse da un personaggio, vittima sì dei soprusi di classe, ma da non portare ad esempio al popolo degli appena redenti dove forse si covavano rancori contro la sopraffazione.
Florence Pugh, invece, ha trovato nel film l'opportunità di sfoggiare le sue doti di attrice e non solo. [+]

[+] lascia un commento a maramaldo »
d'accordo?
flyanto mercoledì 21 giugno 2017
una giovane donna assai spietata Valutazione 4 stelle su cinque
43%
No
57%

 Tratto liberamente dal un racconto dello scrittore russo Nikolaj Leskov, "Lady Macbeth", di shakespeariana memoria, racconta la storia di una giovane donna che, inizialmente ingenua ed innocente, diviene poi spietata e pronta a tutto pur di raggiungere il proprio obiettivo. All'inizio della storia ella viene data in sposa ad un ricco signore un poco più vecchio di lei il quale la trascura e consuma raramente rapporti sessuali con la giovane moglie. In un periodo di lunga assenza da parte del marito, annoiata e sola la protagonista viene per caso a contatto con alcuni servitori a lei sottoposti ed immediatamente si invaghisce, ricambiata, di un aitante stalliere con cui cerca di trascorrere tutti i suoi momenti liberi del giorno e della notte. [+]

[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
mariaelena domenica 25 giugno 2017
"amo et odio" Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

  Questa nuova Lady Macbeth, rispetto a quella sachespeariana, lascia che lo spettatore avverta la desolazione della sua esistenza  e lo squallore affettivo che la circonda, ben
narrato dagli ambienti cupi e gelidamente  perbenisti in cui si trova  intrappolata  da  uno pseudo matrimonio combinato, con un marito che disdegna qualsiasi approccio con lei
preferendole un autoerotsmo esibito... Ingenuamente bella ed avvenente  sconta la sua giovinezza e le sue esigenze fino a quando decide la ribellione fino in fondo capovolgendo
completamente il suo ruolo da vittima in carnefice assoluta...Non si prova trasporto nei suoi confronti nè prima, i n forma di comprensione, nè dopo in veste di condanna. [+]

[+] lascia un commento a mariaelena »
d'accordo?
giuliog02 lunedì 19 giugno 2017
coazione a ripetere Valutazione 1 stelle su cinque
44%
No
56%

Vicenda truce, opprimente, narrata in stile prettamente teatrale. Fin dall'inizio la narrazione, lenta,  si connota per una ripetitività di scene che prospettano chiaramente  allo spettatore  il supplizio cui sarà sottoposto in seguito. Sarebbe il momento opportuno per andarsene. Quando un film inizia così, lo spettatore, che non vuol farsi avvelenare l'animo ed il fegato,  deve avere il coraggio di alzarsi e abbandonare la sala. Ciò che verrà dopo sarà chiaramente peggio. In effetti il film avanza implacabilmente attraverso una narrazione opprimente, sadica,  costrittiva e violenta. Di quella violenza  cerebrale, che é ben peggiore di quella rappresentata nei film sui massacri compiuti dalle SS. [+]

[+] lascia un commento a giuliog02 »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Lady Macbeth | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | emyliu`
  2° | vanessa zarastro
  3° | francesca
  4° | kimkiduk
  5° | angeloumana
  6° | ugnos
  7° | maramaldo
  8° | flyanto
  9° | giuliog02
10° | mariaelena
11° | fabiofeli
Spirit Awards (1)
European Film Awards (3)
BAFTA (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 15 giugno 2017
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità