Chiamatemi Francesco - Il Papa della gente

Acquista su Ibs.it   Dvd Chiamatemi Francesco - Il Papa della gente   Blu-Ray Chiamatemi Francesco - Il Papa della gente  
Un film di Daniele Luchetti. Con Rodrigo De la Serna, Sergio Hernández, Muriel Santa Ana, José Ángel Egido, Alex Brendemühl.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 94 min. - Italia 2015. - Medusa uscita giovedì 3 dicembre 2015. MYMONETRO Chiamatemi Francesco - Il Papa della gente * * * - - valutazione media: 3,11 su 27 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
alex2044 giovedì 17 dicembre 2015
il populismo mite di francesco non disturba Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Daniele Luchetti ha fatto un film discreto, la vita di Papa Francesco  propone momenti  interessanti che possono essere sviluppati in un film che non sia la solita favoletta agiografica sul personaggio di turno e lui l'ha fatto . Il film ci mostra tre momenti cruciali nella vita del Papa , la sua gioventù laica , vicina al movimento Peronista , la  sua elezione a Papa e i terribili anni sotto al dittatura sanguinaria dei generali argentini che occupano il tempo per la quasi totalità del film . Come se il fine primo di questa opera fosse quello di smontare presunte leggerezze ed acquiescenze di Papa Francesco verso questo brutale regime . Luchetti svolge il suo compito nel modo più serio possibile . [+]

[+] lascia un commento a alex2044 »
d'accordo?
giampituo giovedì 10 dicembre 2015
film dallo sguardo politico non spirituale Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%

Chiamatemi Francesco. Film di Lucchetti. Film su un papa vivente. E solo all'inizio di un pontificato, si spera lungo. Un film che poco concede alla spiritualità che magari qualcuno poteva attendersi. Un film più visto con l'occhio della politica. Schierandosi dalla parte dei deboli. Contro il fascismo delle dittature militari dell'Argentina e del sud America. Torture. Passaggi di corrente. Bruti pestaggi. Fino ad esecuzioni a colpi di mitra e annientamento degli oppositori lanciati dagli aerei. Ma anche il film del coraggio di un uomo. Un normale studente con il coraggio dei suoi vent'anni che risponde alla chiamata del Signore scegliendo da subito la via più difficile. Missionario in Giappone. [+]

[+] lascia un commento a giampituo »
d'accordo?
aristoteles martedì 21 giugno 2016
chiamatela dittatura,chiamatela politica corrotta Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Sono rimasto molto sorpreso, mi aspettavo tutto un altro film,anche perché non avevo letto commenti ed opinioni,cosa che spesso faccio.
Non c'è delusione nel cammino spirituale appena accennato ,piuttosto c'è consapevolezza di aver assistito in buona parte alla storia della dittatura argentina e a personali interessi dei potenti.
La scena di gente gettata letteralmente in mare è un pugno nello stomaco,tuttavia al di là della profonda tristezza, ho percepito proprio in quell'attimo la denuncia del regista verso un regime.
Non discuto l'onestà e la combattiva morale rappresentata, che siede accanto alla spiritualità di questo Papa onesto e vicino al popolo,tuttavia mi sarebbe piaciuto sapere di più sull'uomo e meno sulla storia di una nazione. [+]

[+] lascia un commento a aristoteles »
d'accordo?
nino pell. sabato 5 dicembre 2015
le origini di papa francesco Valutazione 3 stelle su cinque
55%
No
45%

Questa pellicola si concentra nel descriverci la vita da giovane del sommo Pontefice Papa Francesco, facendoci comprendere il difficile periodo della dittatura argentina negli anni '70 che causò la persecuzione e l'uccisione di molti prelati e cattolici attivisti. Una sorta di colpo allo stomaco che fa riflettere e che ci riempie di amarezza e di rancore nei riguardi di questo difficile periodo storico. Tutto sommato la trama di questo film mi sembra, come dire, tagliata ad un certo punto e, dunque, incompleta. Infatti dopo gli anni giovanili di Bergoglio, si giunge in pratica subito alle sequenze finali con il discorso iniziale in Piazza San Pietro del Papa nel corso del giorno della sua elezione. [+]

[+] lascia un commento a nino pell. »
d'accordo?
greatsteven mercoledì 12 luglio 2017
luchetti racconta il lungo flashback di francesco. Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

 CHIAMATEMI FRANCESCO – IL PAPA DELLA GENTE (IT/GERM/ARG, 2015) diretto da DANIELE LUCHETTI. Interpretato daRODRIGO DE LA SERNA, SERGIO HERNàNDEZ, MURIEL SANTA ANA, JOSé ÀNGEL EGIDO, ÀLEX BRENDEMüHL, CLAUDIO DE DAVIDE, MERCEDES MORàN, POMPEYO AUDIVERT
Storia del 266° pontefice della Chiesa Cattolica, nato Jorge Mario Bergoglio a Buenos Aires il 17 dicembre 1936, dalla gioventù in Argentina fino all’elezione al Soglio Pontificio il 13 marzo 2013, a Roma. L’arcivescovo ripensa al suo passato, di quando, nel 1960, a ventiquattro anni volle diventare missionario laico in Giappone, per poi abbracciare la carriera ecclesiastica ed entrare nella Compagnia di Gesù locale. [+]

[+] lascia un commento a greatsteven »
d'accordo?
alessandro vanin lunedì 14 dicembre 2015
pensavo meglio Valutazione 3 stelle su cinque
60%
No
40%

Vista la storia e il materiale a disposizione (l'avventurosa vita di Jorge Bergoglio) e il regista Daniele Lucchetti, dispiace dirlo, ma francamente pensavo meglio.  La storia si concentra solo su 4 punti della vita di Bergoglio la sua vocazione con conseguente rinuncia alla fidanzata, il diventare gesutia,  la diffcoltà di amministrare un collegio universitario durante i terribili anni della dittatura, il suo ritirasi, il tornare nella capitale e la sua elezione. Ovvio che una vita così avventurosa non poteva essere raccontata completamente.  Ma in un film biografico devi raccontare di più. Attemborrough riuscì a raccontare quasi interamente l'avventurosa vita di Gandhi, Luchetti non è riuscito con Bergolio. [+]

[+] lascia un commento a alessandro vanin »
d'accordo?
stefano capasso venerdì 9 dicembre 2016
un religioso semplice e pragmatico Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Daniele Lucchetti racconta la biografia di Jorge Bergoglio, dai suoi anni giovanili fino al momento in cui viene eletto Papa.
Gran parte del racconto verte sulla lotta politica che impegna il popolo argentino prima contro il regime di Videla e poi contro i nuovi capitalisti che senza scrupoli tentano di appropriarsi di terreno occupati dalle favelas.  In questo percorso di 30 anni di storia padre Bergoglio lavora sul campo, dalla parte della gente usando con grande capacità l’arte della mediazione. Con prudenza si muove tra i poteri forti e il popolo tenendo sempre a mente i bisogni di questi ultimi. Una biografia che cerca di rimanere fedele ai fatti, evidenziando il carattere semplice e pragmatico dell’uomo che poi è divenuto Papa Francesco. [+]

[+] lascia un commento a stefano capasso »
d'accordo?
elgatoloco venerdì 9 dicembre 2016
per nulla apologetico Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Vari film di argomento religioso e monografici sui pontefici, nel corso della storia del cinema e della storia complessivamente intesa, sono stati apologetici, mentre non lo è affatto questo"Chiamatemi Franesco: il Papa della gente"di Luchetti, che ci mostra un passaggio complessivamente"sofferto"alla condizione sacerdotale, l'adesione al peronismo di sinistra(non quello dei"montoneros"ma comunque quello legato all'anima popolare, incarnato forse più che da Juan Domingo Peron da Evita, ora riproposta nel musical di Lloyd Webber e Rice anche in italiano), la vicinanza ai poveri, la"scelta preferenziale"sancita a suo tempo sia a Puebla sia a Medellin, la particolare condizione di chi opere nei barrios che sono slums /bidonvilles, l'empatia e la capacità di ascolto straordinarie anche quando sembra assorto e/o distaccato, la condizione particolare di chi ha saputo entrare nel vivo dei problemi senza mai ergersi a"giudice"o a"maestro"(se ne ricorda anche l'esperienza pedagogica quale docente di letteratura spagnola in un costoso collegio gesuitico, invitando Jorge Luis Borges, genio letterario peraltro ateo, con relative reprimende da parte della direzione). [+]

[+] lascia un commento a elgatoloco »
d'accordo?
pedu72 venerdì 25 dicembre 2015
il papa che piace... a noi! Valutazione 2 stelle su cinque
44%
No
56%

La domanda che dovrebbe sorgere dalla visione è: perché questo film, quale obiettivo, quale 'messaggio'? Tenendo conto che il biopic è su un personaggio anziano (quasi 80enne) ed è strutturato più o meno in tal modo: 5% cornice con Bergoglio cardinale a Roma in procinto e a ridosso dell'elezione; 5% sequenza giovanile con la comunicazione agli amici (peraltro totalmente avulsi da ogni dimensione spirituale e religiosa...) della scelta di farsi prete; 15% sequenza della maturità culminata con la Messa presso la favela a rischio distruzione pro speculazione edilizia; restante 75% incentrato sul rapporto (prudente, in parte ambiguo ma sostanzialmente oppositivo) col regime militare di Videla. Quindi non certo una vita di Bergoglio, di cui mancherebbero gli snodi indispensabili a una seppur minimale comprensione (infanzia, genitori, ambiente di origine, scelte e stimoli vocazionali, vita spirituale, legami significativi a livello culturale e/o ecclesiale ecc. [+]

[+] lascia un commento a pedu72 »
d'accordo?
giurg 63 domenica 6 dicembre 2015
bergoglio reale e non troppo politico. Valutazione 4 stelle su cinque
20%
No
80%

Nel realizzare "Chiamatemi Francesco. Il Papa della gente," il regista Daniele Lucchetti si è fedelmente attenuto a quanto testimoniato da persone che hanno avuto salve le loro vite grazie alle provvidenziali e forti mediazioni dell'allora superiore provinciale e, in seguito, vescovo ausiliare, gesuita Jorge Mario Bergoglio presso i più alti esponenti sia della Chiesa che del regime dittatoriale argentino in quei terribili anni di violenza, omertà e terrore. A questo riguardo,invito vivamente il signor Massimo Bertarelli a leggere i libri "Francesco. Il Papa della gente," di Evangelina Himitian (Ed. Rizzoli/2013) e "La lista di Bergoglio," di Nello Scavo (Edizioni EMI/2013.) Bergoglio non è troppo politico, ma è stato costretto a scontrarsi con i vertici militari che, in quei tragici anni, dominavano la scena politica argentina e ha avuto un gran fegato nell'affrontare non soltanto il generale Jorge Videla ma anche l'ammiraglio Emilio Massera (leggasi, a questo riguardo, il capitolo "Sfida all'ammiraglio," a pagina 79, nel libro di Scavo. [+]

[+] lascia un commento a giurg 63 »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Chiamatemi Francesco - Il Papa della gente | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | alex2044
  2° | giampituo
  3° | nino pell.
  4° | aristoteles
  5° | greatsteven
  6° | alessandro vanin
  7° | stefano capasso
  8° | elgatoloco
  9° | pedu72
10° | miguel angel tarditti
11° | giurg 63
12° | francesca..
13° | no_data
14° | beezart555
Immagini
1 | 2 | 3 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 3 dicembre 2015
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità