Il condominio dei cuori infranti

Acquista su Ibs.it   Dvd Il condominio dei cuori infranti   Blu-Ray Il condominio dei cuori infranti  
Un film di Samuel Benchetrit. Con Isabelle Huppert, Gustave Kervern, Valeria Bruni Tedeschi, Tassadit Mandi, Jules Benchetrit.
continua»
Titolo originale Asphalte. Commedia drammatica, Ratings: Kids+13, durata 100 min. - Francia, Gran Bretagna 2015. - Cinema uscita giovedý 24 marzo 2016. MYMONETRO Il condominio dei cuori infranti * * * - - valutazione media: 3,32 su 36 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

La vittoria dell'AMORE Valutazione 4 stelle su cinque

di fabrizio54


Feedback: 211 | altri commenti e recensioni di fabrizio54
sabato 11 giugno 2016

 

Visto ieri sera al cineforum. Inaspettatamente stracolmo di gente, al punto che è iniziato con venti minuti di ritardo.Sicuramente gente attratta dall'appeal del titolo italiano (azzeccatissimo commercialmente!) che butta un occhio ai nostri condomini ed uno ( anche nel logo) al romanticismo, al melodramma.
Il titolo originale francese "Asphalte" o quello della commercializzazione inglese "Macadam stories" ( il macadam è un tipo di pavimentazione stradale grigia ) non avrebbero sortito lo stesso risultato di audience. Ma sarebbe stato più intonato al leitmotiv della pellicola dove è il colore grigio (fisico) dei tristissimi degradati casermoni e delle strade di una imprecisata "banlieue" francese, del tempo uggioso e il grigio (dell'anima, della solitudine, dell'assenza) dei personaggi ... il vero cromatico conduttore, in contrapposizione ai colori vivi e smaglianti dei film dello spagnolo Almodovar. Un film a episodi separati e non intersecanti tra tre coppie di personaggi, ognuno dei quali con la "propria solitudine" e la propria assenza, che sembrerebbe essere di primo acchito il tema principale di questo commovente e ,in alcuni rari momenti anche esilarante, francesissimo bel film, una pellicola che trasforma quella che avrebbe potuto essere la classica storia degli inquilini di un palazzo in un racconto surreale, leggero come una piuma, ambientato in una periferia straniante.
La solitudine certamente la fa da padrona, ma non è il protagonista sostanziale che è in realtà proprio l'energia primaria, l' Amore ( sempre con l'A maiuscola), in tutte le sue declinazioni: di coppia e sensuale, filiale, materno, timido Amor da dolce stilnovo, che vince la tristezza di questi "cuori infranti" combattendo la solitudine e ridando scopo alla vita di tutti e sei i meravigliosi personaggi che costituiscono le tre coppie narrate.

I dialoghi sono perfetti e poetici, divertenti e minimalisti. Si vede che Samuel Benchetrit, il regista di soli quarantatre anni, è prima di tutto uno scrittore. C'è un qualcosa che cattura lo spettatore, tutto ciò che è l'inatteso nella vita, ciò che può nascere da piccolissime cose, dettagli, dal caso, qui è presente. Il film è fatto di atmosfere: i colori delle periferie, il vuoto delle loro strade, il cielo sempre più o meno uguale, i rumori…, anzi quel rumore sinistro, agghiacciante del quale scopriremo l'origine solo negli ultimi fotogrammi.
Il regista usa molto e con estrema bravura, cine-tecnicamente parlando, la camera fissa e il piano sequenza che trova poi coronamento in un montaggio preciso, svelto,agile q.b. e nel formato video molto molto espressivo del rapporto 1.33:1. La lentezza iniziale è decisamente voluta e non appesantisce affatto la fruizione dell'opera. La musica, pure essa minimalista, è ridisegnata egregiamente sull'echeggiare del Chiaro di Luna di Beethoven.
I sei attori tutti convincenti ( 1.splendida la Huppert- personaggio delll'attrice decaduta e decadente - nel monologo sulla maternità di Agrippina, un discorso sull'amore anche in senso lato, sul femminile, sul sentire delle donne; 2. perfetta la Bruni Tedeschi nel ruolo malinconico e senza speranza, monocromatico, dell'infermiera; 3. come le esilaranti gag di un rinato Michael Pitt/l'astronauta),ma una su tutti la non professionista Tassadit Mandi che interpreta il ruolo difficilissimo e di grande responsabilità sociale della algerina Hamida col figlio in prigione, ma illuminata interiormente ( ed esteriormente) da una grande fede ecumenica.
E anche in questo lavoro cinematografico si capisce che l'essenza del Tutto sta nello scoprire interiormente noi stessi.

[+] lascia un commento a fabrizio54 »
Sei d'accordo con la recensione di fabrizio54?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di fabrizio54:

Il condominio dei cuori infranti | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | writer58
  2░ | fabiofeli
  3░ | robroma66
  4░ | ninoraffa
  5░ | lbavassano
  6░ | zarar
  7░ | maurizio meres
  8░ | enrico danelli
  9░ | giajr
10░ | vanessa zarastro
11░ |
12░ | fabrizio54
13░ | mtonino
14░ | alex2044
15░ | nerone bianchi
16░ | gianleo67
17░ | francesco2
18░ | fabrizio54
19░ | soleilmoon
20░ | flyanto
21░ | fellino_01
Cesar (1)


Articoli & News
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 24 marzo 2016
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedý 22 giugno
Cosa sarÓ
martedý 25 maggio
Roubaix, Une LumiŔre
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità