Moebius

Acquista su Ibs.it   Dvd Moebius   Blu-Ray Moebius  
Un film di Kim Ki-Duk. Con Cho Jae-hyun, Young Ju Seo, Lee Eun-woo Drammatico, durata 90 min. - Corea del sud 2013. - Movies Inspired uscita giovedý 5 settembre 2013. MYMONETRO Moebius * * - - - valutazione media: 2,48 su 11 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
noia1 domenica 14 giugno 2015
troppa roba. Valutazione 3 stelle su cinque
33%
No
67%

Il tradimento di un padre e l’eco dell’atto all’interno della famiglia.
Enciclopedia delle mille sfaccettature della sessualità in altrettanti ambienti e situazioni sociali. Poco rassicurante apologo sulla società attraverso una famiglia disastrata, dall’alcolismo dell’instabile madre, alla chiusura di un padre nervoso, fino alla pacatezza di un figlio ignaro della mostruosità che sta sotto due figure come il padre e la madre.
Non un dialogo, gesti, cenni violenti o meno, fin dall’inizio la situazione familiare consiste nel mutismo più assoluto, lo stesso ripercosso in tutta la società. Musiche quasi inesistenti, atmosfere malinconiche, mugugni, versi, ringhi fino ad esplosioni isteriche pazzesche, inaspettate, brutalità spinte dalla repressione non solo all’interno della famiglia – dove la drammaticità è più accentuata – ma anche all’esterno dove ci si permette tutto o quasi. [+]

[+] lascia un commento a noia1 »
d'accordo?
stefano capasso martedý 1 luglio 2014
tra dolore e piacere Valutazione 3 stelle su cinque
67%
No
33%

Moebius è un film di Kim Ki Duk. Inconfondibile. Una narrazione sempre avvincente, portata avanti senza nessun dialogo e senza nessun contributo musicale.

Ciò che rende sempre interessante la narrazione è che la domanda dei protagonisti si evolve e cambia continuamente, scena dopo scena. E’ la storia di una famiglia di tre persone, uomo donna e giovane figlio. Lei è trascurata, beve e lui ha un amante. Il ragazzo osserva tutti, anche gli incontri segreti del padre con la sua giovane amante. Il dramma ha inizio quando dopo aver scoperto la relazione, lei per vendicarsi tenta invano prima di tagliare il pene al marito per poi riuscire nell'intento col figlio. [+]

[+] lascia un commento a stefano capasso »
d'accordo?
kimkiduk venerdý 21 febbraio 2014
dove sei kim Valutazione 2 stelle su cinque
67%
No
33%

Mi chiamo Kim ki-Duk questo dice qualcosa. Lo adoro e penso che abbia fatto capolavori assoluti assurgendolo ad idolo personale. Parlavano di questo film e pensavo di non vederlo. Adesso che ci sono riuscito sinceramente non sono sconcertato ma deluso. Vero che forse dissacra chi lo critica, vero che è grottesco, ma dove in Ferro 3 nessuno parlava ma era arte, dove in Bad Guy le scene di sesso e violenza erano mostruosamente di significato, dove nell'Isola (altro film muto o quasi) la pochezza della scenografia o della storia esaltava il contenuto, qui sinceramente mi è sembrato voler quasi offendere chi lo ama. Non penso che si debba fare film provocatori solo per rifarsi di chi lo ha emarginato e discusso (soprattutto in patria). [+]

[+] lascia un commento a kimkiduk »
d'accordo?
mattews mercoledý 18 settembre 2013
vergogna Valutazione 1 stelle su cinque
40%
No
60%

Film vergognoso, vuoto, offensivo. una colossale e irritante perdita di tempo . Lo humor nero non attacca a causa della sensazione di annoiato disgusto che pervade lo spettatore durante la visione del film. Esterno e gratuito, con una fotografia da porno soft anni 80. Spero che Kim Ki Duk si sia preso una vacanza dopo quel capolavoro indiscusso che è "Pietà" e che con il prossimo film ritorni in se.

[+] lascia un commento a mattews »
d'accordo?
deborissimah martedý 10 settembre 2013
kim ki duk a venezia: moebius vs my mother Valutazione 3 stelle su cinque
62%
No
38%

Chi ricorda la poesia di Ferro 3 o di Primavera, estate, autunno, inverno e ancora primavera ritrova ben poco anche nell'ultimo dei lavori del regista coreano che ha definitivamente lasciato la poesia per il sangue. Sangue che scorre a fiotti proprio dalle parti più suscettibili del corpo umano maschile, tagliate, masticate, persino schiacciate da un camion; l'erotismo diventa tutt'uno con la violenza, cuore e cervello scompaiono completamente e a dettar legge resta solo la pulsione sessuale, viva e prepotente, che può essere sconfitta solo con la violenza estrema (tanto per ricordarci con che cosa ragiona la maggior parte degli uomini).
Non servono dialoghi per questo film che è tutto nell'immagine esplicita, tra grottesco, ironico e surreale (cit. [+]

[+] lascia un commento a deborissimah »
d'accordo?
flyanto martedý 10 settembre 2013
come l'uomo trae forza e potere dal suo pene Valutazione 3 stelle su cinque
68%
No
32%

 Film in cui vengono rappresentate tutte le vicissitudini sorte in seguito al tradimento di un padre di famiglia con una ragazza più giovane, gestrice di un piccolo negozio di alimentari. Dall'atroce e folle vendetta della moglie che, non riuscendo ad agire direttamente sul marito si rifà sul figlio evirandolo, alle disperate ricerche nonchè tentativi da parte del padre di restituire al figlio l'organo mancante attraverso un'operazione chirurgica di dubbia riuscita, ai numerosi tentativi da parte del ragazzo stesso, ormai offeso ed umiliato dai compagni per la sua mutilazione, di ottenere materialmente un membro che sostituisca il suo originale fino ad arrivare all'estrema dissoluzione della famiglia stessa. [+]

[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
miroforti lunedý 9 settembre 2013
moebius Valutazione 4 stelle su cinque
59%
No
41%

Film ostico. Da guardare ma anche da raccontare, per le suggestioni estremamente personali che una rappresentazione del genere può provocare in ognuno di noi. Fuori concorso alla 70. Mostra del Cinema di Venezia, tutti aspettavano il ritorno di Kim Ki-duk, che l’anno prima era stato meritevole del leone d’oro con Pietà. Tutti si aspettavano anche qualcosa di sconvolgente e in linea con i temi scomodi e crudi cari al regista. A Ki-duk accontentare il pubblico non sarà sembrato sufficiente e opta quindi per un tour de force cinematografico che definire controverso sarebbe un eufemismo. Moebius è scarno e asciuttissimo, è violento e morboso, intriso di immagini inaccettabili ma potenti. [+]

[+] lascia un commento a miroforti »
d'accordo?
viaggiatore77 mercoledý 4 settembre 2013
elettroshock Valutazione 4 stelle su cinque
65%
No
35%

È un elettroshock quello a cui è sottoposto lo spettatore.La storia e le scene sono così estreme,così crude che occorre amare il cinema e la sostanza per non arrendersi al puro impatto delle immagini;forse occorre anche riprendersi il respiro per rifletterci a mente fredda.Detto questo è formidabile l'uso delle immagini,le parole non potrebbero aggiungere altro per descrivere ciò che gli occhi possono accettare.Il tema sull'ossessione maschile nei confronti del sesso è rappresentata essa stessa con ossessione;può sembrare eccessivo ma lo scopo è proprio quello di enfatizzarla,quindi come sempre tutto è accuratamente studiato,a partire dal titolo

[+] lascia un commento a viaggiatore77 »
d'accordo?
peer gynt martedý 3 settembre 2013
erotismo doloroso Valutazione 2 stelle su cinque
86%
No
14%

Grottesca provocazione dove i protagonisti, vere marionette di carne senza voce (il film e' totalmente privo di dialoghi), si agitano attorno al padre di tutti i simboli della cultura dell'uomo (il fallo), in assenza del quale scoprono il sottile e impalpabile confine che lega desiderio, piacere e dolore. Storia che si avvolge su se stessa, partendo da un Buddha (sotto un busto del quale c'è il coltello che da' l'avvio a tutta la vicenda) e finendo con un Buddha che il giovane protagonista alla fine prega.  Presenza che sembra alludere alla necessita' dell'uomo di liberarsi dalle passioni, tutte inguaribilmente considerate come un inutile palliativo per riempire un vuoto interiore sempre più' grande. [+]

[+] lascia un commento a peer gynt »
d'accordo?
Moebius | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Emanuele Sacchi
Pubblico (per gradimento)
  1░ | miroforti
  2░ | flyanto
  3░ | stefano capasso
  4░ | noia1
Rassegna stampa
Anna Maria Pasetti
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 5 settembre 2013
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedý 22 giugno
Cosa sarÓ
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità