Agora

Acquista su Ibs.it   Dvd Agora   Blu-Ray Agora  
   
   
   
pietro berti venerdì 4 dicembre 2009
agora Valutazione 5 stelle su cinque
80%
No
20%

Uno dei migliori film degli ultimi anni per ambientazione, indagine storica, costumi, attori perfettamente identificati nei personaggi. La trama interseca la storia vera di Ipazia, un’insegnante di matematica, astronomia e filosofia in Alessandria - nel momento in cui la celeberrima biblioteca conteneva tesori di inestimabile valore e il famoso faro costituiva una delle allora meraviglie del mondo - con il tentativo dei Tolemaici di spiegare i movimenti ciclici della terra e del sole arrivando a delle conclusioni fondamentali . La tematica si complica a seguito dell’inferocirsi dei rapporti tra cristiani (monoteisti) e politeisti (dediti ai culti più vari, che tuttavia gestivano la biblioteca) che sfoceranno in una vera e propria guerra con il coinvolgimento dell’Impero romano che cercherà di gestire il conflitto a suo vantaggio. [+]

[+] ad ipazia (di moina mathers)
[+] un fil memorabile (di mario50)
[+] concordo (di wicca87)
[+] stupendo (di dragoblu)
[+] disonestà o cattivo gusto? (di lorenzo g)
[+] lascia un commento a pietro berti »
d'accordo?
andyzerosettesette domenica 25 aprile 2010
lezioni per il presente dalla tarda antichità Valutazione 4 stelle su cinque
83%
No
17%

Quello di Amenabar è un film “scomodo” e difficile da proporre al grande pubblico. Da un lato (quello di critici e intellettuali) rischia di essere usato come arma anticlericale per impropri paralleli fra i lati oscuri del cristianesimo tardo-antico e quelli attuali, dall’altro (quello dei comuni spettatori) è un film troppo “colto” in rapporto alle abitudini cinematografiche di chi ha vaghi ricordi di un periodo negletto nei programmi scolastici e si aspetta, educato male da recenti effetti speciali e 3D, trame esili ma con molte scene spettacolari, poco importa se non rispettose della verità storica. Da questa duplice impasse però Agorà esce bene, evitando atteggiamenti troppo didascalici nel mostrare fin dove possono condurre i dogmatismi religiosi e non, e rendendo ottimamente l’idea di quale guazzabuglio politico e di potere vi fosse in un’area geograficamente ai margini ma culturalmente al centro del mondo romano classico in disfacimento. [+]

[+] belle parole (di pattie)
[+] lascia un commento a andyzerosettesette »
d'accordo?
f.cambiaso domenica 25 aprile 2010
ipazia di alessandria tra fede e ragione Valutazione 3 stelle su cinque
84%
No
16%

Agorà è una sontuosa ricostruzione storica ambientata nel IV secolo dopo Cristo nella città di Alessandria d'Egitto, santuario della scienza e della cultura del mondo antico e centro di convivenza di tre religioni, culto pagano di Serapide, ebraismo e cristianesimo. Ipazia, figlia del direttore della famosa Biblioteca, trasmette i suoi insegnamenti filosofico-scientifici ad un gruppo di allievi di diversa estrazione sociale e religiosa, e alimenta la sua fame di conoscenza e passione per la ricerca sulle verità astronomiche che la porteranno ad indirizzare il pensiero dalla teoria geo-centrica a quella elio-centrica. Sullo sfondo una città sempre più in preda ad un fervente aumento del cristianesimo, appoggiato dall'impero romano nella figura di Teodosio, ormai in declino, a scapito dei culti pagani e ebraici. [+]

[+] lascia un commento a f.cambiaso »
d'accordo?
slowfilm.splinder.com giovedì 11 marzo 2010
scontro tra fede e ragione. Valutazione 4 stelle su cinque
79%
No
21%

Agora è un film potente perché sa armonizzare la ricostruzione storica, che dà identità a figure del IV secolo e ci trasporta in vicende lontane e definite, con la forza di un soggetto dal valore universale, contemporaneo e ideologico. Amenábar (anche sceneggiatore, con Mateo Gil) racconta la storia di Ipazia (una splendida Rachel Weisz), astronoma, matematica e filosofa a capo della scuola di Alessandria; questa è una città culturalmente attiva, dove s’incrociano genti e pensieri, stravolta dall’imposizione violenta del cristianesimo come religione unica. A guidare la chiesa il vescovo Cirillo; sostenuto dai decreti teodosiani, si scontra prima con i pagani, che vengono in parte assorbiti, quindi rigetta gli ebrei. [+]

[+] lascia un commento a slowfilm.splinder.com »
d'accordo?
marco forlivesi domenica 25 aprile 2010
ragione e coraggio contro la banalità del male Valutazione 4 stelle su cinque
78%
No
22%

“Agorà” (che significa, in greco, “la piazza principale della città, il luogo da cui si governa”) è certamente un film ben fatto, avvincente e culturalmente importante. Esso narra la storia del crollo della civiltà antica e della conquista del potere da parte dei cristiani in Alessandria d’Egitto tra la fine del quarto e l’inizio del quinto secolo dopo Cristo. Lo fa ponendo al centro dell’attenzione la figura di Ipazia: stimatissima matematica, astronoma e filosofa pagana, insegnante di queste materie in Alessandria, assassinata con orribile ferocia da un banda di cristiani (ispirati, se non addirittura inviati, dal loro vescovo Cirillo) nel marzo dell’anno 415. Sia la storia dell’abile e violenta conquista del potere da parte dei cristiani tra il 391 e il 415, sia il profilo biografico e intellettuale di Ipazia sono molto complessi e il film fa davvero miracoli per percorrere in sole due ore una vicenda tanto densa e drammatica. [+]

[+] nessun padrone x la mia mente ! (di zelindafel)
[+] lascia un commento a marco forlivesi »
d'accordo?
poetadark giovedì 29 aprile 2010
agora - un film che tocca le corde dell'assoluto Valutazione 5 stelle su cinque
67%
No
33%

Agora è un film che, tecnicamente, visivamente e narrativamente sfiora la perfezione. Vi è un accurato intreccio di personaggi; un intenso e violento incontro di passioni, di conoscenza, di opportunismi, di assolutezza, di amore, di fanatismo e follia. Ipazia, la filosofa e astronoma intorno alla quale ruota la vicenda, è una donna che, stimata e ascoltata nel mondo pagano, con l'avvento brutale delle sette cristiane perde la propria funzione di guida e di sapiente, venendo considerata una strega e un'eretica. Ella, dopo una appassionata ricerca, anticipa di più di mille anni le teorie di Keplero, elaborando una concezione eliocentrica dell'universo, e gungendo finanche a comprendere che l'orbita compiuta dalla Terra intorno al sole non è circolare, bensì ellittica. [+]

[+] e' proprio vero! (di raistlin86)
[+] concordo (di wicca87)
[+] la vera lezione di ipazia (di mariangelaimbrenda)
[+] @ mariangelaimbrenda (di edward teach)
[+] mah (di poetadark)
[+] non mancherò (di mariangelaimbrenda)
[+] concordo. bellissimo! (di kurtzman)
[+] lascia un commento a poetadark »
d'accordo?
nino pell. domenica 25 aprile 2010
il progresso della scienza tra fanatismo religioso Valutazione 4 stelle su cinque
74%
No
26%

Il talentuoso regista Alejandro Amenàbar sembra non sbagliare un film. E il suo ultimo film, "AGORA'", sicuramente sembra non discostarsi da questa sua favorevole tradizione. Siamo nella seconda metà del IV° secolo dopo Cristo e la storia si svolge in Alessandria D'Egitto dove la giovane e bella Ipazia, esperta di astronomia e filosofia, insegna la sua dottrina ad un gruppo di allievi e, allo stesso tempo, sta effettuando importanti scoperte in campo astronomico le cui conclusioni anticiperanno di diversi secoli la famosa teoria di Keplero dei movimenti che la Terra effettua intorno al sole nel corso di un anno. Ipazia, figura nobile ed elegante, (interpretata dalla brava attrice Rachel Weisz che già mi ha convinto anni fa quando ella ha interpretato il ruolo di una giovane russa in lotta per la libertà del suo popolo contro i nazisti nel film "IL NEMICO ALLE PORTE") vive purtroppo in un'epoca difficile nella quale regna sovrano il fanatismo religioso tra gruppi di ebrei,pagani e cristiani che sovente combattono tra loro in nome di una giustizia divina che probabilmente sta da tutta altra parte. [+]

[+] lascia un commento a nino pell. »
d'accordo?
ilpredicatore martedì 4 maggio 2010
la filosofia contro l'intolleranza. Valutazione 4 stelle su cinque
83%
No
17%

Alessandria, 391 D.C, culla della filosofia e punto d'incontro tra religioni diverse, antiche e nuove. Con l'arrivo del cristianesimo che impone il proprio amore verso il dio unico termina la pace e arrivano gli scontri carichi di gravi conseguenze. La storia ruota attorno alla filosofa Ipazia, ma anche al suo schiavo Davus e al discepolo Oreste, entrambi innamorati di lei, entrambi convertiti ma destinati a strade diverse. Film suggestivo e sensazionale che si divide sostanzialmente in due trame: da una parte racconta l'intolleranza, le conversioni ingannevoli o forzate e la tenace incapacità di libero pensiero degli uomini, dall'altra l'ostinata indagine di Ipazia sul movimento dei pianeti e il suo pensiero fortemente indipendente e “laico”. [+]

[+] lascia un commento a ilpredicatore »
d'accordo?
honestabe mercoledì 4 maggio 2011
un po' di comprensione Valutazione 0 stelle su cinque
90%
No
10%

I paragoni con i peplum e con Empire mi sembrano fuorvianti. Quanto alla inappuntabilità del vestiario, poi, si trova in quasi tutti i film in costume. Condoniamo tranquillamente anche qualche sbavatura (Ipazia era probabilmente anziana quando venne uccisa, Sinesio morì prima di lei etc.). Il film ricorda a tutti che le intolleranze e i fanatismi non hanno una sola etichetta (Islam, tanto per non far nomi), ma che un passato talebano ce l'hanno tutte le fedi: nel film sia i pagani sia gli eberei sia infine i cristiani vincitori ricorrono alla violenza. E il fatto che una religione dell'amore e del perdono una volta divenuta religione di stato si sia rapidamente rivelata intollerante e presecutrice e pronta a dividersi al proprio interno e a stigmatizzare eretici e fulminare scomuniche è un fatto, un dato di realtà. [+]

[+] perfettamente d'accordo. (di alespiri)
[+] lascia un commento a honestabe »
d'accordo?
pecus domenica 25 aprile 2010
il cerchio e l'ellisse Valutazione 4 stelle su cinque
65%
No
35%

Alessandria d'Egitto, alla fine del IV secolo d.C., è un attivo centro di ricerca scientifica e astronomica, erede della vasta cultura greca approdata nei regni ellenistici. Hypatia, l'unica filosofa dell'antichità a noi nota, istruisce i giovani alessandrini benestanti nella scuola della grande Biblioteca, gestita da suo padre Teone. Ma, appena fuori le porte di questo bastione di scienza e culti misterici greco-egizi, la città è in fermento, sempre più divisa dai contrasti tra diverse fedi religiose, pagana, ebrea e cristiana. Nell'esotico e caotico scenario di una provincia ai margini dell'Impero, i cristiani, vista recentemente riconosciuta la loro fede da Roma, diventano sempre più numerosi, si radunano nelle piazze e diffondono la Parola del Signore. [+]

[+] lascia un commento a pecus »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 »
Agora | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (2)
European Film Awards (1)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 11 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 23 aprile 2010
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità