Quinto potere

Acquista su Ibs.it   Dvd Quinto potere   Blu-Ray Quinto potere  
Un film di Sidney Lumet. Con Peter Finch, William Holden, Faye Dunaway, Robert Duvall, Ned Beatty.
continua»
Titolo originale Network. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 121 min. - USA 1976. MYMONETRO Quinto potere * * * * - valutazione media: 4,03 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
marcloud domenica 20 ottobre 2019
fenomenologia dei network Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Un commentatore in calo di ascolti annuncia il suicidio in diretta, provocando un'improvvisa impennata di pubblico. Una giovane giornalista in carriera fiuta la possibilità di aumentare lo share e convince la direzione a puntare tutto su un programma dal sapore populista. 4 primi Oscar, tra cui la sceneggiatura, per un film del 1976 che a distanza di 43 anni rimane di un'attualità pazzesca. Un lungometraggio contro la televisione che aiuta a comprendere alcuni meccanismi terribili della comunicazione moderna. Da vedere assolutamente.

[+] lascia un commento a marcloud »
d'accordo?
samuel langhorne mercoledì 31 agosto 2016
lo spettacolo deve continuare Valutazione 4 stelle su cinque
80%
No
20%

Tempo fa avevo visto citizen kane (quarto potere) e anche se non aveva nulla in comune con quella pellicola in termini di attori , regia , o trama , c'era come legame la manipolazione di massa percepibile ancor meglio in questo film.
Il film mette in risalto il controllo che la tv soprattutto nei suoi albori esercitava volutamente sugli spettatori, è forse proprio questa la differenza più significativa tra il potere dei giornali e della televisione.
Un articolo ti può influenzare ma sei tu dall'inizio alla fine che tieni le redini del controllo,scegliendo il giornale il giornalista l'articolo.Si dirà che abbiamo il telecomando è vero ma ormai accendiamo il televisore quasi come fosse un riflesso incondizionato , un pò come quei muscoliche continuanosemrpe a fare il loro lavoro , come il cuore che continua incessantemente a pompare sangue nelle vene , cosi i nostri pollici quando captano un telecomando drizzano le antenne e fanno il loro dovere e noi restiamo catatonici davanti al tubo catodico. [+]

[+] lascia un commento a samuel langhorne »
d'accordo?
gepy7 lunedì 16 marzo 2015
pomposo Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

Vale soprattutto per la prova di Finch, premiata con l'Oscar (anche se Stallone avrebbe meritato ugualmente per 'Rocky'). Tipico prodotto USA anni 70 dove la componente spettacolare e l'insieme valgono più della trama o dei personaggi. Forse metafora della volgarizzazione dell'uso televisivo dove l'effetto vale più della stessa notizia. Dei personaggi ci frega poco o niente, sono lì per procura, vale solo Finch. gli altri urlano e basta o ono macchiette di contorno. Film molto eccentrico, molto parlato, molto urlato, molto gergalizzato, molto sopravvalutato. Giustamente battuto da "Rocky" di Avildsen ai premi Oscar 1977

[+] lascia un commento a gepy7 »
d'accordo?
il befe domenica 8 marzo 2015
capolavoro Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
100%

bello

[+] lascia un commento a il befe »
d'accordo?
brando fioravanti sabato 14 settembre 2013
film denuncia Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Film denuncia contro la televisione. Seppure gli attori sono bravi e la storia è inevitabilmente trascinante si rimane insoddisfatti. Accanimento fino all'inverosimile per dimostrare che cosa? Qual'è il dunque spegnere i televisori?

[+] lascia un commento a brando fioravanti »
d'accordo?
break martedì 30 ottobre 2012
nè carne nè pesce Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Film critico si fa per dire che riprende la televisione dall'interno nei dietro le quinte dei tg e gli show. Dopo Serpico Il regista Sidney Lumet vira sul mondo televisivo allo stesso stile. Due film che si assomigliano anche se nel primo c'era Al Pacino che dava una certa impronta e personalità, qui niente e nessuno. La storia si avvita su se stessa tralasciando soluzioni e conclusioni. Un ripetersi di dialoghi e azioni fino a un inconcepibile sequenza finale.

[+] lascia un commento a break »
d'accordo?
dounia martedì 3 aprile 2012
film attuale Valutazione 4 stelle su cinque
25%
No
75%

Un uomo che lavora da anni nella UBS di Los Angeles ha in calo il suo indice di ascolto e gli viene dichiarato il suo licenziamento, così dice, in una sua trasmissione, che si suicida. I suoi dirigenti vogliono che si scusi pubblicamente. Fra loro si mette in evidenza una donna che lavora nella TV e vive "solo per essa" che, avendo notato un alto indice di ascolto, propone un programma un po' strano, così il giornalista diventa il "pazzo profeta dell'etere", all'inizio con un alto indice di ascolto, che poi diventa basso. Un suo amico e superiore non accetta un accordo di questo tipo e viene licenziato, ma riesce ad ottenere l'amore dalla donna che si è messa in vista. Riescono a vivere insieme e nota che lei vive solo per la TV anche nel rapporto affettivo, così il suo amore si spegne quando si accorge che per la donna è più importante il rapporto con la TV. [+]

[+] lascia un commento a dounia »
d'accordo?
luca scialò lunedì 11 aprile 2011
la dura legge dell'audience Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Il colosso televisivo Ubs non riesce a scalare la vetta in termini di share e battere la concorrenza. Il cda rivede così i palinsesti ed è intenzionato a far fuori il presentatore del Tg Howard Beale nonché il responsabile Max Schumacher, entrambi veterani, per spettacolarizzare le notizie, dando altresì pieni poteri alla giovane rampante ossessionata dal successo, Diana Christensen. Ma il presentatore Howard Beale non ci sta e finisce col perdere la testa, issandosi perfino a profeta in Tv. I suoi deliri fanno però grandi numeri, superando il 40 per cento di share, al punto da diventare il programma punta della rete. [+]

[+] lascia un commento a luca scialò »
d'accordo?
dado1987 lunedì 7 marzo 2011
pazzia? questa è la televisione! Valutazione 4 stelle su cinque
75%
No
25%

Network è uno dei più belli, tra i lavori del grandissimo Lumet. E' la storia antesignana di un pazzo, a cui viene data la possibilità di dire tutto ciò che vuole alla tv, solo per poter aumentare gli indici di ascolto; il fatto che dica cose sincere o fasulle è irrilevante. Possiamo dire che quello che viene detto dal pazzo profeta Howard Beale, è un misto tra filosofia da cioccolatini cinesi ed un fondo di realtà, a partire dalla tv spazzatura presente ai giorni nostri... Molti film successivi si sono ispirati a Quinto Potere, senza però riuscire a bissarne la bellezza, basti pensare a Live. La recitazione ed i dialoghi sono eccellenti come anche la sceneggiatura. Penso però che 1 dei 4 Oscar sia immeritato, non si può dare la statuetta alla Straight come miglior attrice non protagonista per 3 miseri minuti, mi sembra eccessivo. [+]

[+] lascia un commento a dado1987 »
d'accordo?
g. romagna mercoledì 10 febbraio 2010
network Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Un celebre personaggio televisivo, ormai in collasso verticale di popolarità, viene licenziato e, ormai mentalmente instabile, annuncia il suo suicidio in diretta TV. L'ultimo sfogo che gli viene concesso via etere riscuote un enorme successo, e la rete per cui lavora corre ai ripari sfruttando la sua immagine per una nuova rubrica da lui condotta in cui i toni populisti sfociano spesso nel delirante. Un suo amico e collega, da poco licenziato, cerca di liberarlo da questo sfruttamento della propria fragilità cui è incosapevolmente soggetto, e finisce persino per lasciare moglie e figli dopo essersi innamorato  di una delle più ciniche manager dell'azienda. [+]

[+] lascia un commento a g. romagna »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Quinto potere | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Stefano Lo Verme
Pubblico (per gradimento)
  1° | stefano
  2° | g. romagna
  3° | samuel langhorne
  4° | luca scialò
  5° | dounia
Rassegna stampa
Adelio Ferrero
Premio Oscar (14)
Golden Globes (9)
David di Donatello (2)


Articoli & News
Shop
DVD
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità