Il demonio

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Il demonio  
Un film di Brunello Rondi. Con Frank Wolff, Daliah Lavi, Anna Maria Aveta, Tiziana Casetti, Dario Dolci.
continua»
Drammatico, b/n durata 90 min. - Italia 1963. MYMONETRO Il demonio * * * - - valutazione media: 3,25 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
dandy domenica 24 aprile 2016
perchè c'è un diavolo in lei.... Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Interessante spaccato cupo e carnale del male figlio dell'arretratezza e della superstizione bigotta,con cui si alimenta fino a diventare un vero e proprio flagello.L'inizio ha evidenti echi verghiani("La Lupa"),la descrizione degli eventi amalgama bene la scrupolosità documentaristica e le svolte fantastiche,senza concessioni facili all'horror.Tuttavia,le sequenza in cui la protagonista cammina a ragno,è incredibilmente simile a quella de "L'esorcista",di dieci anni dopo.Efficace l'ambientazione rurale(con scene girate a Matera)e la descrizione della sessualità repressa dall'eccessiva cattolicità,che trova sfogo solo nel tragico finale. [+]

[+] lascia un commento a dandy »
d'accordo?
cobra2 venerdì 23 gennaio 2009
un horror di qualità, realista e colto Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Ce ne fossero film così: la potenza del realismo rende Il demonio quasi un capolavoro, soprattutto se paragonato ai filmetti horror di oggi, che devono ricorrere agli effetti speciali se vogliono colpire lo spettatore. Ottimo il regista ed eccellente la protagonista femminile, una delle attrici più belle ed espressive del cinema, dal volto e dalla perosnalità attuale ancor oggi, forse anzi più di allora.

[+] lascia un commento a cobra2 »
d'accordo?
alessandro chiappetta sabato 8 marzo 2008
dove ci ha condotti l'ignoranza Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

La chiusura mentale del sud, la superstizione e l'ignoranza, la religione come cancro oppressivo che rende le menti schiave e razziste verso il prossimo. Una donna bellissima ma odiata nella sua sensualità, e la mente che vaga negli abissi della follia e della mania stregonesca fraintesa come "il male" da parte dei contadini. Aspetti ancestrali che mai più sono stati trattati nel cinema italiano, se non da qualche autore anch'esso boicottato(Sergio Nasca). E poi l'ignoranza di chi ancora oggi cataloga questo film nell'horror, forse reduce da una visione disincantata del classico di Friedkin(Apparte gli effetti speciali assolutamente inferiore dal punto di vista contenutistico): trattasi di un dramma che ha colpito tantissime ragazze anticonformiste in un sud da sempre pronto a dare la caccia alle streghe, quando la colpa del degrado e della miseria non è altro che della mala politica. [+]

[+] lascia un commento a alessandro chiappetta »
d'accordo?
wurdalak martedì 30 settembre 2003
il protoesorcista. Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

col film il demonio del 1963, brunello rondi firma il suo capolavoro! è senza dubbio uno dei film più morbosi ed inquietanti della storia del cinema italiano. non mi stupirei affatto che william peter blatty e william friedkin avessero preso spunto da questo film per realizzare l'esorcista. il tema della possesione demoniaca, anticipato di una decade, rispetto al film di friedkin, viene trattato con una crudezza davvero inusitata per il cinema di quegli anni. la ricerca antorpologica (quasi documentaristica) sulle tradizioni stregonesche del sud italia, l'atmosfera claustrofobica, l'ottima interpretazione degli attori (bellissima e bravissima daliah lavi) e la stupenda e malata fotografia contribuiscono a fare di questo film un must imperdibile per tutti gli amanti del horror e del cinema in generale. [+]

[+] lascia un commento a wurdalak »
d'accordo?
pietro mercoledì 26 settembre 2001
"il demonio "diventa vittima Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

film splendido, che coniuga documento antropologico su credenze dell'italia meridionale (primitivamente legata a riti e credo magici ancora medioevali)e il genere drammatico d'autore. I sentimenti che animano la protagonista, amore verso un uomo già promesso ad un'altra donna,la portano a scontrarsi con l'opinione pubblica della piccola comunità agricola in cui vive; ma "amor non vincit omnia" e la sua tenacia nel seguire il suo folle amore, che ha comunque sfumature "animalesche", la porterà a una folle fine inflittale dal suo "amato", sedotto ma terrorizzato da colei che è ritenuta da tutti portatrice del diavolo e scampata già a tentativi di linciaggio da parte della popolazione.Il forte intreccio freudiano e lacaniano di "paura e desiderio", portano l'uomo a congiungersi con "l'indemoniata": un amplesso torbido , ancestrale,squassante, malato; unica via per poter dare libero sfogo all'eros, imbrigliato dalla religione oppressiva e dalla sua paura che questa potenza catartica porti all'allontanamento degli individui dalle leggi del "Dio che ricompenserà" le sofferenze terrene,il lavoro da bestie. [+]

[+] lascia un commento a pietro »
d'accordo?
Il demonio | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | dandy
Festival di Berlino (1)


Articoli & News
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 29 settembre
Minari
Comedians
La brava moglie
giovedì 23 settembre
A Quiet Place II
Maternal
Tutti per Uma
Regina
mercoledì 22 settembre
Un altro giro
Maledetta Primavera
Peter Rabbit 2 - Un birbante in fuga
giovedì 16 settembre
Freaky
mercoledì 15 settembre
100% Lupo
Adam
martedì 14 settembre
Black Widow
giovedì 9 settembre
Rifkin's Festival
Corpus Christi
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità