L'uomo che amava le donne

Acquista su Ibs.it   Dvd L'uomo che amava le donne   Blu-Ray L'uomo che amava le donne  
Un film di François Truffaut. Con Charles Denner, Brigitte Fossey, Nelly Borgeaud, Leslie Caron, Genevieve Fontanel.
continua»
Titolo originale L'homme qui aimait les femmes. Drammatico, durata 118 min. - Francia 1977. MYMONETRO L'uomo che amava le donne * * * - - valutazione media: 3,39 su 14 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

"L'amore non esiste" o della misoginia Valutazione 4 stelle su cinque

di gianmarco.diroma


Feedback: 7173 | altri commenti e recensioni di gianmarco.diroma
giovedì 27 settembre 2012

In mondo dove la morte di Dio è stata filosoficamente dimostrata e scientificamente voluta, un personaggio un poco malinconico interpretato da Libero De Rienzo di nome Dante Cruciani potrebbe affermare: "L'amore non esiste!". A rispondergli a tono potrebbe trovare sulla sua strada la smemorata Nina/Vanessa Incontrada, la quale si rivolge a lui dicendo: "Per questo lo facciamo!". Nella piega funzionale che quindi può prendere l'incontro tra due persone, è divertente, sfogliando l'inserto Domenica del Sole 24 Ore del 23 settembre, a pagina 29, in un articolo intitolato "I musulmani ridono così" leggere: "Un marito, ormai anziano, malato e ancora molto geloso chiede alla giovane moglie: "Se morissi, ti risposeresti?"."Non saprei, caro. Dipende..." ribatte evasiva la donna. "Non vorrai che lui possa fumare la mia pipa!"."Certo che no, caro". "Potresti mai permettergli di impadronirsi della mia collezione di francobolli"."Ma no, so quanto ci tieni!". "La mia auto, poi...sai che non ho mai permesso a nessuno di guidarla!". "Sarebbe davvero impossibile condividere tutto questo con un altro" lo rassicura la moglie. Un po' rinfrancato l'uomo sospira: "Non potrei proprio sopportare che qualcun altro indossasse le mie pantofole..."."Su questo non hai davvero motivo di preoccuparti - si lascia scappare la donna - Non porta il tuo numero!". Premesso che è curioso notare come un approccio funzionale tipico del cosiddetto Occidente laico possa scivolare in un sano e brillante umorismo che nell'articolo del Sole 24 Ore viene considerato "una parte importante della cultura arabo-islamica", L'uomo che amava le donne è uno che di questi problemi non ne avrà mai. Anzi è uno che al massimo potrebbe trovarsi nella condizione di indossare un paio di pantofole non sue, usare una schiuma da barba non sua, fumare una pipa (anche se mi pare fumi sigarette) non sua, usare la macchina di qualche marito geloso che "oltre alla cotta raccoglie anche una bella fregatura" perché infondo "se dici donna dici anche danno". L'uomo che amava le donne è uno che di questi problemi non ne avrà mai fino a che non troverà una donna capace (dal suo punto di vista) di rifiutarlo.E quindi fino a quando non sentirà l'urgente bisogno di guardarsi allo specchio e stendere le proprie memorie, quasi a voler sviscerare la propria ossessione per le gambe delle donne. Perché in quel momento potrebbe aprirsi qualche varco dentro di lui, e la sua vita fatta di lavoro e uscite con femmine più o meno sconosciute, potrebbe subire un cambiamento repentino. La sua vita non rivelerebbe delle crepe (che starebbero a significare traumi e dolori non digeriti bene) bensì dei semplici spazi vuoti in cui l'amore, o il sentimento amoroso potrebbe infilarcisi dentro. Perché infondo l'amore si nasconde nei dettagli, necessita di aperture ed interstizi, entro i quali farsi largo. Necessita di penetrazioni e compenetrazioni. Di nudità. Di fragilità e debolezze. In questo l'incontro amoroso rivela tutta la sua bellezza e verità. Perché nell'incontro sincero tra due persone, lo spazio della menzogna stenta a decollare, rimanendo come invischiato in qualcosa che lo trattiene. Come se la verità fosse più forte della menzogna. Come se la verità fosse più bella della menzogna. Come se l'incontro con il diverso possa offrirci un microscopico frammento di un'unità (una bellissima verità) molto, ma molto ("Tanto, tanto, tanto!!!") più grande delle due piccole parti che lo compongono in una sua fase iniziale.

[+] lascia un commento a gianmarco.diroma »
Sei d'accordo con la recensione di gianmarco.diroma?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di gianmarco.diroma:

Vedi tutti i commenti di gianmarco.diroma »
L'uomo che amava le donne | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | weach
  2° | viola klimt
  3° | kronos
  4° | fedeleto
  5° | dounia
  6° | gianmarco.diroma
  7° | "joss"
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 25 maggio
Roubaix, Une Lumière
martedì 11 maggio
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità