Un divano a Tunisi

Acquista su Ibs.it   Dvd Un divano a Tunisi   Blu-Ray Un divano a Tunisi  
Un film di Manele Labidi Labbé. Con Golshifteh Farahani, Majd Mastoura Mastoura, Aïsha Ben Miled, Feryel Chammari, Hichem Yacoubi, Ramla Ayari, Moncef Anjegui Titolo originale Un divan a tunis. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 87 min. - Tunisia, Francia 2019. - Bim Distribuzione uscita giovedì 8 ottobre 2020. MYMONETRO Un divano a Tunisi * * * - - valutazione media: 3,07 su 24 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
no_data domenica 31 gennaio 2021
piacevole ed esilarante commedia su un tema non facile. consigliato! Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

L’ultima pellicola della regista franco-tunisina Manele Labidi affronta il tema difficile, eppure ancora drammaticamente attuale, della condizione della donna nella società moderna e, in particolare, in Tunisia, dove le regole sociali sono tutt’oggi basate su una cultura per molti versi ancora arretrata, patriarcale e maschilista. La trama si svolge intorno alla vita di Selma (Golshifteh Farahani), giovane donna di origini tunisine che dopo la laurea in psicologia e insoddisfatta della vita a Parigi, decide di tornare in Tunisia per aprire uno studio di psicoterapia. La decisione di tornare nel Paese e, sopratutto, quella di iniziare una propria avventura imprenditoriale, la fa immediatamente scontrare con una serie innumerevole di problemi e disavventure, alcune divertenti, altre al limite del grottesco. [+]

[+] lascia un commento a no_data »
d'accordo?
anna rosa domenica 25 ottobre 2020
meno male che l''ultimo film visto al cinema... Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

... prima della nuova chiusura sia stato questo: fa da specchio in modo originale e divertente a una società  - quella tunisina - che evidentemente la regista ama e odia al contempo, così come la protagonista del suo film. Come detto da chi mi ha preceduto, la protagonista è una giovane psicanalista tunisina cresciuta a Parigi, che decide "non sa perché " di tornare nel paese d'origine,  dove però  la mentalità è segnata dal maschilismo, dall'influsso della religione, dalla mancanza di senso civico e di rigore anche solo nel rispettare un orario convenuto, mentre l'apparato statale è rappresentato da un'impiegata che in ufficio tutto fa fuor che lavorare, e da un terzetto di poliziotti di cui due sono dei perfetti idioti, mentre un terzo sembra giocare  allo sceriffo ed esigere  da Selma l'autorizzazione all'esercizio della professione per gelosia nei confronti di una donna bella colta e libera e non perchè le leggi siano rispettate ("Non siamo nella giungla"). [+]

[+] lascia un commento a anna rosa »
d'accordo?
dana scully lunedì 19 ottobre 2020
improbabile e macchiettistico Valutazione 1 stelle su cinque
67%
No
33%

Si salva l'ambientazione originale (una Tunisi popolare più o meno come ce la immaginiamo), per il resto non si contano nè i cliché né le macchiette (vogliamo parlare dei poliziotti scemi, dell'impiegata statale fannullona ... si può andare avanti per mesi).
Sommiamo il tutto al fatto che nè si ride (dovrebbe essere una commedia) nè si riesce a provare la più vaga simpatia per qualcuno dei personaggi, uno più antipatico dell'altro).
Non vedevo l'ora di uscire.

[+] lascia un commento a dana scully »
d'accordo?
il ciadiano domenica 18 ottobre 2020
ritorno a casa Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Selma, la protagonista, una psicanalista parigina, dopo aver studiato e vissuto in Francia, ritorna a Tunisi per aprirvi uno studio. E qui si scontra con una società che ormai le è estranea ma che dimostra, a sorpresa, di aver bisogno di lei e della sua professione.
Film che affronta in modo leggero ed a volte persino comico diversi temi "seri", anche se a volte solo accennati.
Il desiderio di tornare alle proprie radici, la voglia di fuggire in Europa, la diversità della cultura, la differente concezione della donna e del matrimonio, le nuove generazioni che fremono di fronte alle lusinghe del mondo europeo, l'inerzia burocratica, lo sguardo superiore con cui si guarda ai paesi arabi, la famiglia tunisina, l'omosessualità, la politica, l'Islam, appaiono e scompaiono sullo schermo insieme agli strampalati pazienti, strappandoci un sorrico. [+]

[+] lascia un commento a il ciadiano »
d'accordo?
venerdì 16 ottobre 2020
attesa Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
100%

Domani corro a venderlo, Rita Ossi

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
francesca meneghetti giovedì 15 ottobre 2020
la scommessa di selma Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

Introdurre la psicanalisi in un paese arabo e islamico equivale, più o meno, ad avviare una rosticceria che fa solo costine e spedi di maiale: un’eresia. Se la psicanalisi, di per sé, è un metodo terapeutico, le radici della sua ideologia, ebraiche e borghesi, e la sua focalizzazione sulla sessualità ne fanno una summa del pensiero “occidentale”. Nemico numero uno degli integralisti.
Questa però è la scommessa di Selma, parigina di formazione, ma tunisina per origine (un po’ come la giovane regista, Manele Labidi Labbé), che decide di avviare uno studio di psiocanalisi, rigorosamente dotato di divano, sulla terrazza della casa di famiglia. La interpreta la magnifica Goshifteh Farahani, affermata attrice iraniana, esule a Parigi e simbolo dell’opposizione all’integralismo islamico. [+]

[+] lascia un commento a francesca meneghetti »
d'accordo?
giovanni_b_southern lunedì 12 ottobre 2020
banale
50%
No
50%

semplicemente banale. blasfemo il paragone con Allen (cosa "ci azzecca").i personaggi calcalti, sopra le righe. critica eccessivamente benevola per un filmettino davvero trascurabile.

[+] lascia un commento a giovanni_b_southern »
d'accordo?
goldy sabato 10 ottobre 2020
la bellezza della leggerezza Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

. Senza  evidenti  intenti    ambiziosi   la regista si  lascia prendere per mano e si lascia condurre nella realtà del suo paese .  Arretratezza, indolenza  propri di chi vive alla giornata  senza progetti  esaltanti ma con un'unica  certezza quella di  andarsene via, Lei invece, la psicoanalista,  torna  e porta con sè  un bagaglio di  attenzioni e esperienze  che vuole  trasmettere ai suoi concittadini   Consapevole di dover fronteggiatre pregiudizi radicati  riesce a farlo con la  determinazione  e la calma necessaria..
Un film che sa dire cose pesanti   con  mano  leggera. [+]

[+] lascia un commento a goldy »
d'accordo?
eugenio lunedì 28 settembre 2020
psicoanalisi tunisina Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Tutto il mondo è paese. Una frase fatta che trova la sua carica emozionale e veritiera nell’ultima pellicola di Manele Labidi, Un divano a Tunisi, nelle sale dall’otto ottobre, vincitore del premio del pubblico alla mostra del cinema di Venezia 2019.
Del resto nella realtà si vive su una placida isola d’ignoranza in mezzo a neri mari d’infinito, con personaggi eccentrici e una mentalità comune alle peggiori caratteristiche dell’uomo medio: qualunquismo, indifferenza, rabbia e astio di chi rema contro anziché far gruppo, inadeguatezza figlia dell’incapacità linguistica e confusione mentale determinata da un’organizzazione specifica priva di lavoro strutturato che è anche una lacuna mentale. [+]

[+] lascia un commento a eugenio »
d'accordo?
antonino conti giovedì 20 febbraio 2020
visto a venezia... Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

visto alla mostra di Venezia dove tra l'altro ha vinto il premio 
degli autori. film fatto molto bene . consiglio di vederlo
anche a chi non conosce le realtà dei paesi maghrebini
occhio al personaggio di Baya! roba da farne una mini serie ...:)

[+] lascia un commento a antonino conti »
d'accordo?
Un divano a Tunisi | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Lumiere Awards (1)
Cesar (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 8 ottobre 2020
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 13 aprile
Burraco fatale
Genesis 2.0
martedì 23 marzo
Easy Living - La vita facile
giovedì 18 marzo
I predatori
martedì 9 marzo
Waiting for the Barbarians
Tuttinsieme
martedì 23 febbraio
Le sorelle Macaluso
La volta buona
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità