La ruota delle meraviglie

Acquista su Ibs.it   Dvd La ruota delle meraviglie   Blu-Ray La ruota delle meraviglie  
Un film di Woody Allen. Con Jim Belushi, Juno Temple, Justin Timberlake, Kate Winslet, Max Casella.
continua»
Titolo originale Wonder Wheel. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 101 min. - USA 2017. - Lucky Red uscita giovedì 14 dicembre 2017. MYMONETRO La ruota delle meraviglie * * * - - valutazione media: 3,45 su 38 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Scampoli di vita perduta Valutazione 4 stelle su cinque

di Eugenio


Feedback: 20782 | altri commenti e recensioni di Eugenio
domenica 7 gennaio 2018

C’è cinema e teatro nell’ultimo film di Woody Allen, Wonder Wheel, La ruota della meraviglie.
C’è nevrosi, insoddisfazione, un bisogno insopprimibile di appoggiarsi a un altro per non cadere, il vizio dell’ascesa e la velleità teatrale, ed è meraviglioso constatare quanto di diverso ogni pellicola di Woody Allen possa offrire allo spettatore oggi, malgrado superficiali apparenze denotino un’iterazione ciclica di ogni sceneggiatura del cineasta americano.
Come in Blue Jasmine, viveva la ricca Jasmine/Jeanette/Cate Blanchett, qui, con la sua divisa da cameriera del ristorante “Il re della vongola”, c’è l’ex “Titanic girl” Kate Winslet, ovvero Ginny.
Ginny è vittima di un destino che a suo avviso l’ha osteggiata. E’ una donna “sull’orlo di una crisi di nervi”, perde spesso il controllo, ed è vittima delle sue colpe, dei suoi difetti, dell’amore.
Sposata in seconde nozze con Humpty (Jim Belushi) che lavora appunto nel grande parco di divertimento di Coney Island a New York e con un figlio di dieci anni dall’insana piromania ma dalla grande passione per il cinema (tanto che marina la scuola pur di vedersi i film), Ginny si innamora di Mickey, un aspirante drammaturgo/bagnino (Justin Timberlake) colto con cui cerca di evadere dalla sua frustrazione annegata nell’alcol dimenticando anni e giovinezza perduta.
Ma l’idillio tradito si rompe nel momento in cui improvvisamente torna all’ovile la figlia di prime nozze di Humpty, Carolina (Juno Temple), fuggita dalla “divertente” famiglia con un marito (si è sposata giovane la ragazza, appena ventenne) di cui presto si è dovuta pentire perché intrallazzato in giri mafiosi assai poco raccomandabili.
Carolina cerca protezione e non si fa specie di chiederla al suo “patrigno” Humpty che gentilmente gliela nega (mandandola a quel paese da cui proveniva) ma trova nella “matrigna”, Ginny, una possibilità: Ginny le offre, a patto di non combinare guai, di lavorare al ristorante come cameriera e di sera studiare per prendersi un diploma. La ragazza accetta, tutto scorre bene: Ginny continua a sollazzarsi col suo bagnino preferito rendendo Humpty più cornuto di quanto non lo sia già. Peccato, che di quell’affascinante bagnino finisca per innamorarsene anche Caroline (o, meglio è lui che si innamora di lei), trascinando in un vortice di gelosia la feroce Ginny. A complicare le cose ci si mettono i due “tipi” poco raccomandabili che vogliono far sparire per sempre Caroline.
Siamo negli anni ’50 e tutto parla Tennesse Wiliams. E’ al drammaturgo americano che Woody Allen in questo film si ispira volutamente con richiami al teatro e alla cosiddetta “azione da camera” in cui i protagonisti vivono.
Si svolge infatti, prettamente in interni, questo film malgrado qualche esterno di ripresa del bagnino e del figlio piromane, un set che è palcoscenico teatrale, della vita che si fa teatro nell’ossessione di una scelta che non lascia scampo ai quattro personaggi.
 
Nella giostra delle meraviglie che è la vita, Allen imbastisce la sua commedia-finzione-verità, sull’alienazione umana, sul ruolo del destino e in generale sulla nostra impietosa incapacità di scegliere una redenzione, oppressi da una scelta, sia essa negativa che positiva, che ci blocca, distruggendoci lentamente a patto di non cogliere una “fuga dalla realtà”.
Fuga dalla verità che avviene nel fuoco “purificatore” e nella dolce immagine del cinema per il ragazzino, in un amore impossibile per la tosta Ginny, in una nuova vita appunto per la determinata ma fragile Carolina.
Amaro e senza speranza, in un panorama che di starlette e blasonati borghesismi ha ben poco ma si concentra sull’universo proletario dei lavoratori stagionali, La ruota della meraviglie, è un tuffo nel passato tra gloriose luci dorate di una decadente Coney Island che nel 1950 stava dicendo bye-bye al sogno americano, sbattendo il muso dolorosamente contro la realtà grigia e cupa della vita di tutti i giorni.
Sembra Ombre e nebbia, La ruota della meraviglie, sembra ma non è. Con un’accezione meno esistenzialista, priva del grottesco gioco che caratterizza molte passate pellicole di Woody Allen, in questo non si ride affatto e non c’è consolazione, al crollo inesorabile di tutte le aspirazioni dei protagonisti.
L’illusione di un amore possessivo che stritola le vite dei quattro personaggi, un amore rabbioso che non ammalia e non stupisce e che si sfoga nel puro atto carnale del desiderio dei corpi, si scontra con la purezza di un sentimento istintivo, ancestrale che il giovane bagnino comprenderà perdendosi nei dolci occhi blu di Caterine.
Un amore che alla fine, nonostante tutto rimane, un amore a cui si dovrebbe tendere anche se conviviamo quotidianamente con lo spettro della tragedia e del fallimento, cercando una riscossa in questo salvifico salvagente, a patto che ci venga buttato in mare da qualche natante non nichilista.

[+] lascia un commento a eugenio »
Sei d'accordo con la recensione di Eugenio?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
67%
No
33%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Eugenio:

Vedi tutti i commenti di Eugenio »
La ruota delle meraviglie | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | flyanto
  2° | lbavassano
  3° | flaw54
  4° | danascully
  5° | vanessa zarastro
  6° | michelecamero
  7° | maumauroma
  8° | eugenio
  9° | frances
10° | ralphscott
11° | giajr
12° | francescoizzo
13° | fabiofeli
14° | catapulta
15° | michelino
16° | maurizio.meres
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 14 dicembre 2017
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità