Seven Sisters

Acquista su Ibs.it   Dvd Seven Sisters   Blu-Ray Seven Sisters  
Un film di Tommy Wirkola. Con Noomi Rapace, Glenn Close, Willem Dafoe, Marwan Kenzari, Christian Rubeck.
continua»
Titolo originale What Happened to Monday?. Fantascienza, Ratings: Kids+13, durata 123 min. - Gran Bretagna 2017. - Koch Media uscita giovedì 30 novembre 2017. MYMONETRO Seven Sisters * * 1/2 - - valutazione media: 2,61 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Action movie con un retrogusto alla Orwell Valutazione 3 stelle su cinque

di Eugenio


Feedback: 31382 | altri commenti e recensioni di Eugenio
domenica 17 dicembre 2017

E’ un futuro distopico tra quelli più vicini al nostro, l’ultimo film di Tommy Wirkola, talento registico norvegese.
Siamo nel 2073. La sovrappopolazione causata da un utilizzo sempre più smodato di OGM ha portato alla creazione di un organo per la tutela delle “nascite”, il Child Allocation Bureau (diretto dalla mica tanto clemente Nicolette -Glenn Close- Cayman) per salvaguardare “il figlio unico” estromettendo dalla società i fratelli e le sorelle minori, destinandoli a un prolungato sonno criogenico.
Capita però che una donna una notte muoia dando alla luce sette gemelle. Sette sorelle, cresciute dal nonno (Willem Defoe), che dovranno assumere, ogni giorno della settimana, l’identità di Karen Settman, ufficialmente unica figlia legalmente riconosciuta dal Bureau, per poter riuscire a vivere, o meglio, sopravvivere.
Sette sorelle per sette giorni della settimana, nessuna deroga. Tuttavia in un tranquillo lunedì, Monday, la primogenita, non rientra a casa innescando un cortocircuito emotivo nelle altre sei che cercheranno di trovare la sorella con ogni mezzo.
Hanno il volto dell’attrice svedese Noomi Rapace, già protagonista di Uomini che odiano le donne, le sette sorelle, caratterialmente differenti, pur con la medesima sfumatura, di fondo, unidimensionale, stilizzata a un preconcetto.
Droga, nerd, depressione, fobia, i comportamenti della psiche umana che un futuro malato vorrebbe ridurre a uno.
Un individuo per tutto, nessuna compagnia, nessuna collettività, tutto deve essere gestito elettronicamente da meccanismi di controllo.
Un mondo in cui tutti controllano tutto. Banche dati globali, movimenti di carte di credito, capillari sistemi di intercettazione ambientale, archivi di impronte tecnologiche contenenti chip con dati relativi a cittadinanza, immigrazione, visti, fedina penale, stato di salute e via dicendo.  Il Grande Fratello, di natura più evoluta rispetto al 1984 di Orwell, rende in Seven sisters ognuno sottoposto a una vigile sorveglianza. La consapevolezza di essere sempre rintracciabile e visibile assicura il funzionamento immediato del potere: il cittadino-detenuto sempre sorvegliato è passibile di punizione (il campo di lavoro forzato, il gulag staliniano). A dispetto di tutte le chiacchiere sulla difesa della privacy, il Grande Fratello elettronico si conquista ogni giorno nuovi spazi nella nostra società.
Se nella prima parte, con un inizio legato agli allevamenti intensivi, il cambiamento climatico del pianeta, la trama prende una piega abbastanza nota alle pellicole che trattano “anti-mondi” con accenni appunto alla repressione totalitaria e all’accettazione di un sistema poliziesco fondato sul controllo, sullo spionaggio e sulla delazione come sistema ormai consolidato come dato storico inopponibile, nella seconda l’andamento cambia in toto, mostrando la resistenza dell’eroe” reazionario” di Huxely, alla logica dittatoriale.
 
Questo “eroe” sono appunto le sette sorelle. Presto scoperto “il trucco delle sette in una”, il Child Allocation Bureau, in una caccia estrema che si trasforma in serrato gioco del gatto col topo, cerca di stanarle. Le sei sorelle vengono braccate da poliziotti schermati nella loro atarassica divisa, pronti a ucciderle senza pietà con armi tecnologiche e inseguimenti da manuale sullo stile delle pellicole dei fratelli Wachowski (vedi i vari Matrix).
Nel marasma di una narrazione pregna di una forte connotazione di delirio, action movie e thriller, con immagini che in alcune scene colpiscono al ventre lo spettatore non tanto per violenza quanto per qualche insperato colpo di scena, il film di Wirkola ha, tra le sue incongruenze di fondo del resto accettabili e figlie di un desiderio di rendere la pellicola più “andrenalinica” che “indagatrice” nella natura dittatoriale dell’”io”,  la capacità di far riflettere su temi universali, quali il consumismo, il tema della memoria e del web che incapsula ogni cosa, fagocitando in hard disk ogni umana presenza.
Ed è la memoria e al tempo stesso l’incapacità di riuscire a mantenerla, a regalarci come già nei celebri Blade Runner, scene di grande letteratura fantastico-verosimile, in cui noi spettatori siamo portati a tifare per le sorelle nella loro disperata fuga in un mondo dicotomicamente spezzato.
Profetico quanto azzardato, Seven sisters è un buon prodotto di evasione dal retrogusto distopico alla Equilibrium e ai film di Cuaron, capace di instillare al termine, una riflessione sociale sul cammino della specie in questo universo, mossa da un lato all’indifferenza e all’incuranza nei confronti pure dello stesso fratello di sangue e dall’altro a una generosità troppo pigra nel volersi palesare.
Quella che la società moderna sembra aver dimenticato o almeno nascosto sotto coltri di enorme ipocrisia mentale.

[+] lascia un commento a eugenio »
Sei d'accordo con la recensione di Eugenio?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
63%
No
38%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Eugenio:

Vedi tutti i commenti di Eugenio »
Seven Sisters | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Emanuele Sacchi
Pubblico (per gradimento)
  1° | ashtray_bliss
  2° | eugenio
  3° | udiego
  4° | kyotrix
  5° | elgatoloco
  6° | ricknopelisullalingua
  7° | ritagi
Rassegna stampa
Silvio Danese
Roberto Nepoti
Link esterni
Facebook
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 30 novembre 2017
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità