La kryptonite nella borsa

Acquista su Ibs.it   Soundtrack La kryptonite nella borsa   Dvd La kryptonite nella borsa   Blu-Ray La kryptonite nella borsa  
Un film di Ivan Cotroneo. Con Valeria Golino, Cristiana Capotondi, Luca Zingaretti, Libero de Rienzo, Luigi Catani.
continua»
Commedia drammatica, durata 98 min. - Italia 2011. - Lucky Red uscita venerdì 4 novembre 2011. MYMONETRO La kryptonite nella borsa * * * - - valutazione media: 3,05 su 49 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
rongiu domenica 15 aprile 2012
quando la notte va via. Valutazione 4 stelle su cinque
90%
No
10%

Il film del regista Cotroneo è un film sinestetico, sensibile, empirico. L’Uomo, nella sua genesi psico-antropomorfica, è visto e proiettato allo spettatore, senza pregiudizi. L’Uomo-Eroe e non solo; concausa, meta e fine, dei “diversi e numerosi piani Primi” è “catturato”, ancorché in volo, ad elargire Amore con pedagogica saggezza. Scenario di tutto ciò è la bellissima, accogliente e sognatrice Parthenope; l’immensa lampadaforia; il quieto caos blu notte.

“Quando la notte va via.”

“Quando la notte va via” di Ermanno Olmi introduce la parte più bella di un film già di per sé interessante. [+]

[+] lascia un commento a rongiu »
d'accordo?
linus2k domenica 13 novembre 2011
ma che bella sorpresa! Valutazione 4 stelle su cinque
92%
No
8%

Fare una buona commedia è difficilissimo, fare una buona commedia in Italia è un’impresa titanica, condizionato così com’è ormai il cinema Italiano da cinepanettoni, filmetti per teenager e commediole atte solo a far cassetta… Riuscire a fare una commedia che sappia dire qualcosa di nuovo, che sappia raccontare una bella storia, dei personaggi memorabili, in una cornice meravigliosa è un qualcosa di così raro che non credo che debba sfuggire… “La kryptonite nella borsa” è una di quelle sorprese piacevoli in un panorama cinematografico che tende alla noia ed alla monotonia… In una Napoli anni ‘70 che non sa né di camorra né di spazzatura, recuperando la sua naturale vocazione ad essere scenario di piccoli grandi racconti familiari, ecco che si muove una famiglia decisamente fuori dai canoni, una di quelle famiglie che ora si chiamerebbe “disfunzionale”, ma che più comunemente la potremmo definire sgangherata: un ragazzino miope e timido, una madre depressa, un padre fedifrago ma amoroso verso il figlio, nonni, zii “alternativi”, maestra e amici… Un guazzabuglio umano tenero e fragile, divertente e verace, raccontato con una delicatezza favolistica direi quasi francese (un po’ più di quasi specie nell’introduzione, molto “Amelie”) Un film che sa dosare tenerezza e comicità, immaginazione e realtà, con un cast formidabile (in primis degli eccezionali Valeria Golino e Luca Zingaretti), regalando quasi 2 ore di film da ricordare… Qualche piccola sbavatura nella trama, forse, ma sinceramente, al netto del piacere di un bel film, si può perdonare.

[+] lascia un commento a linus2k »
d'accordo?
renato volpone domenica 6 novembre 2011
il supereroe che è in noi Valutazione 4 stelle su cinque
82%
No
18%

Piccole storie di vita ordinaria di una famiglia napoletana. Il film mette a nudo ciò che avviene e viene tenuto nascosto nelle mura domestiche. Il filo conduttore è il piccolo Peppino che amato e vessato da tutti vive le traversie e le confidenze di ciascuno, Camicie optical, macchine d'epoca, e una società che comincia ad aprirsi al diverso nei favolosi anni settanta. Fra tutti il cugino di Peppino che crede di essere superman, e che muore travolto da un mezzo pubblico, forse perchè non si accetta e gli altri non accettano lui, ma torna per aiutare il bambino a superare le difficoltà del suo "essere", dove tutti lo vedono brutto, miope e un po' tonto, Si ride, anche molto, ma è un riso amaro perchè dietro ciascuna scena c'è una morale, c'è una verità, c'è la fragilità di ciascuno di fronte al proprio bisogno di amore, difficoltà che solo un supereroe, forse, riesce ad affrontare.

[+] lascia un commento a renato volpone »
d'accordo?
flyanto martedì 8 novembre 2011
una famiglia vista con gli occhi di un bambino Valutazione 3 stelle su cinque
87%
No
13%

Commedia ambientata a Napoli negli anni '70 sulla vita quotidiana di una famiglia osservata e vissuta da un bambino di circa dieci anni. Buona rappresentazione delle varie figure che compongono la famiglia e di quell'epoca passata. Bravo tutto il cast di attori italiani, con una particolare menzione per Valeria Golino e Luca Zingaretti.

[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
osteriacinematografo mercoledì 28 marzo 2012
surreale elogio della diversità Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

 Napoli, 1973. Il film esplora le vicende domestiche della stravagante famiglia Sansone: Antonio, un marito adultero e distratto; Rosaria, una moglie devota e dolcemente rassegnata a una vita semplice; gli anziani genitori di lei; i tre fratelli della donna, due dei quali –Titina e Salvatore- dediti agli eccessi del mondo hippie, ed uno eternamente impegnato nella preparazione di un esame che non verrà mai; Peppino, un bimbo di nove anni che nasconde uno sguardo curioso e arguto sotto i grandi occhiali dell’epoca; e lo zio Gennaro, strambo personaggio convinto di essere Superman.
Due sono gli eventi che rompono la routine familiare: Rosaria scopre i tradimenti del marito e si chiude in se stessa, nel silenzio dei ricordi e delle occasioni perdute, e lo zio Gennaro muore improvvisamente, travolto da un tram. [+]

[+] lascia un commento a osteriacinematografo »
d'accordo?
valeria martedì 29 novembre 2011
ottimo esordio di cotroneo alla regia. Valutazione 3 stelle su cinque
59%
No
41%

Per chi come me ha letto (e amato) il romanzo, La Kryptonite nella borsa, doveva rappresentare il tentativo di tradurre per il grande schermo, la storia di una strampalata famiglia napoletana in una commedia divertente e amara al tempo stesso, in un mix ben dosato di situazioni brillanti e drammatiche. Ivan Cotroneo, regista del film e autore del romanzo omonimo è riuscito nell’intento.
Diciamolo subito: il film non è certamente un capolavoro, né la commedia migliore degli ultimi tempi, ma lo sforzo peraltro coraggioso di tracciare in maniera originale le vicende di una famiglia apparentemente come tante sullo sfondo di una Napoli degli anni ’70, sotto gli occhi (e con gli occhi) di un bambino di appena nove anni, con mano leggera e senza forzatura alcuna, merita una menzione particolare, considerando anche che Cotroneo, scrittore e sceneggiatore per il cinema e la tv, è qui alla sua prima prova da regista. [+]

[+] mi hai convinto (di no_data)
[+] lascia un commento a valeria »
d'accordo?
preziosa martedì 22 novembre 2011
peppino ha già le risposte dentro di sè... Valutazione 3 stelle su cinque
82%
No
18%

Esordio alla regia di Ivan Cotroneo noto sceneggiattore di film e fiction, tra cui "Mine vaganti" "Dillo con parole mie" e di "Tutti pazzi per amore"; film presentato di recente in concorso al Festival Internazionale del film di Roma e ad oggi presente nelle sale cinematografiche(poche a dire il vero).
L'ho trovo un film simpatico, caruccio, pittoresco, variopinto, con diverse scenette che fanno sorridere e con battute che fanno ridere, con bravi attori conosciuti(Golino, Zingaretti, Capotondi, De Rienzo, Gifuni...). Mi ha divertito, mi ha attratto il titolo del film(non sapevo cosa fosse la kryptonite, pensavo a una pietra dura o un cristallo porta fortuna), è una storia ambientata a Napoli nei primi anni '70, negli anni della contestazione giovanile e dei conflitti genitori-figli, è la storia vissuta e rielaborata con gli occhi di un ragazzino di 9 anni, Peppino Sansone(che secondo me somiglia molto e mi ricorda Giovanni Allevi. [+]

[+] lascia un commento a preziosa »
d'accordo?
rescart martedì 26 giugno 2012
la crisi è passeggera Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Come la kryptonite la crisi non colpisce le persone normali, ma solo quelle speciali. Quindi praticamente tutti. Dal gay che si crede superman, al giovane intellettuale di famiglia che però non riesce a superare nessun esame all’università, alla madre di famiglia gelosa, al padre di famiglia che si divide tra il mestiere di commerciante e quello di taxista a tempo perso (una sorta di car-sharing ante litteram), alla zitella in cerca di marito ma con poca autostima, ai giovani zii dediti a festini allucinogeni. Uno di questi, la Capotondi, pur potendo scegliere tra numerosi aitanti pretendenti, preferisce fidanzarsi con un giovane zoppo che suscita in lei un senso di protezione materna, di cui aveva dimostrato scarsa propensione perdendo di vista il nipote dodicenne affidatogli per fare le veci della madre, in crisi dopo aver scoperto il tradimento del marito. [+]

[+] lascia un commento a rescart »
d'accordo?
angelo umana giovedì 5 aprile 2012
nun è peccato Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

 Una favola a lieto fine, una crisi di coppia che infine si ricompone, sotto gli occhi assorti dell’adolescente figlio Peppino (Filippo Catani), che per diventare grande trova il sostegno di un suo superman personale, immaginario e paesano, il cugino morto Gennaro, e … vissero tutti felici e contenti. Il film sembra raccogliere aneddoti personali del regista Ivan Cotroneo ed è anche un “amarcord” per chi visse i primi anni 70: tempi della mitica Fiat 850, memorabile alcova dondolante in “La classe operaia va in paradiso”, dei pantaloni a zampa d’elefante, dei ragazzi che venivano tenuti da parte quando i grandi dovevano fare cose o discorsi “importanti”; era pure il tempo in cui si stava insieme … “per il bene dei figli”, come sembra faccia la protagonista Valeria Golino dopo aver appreso che il marito Luca Zingaretti la tradisce. [+]

[+] luigi catani non filippo (che è un commentatore) (di angelo umana)
[+] lascia un commento a angelo umana »
d'accordo?
gianleo67 martedì 30 maggio 2017
peppino peppino, figlio dell'amore... Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Nella Napoli degli anni '70, Peppino Sansone è un bambino occhialuto e sensibile accudito con amorevole condiscendenza da una famiglia eccentrica e pittoresca; tra zii bamboccioni, nonni intemperanti e genitori apprensivi, il ragazzo è particolarmente attaccato allo stralunato cugino Gennaro, giovane disadattato che indossa una mantellina rossa e si crede Superman. Quando Gennaro finisce sotto un autobus, Peppino lo farà rivivere grazie alla sua fervida fantasia ed al bisogno di un amico immaginario che lo aiuti ad affrontare le insidie di un ambiente familiare decisamente sopra le righe.
Adattando il suo omonimo romanzo, il napoletano Cotroneo scrive e dirige una commedia di formazione perennemente in bilico tra gli eccessi del racconto fiabesco ed il realismo della ricostruzione d'ambiente, assumendo come soggetto centrale della narrazione quella di un bambino che per grazia e sensibilità deve farsi carico delle manchevolezze e dei pregiudizi che albergano in una ambiente familiare segnato dagli egoismi e dalle incomprensioni, dalla superficialità e dai desideri inespressi, dalle palesi discriminazioni e dalle silenti recriminazioni. [+]

[+] lascia un commento a gianleo67 »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
La kryptonite nella borsa | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | rongiu
  2° | linus2k
  3° | renato volpone
  4° | flyanto
  5° | osteriacinematografo
  6° | valeria
  7° | preziosa
  8° | angelo umana
  9° | rescart
10° | gianleo67
11° | ultimoboyscout
12° | giambattista
Nastri d'Argento (3)
David di Donatello (5)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 |
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità