La bella gente

Acquista su Ibs.it   Dvd La bella gente   Blu-Ray La bella gente  
Un film di Ivano De Matteo. Con Monica Guerritore, Antonio Catania, Iaia Forte, Giorgio Gobbi, Victoria Larchenko.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 98 min. - Italia 2009. - Cinecittà Luce uscita giovedì 27 agosto 2015. MYMONETRO La bella gente * * 1/2 - - valutazione media: 2,94 su 24 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   

Un brutto film su brutta gente Valutazione 2 stelle su cinque

di S Sadie


Feedback: 125
martedì 1 settembre 2015

La sola genialità sarebbe stata quella di aver voluto volutamente, quasi in modo metanarrativo, rappresentare un film vuoto e pretenzioso su personaggi vuoti e pretenziosi, ma non sembra questo il caso. Invece quello che lo spettatore si trova davanti, oltretutto dopo essere stato ingolosito da lanci come "finalmente sugli schermi", "dopo la censura" etc, è un'opera gracile gracile e di pochezza tanto contenutistica quanto espressiva. Partiamo dalla seconda: esterni agresti che richiamano "Io ballo da sola" di Bertolucci ma con molta meno grazia, voyeurismo volgare e del tutto inutile ai fini della narrazione (il corpo che inizia lentamente a spogliarsi della giovanissima e bellissima Nadya, le natiche di Myriam Catania in una scena inutile e irrilevante), musiche casuali e, nei momenti del prevedibilissimo idillio, pesantemente virate al gusto giovanilistico à la Cremonini dei tempi dei Lunapop. E poi veniamo al contenuto: l'ambizione di fare satira/osservazione sociale giustapponendo i radical chic duri e puri ai volgari arricchiti non può limitarsi alla contrapposizione tra Jaja Forte che si mette lo smalto insultando il cameriere filippino e Monica Guerritore che indossa solo lino e cachemire mentre compra la carne nella bottega di paese, così come il figlio Peter Pan e privo di qualsiasi inclinazione etico-morale, immortalato con preoccupante naturalezza da Elio Germano, appare ridicolo nel momento in cui se ne esce, come nemmeno un Silvio Muccino ai tempi di "Come te nessuno mai" (e almeno lì Muccino Junior aveva 16 anni), con un banalissimo «Voi state male, voi state tutti male!», attribuendosi uno slancio di sensibilità umana e sociale del tutto incongruente con il suo personaggio di rampollo viziato, superficiale e vacuo. Poi veniamo alla sceneggiatura (*SPOILER ALERT*): è a dir poco irrealistico, per non dire demenziale, che una psicologa abituata a trattare con ragazze maltrattate e psicologicamente fragili, per "salvare" dalla strada una prostituta che è appena stata picchiata mandi, su quella stessa strada in cui lei è abituata a salire sulle macchine di uomini truculenti, il proprio marito da solo in macchina, senza accompagnarlo per rassicurare la poveretta, e che poi questo ve la trattenga dentro a forza strappandole il cellulare, e non pago la insegua poi nel bosco, sempre con la moglie che rimane in panchina avvolta nel cachemire. Altrettanto priva di credibilità l'aderenza istantanea della povera Nadja all'estetica e ai modi della famiglia ospitante, senza peraltro che questa le domandi mai se ha fratelli, genitori, studi, capacità, gusti... Dopo di che, il plot scivola in una banalità a orologeria in cui ogni scena è ampiamente prevedibile, fino al finale dal simbolismo degno di un temino di prima elementare: Nadja che, dopo una settimana di camicie color sabbia e volto acqua e sapone, estrae il rossetto e, sulle belle labbra su cui tanto ama indugiare il regista, posa di nuovo il vermiglio rossetto kitsch, emblema dell'evidente e imminente rientro alla prostituzione. Un film così non aveva bisogno di essere distribuito per il semplice fatto che è inutile, non aggiunge niente, non suggerisce alcuna riflessione, non costruisce un'estetica di alcun valore e, in più, è compiaciuto, voyeuristico e sembra avere ambizioni stilistiche e sociali. Il che è forse la cosa più grave.

[+] lascia un commento a s sadie »
Sei d'accordo con la recensione di S Sadie?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
57%
No
43%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
previsit giovedì 17 settembre 2015
ma che ti ha fatto ivano de matteo?
40%
No
60%

Sono d'accordo solo in parte con la tua recenzione, mi sembra un'aspra, troppo aspra, critica a tutta la struttura del film. Mi fa pensare ad un tuo speciale astio nei confronti del regista.

[+] lascia un commento a previsit »
d'accordo?
ralphscott giovedì 1 ottobre 2015
critiche pretestuose
67%
No
33%

Abbi pazienza,ma a mio parere hai propio toppato. Momenti quali la stesura dello smalto della Forte,l'uso del rossetto sul finale,ecc. sono efficaci metafore,proprio l'opposto di quanto tu scrivi. Perchè preoccupante l'aderenza di Germano al personaggio? Semmai bravo come al solito a rendere bene,probabilmente,ciò che il regista gli ha chiesto. In quanto agli esterni,ho trovato quelle colline suggestive,non banali. In una scena di meditazione del panorama la vetta sublime della fotografia. Sono d'accordo con "previsit":troppa acredine da parte tua. Sa di critica aprioristica.

[+] lascia un commento a ralphscott »
d'accordo?
nunziett� lunedì 5 ottobre 2015
ottimo!
67%
No
33%

Sono pefettamente d'accordo con te solo che tu l'hai detto meglio di me!

[+] lascia un commento a nunziett� »
d'accordo?
vittoriosan martedì 17 novembre 2015
un ottimo film che rende partecipe lo spettatore
67%
No
33%

Rispetto il suo commento pur non condividendo una sola virgola di quanto ha scritto. Come se io e lei avessimo visto un film diverso. Credo che il suo concentrarsi su particolari narrativi che non le "tornano" le abbia fatto perdere il significato complessivo della pellicola. "La bella gente" ha avuto il merito di trattenermi davanti allo schermo in maniera partecipativa. Mi sono immedesimato nei vari ruoli dei protagonisti, essendo stato figlio e poi padre. Il tentativo, non riuscito, di salvare la giovane prostituta è un simbolo e può essere sostituito da qualsiasi tema metta in stretta correlazione i pensieri positivi con le azioni che ne dovrebbero derivare. Il parto di un pensiero positivo ci fa sentire sufficientemente in pace con noi stessi. [+]

[+] lascia un commento a vittoriosan »
d'accordo?
peli di noia sabato 26 dicembre 2015
esattamente
0%
No
0%

Visto oggi in DVD. Condivido la recensione di Sadie, e aggiungo. Si salvano Germano e ''l'ucraina''. L'ex attrice Guerritone e Catania completamente fuori parte, dialoghi indecorosi, storia assurda. Ho speso dei soldi per affittare il DVD ora chi me li ridà? Visto il ritardo nell'uscita forse qualcuno avrà avuto dei giusti e motivati ripensamenti. Ma si sa che al denaro, anche se poco, non si comanda. Una vera schifezza. Vergogna.

[+] lascia un commento a peli di noia »
d'accordo?
La bella gente | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | vladimir
  2° | emyliu`^
  3° | s sadie
  4° | aristoteles
  5° | stefano capasso
  6° | enrico danelli
  7° | maurizio meres
  8° | flaw54
  9° | yarince
10° | lbavassano
11° | sellerone
12° | fabiofeli
13° | flyanto
14° | mademoiselle nives
15° | ralphscott
Rassegna stampa
Emiliano Morreale
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 27 agosto 2015
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità