Violeta Parra - Went To Heaven

Un film di Andrés Wood. Con Francisca Gavilán, Cristián Quevedo, Thomas Durand, Luis Machín, Gabriela Aguilera.
continua»
Titolo originale Violeta se fue a los cielos. Biografico, durata 110 min. - Cile, Argentina, Brasile 2011. - Monkey Creative Studios uscita giovedì 4 luglio 2013. MYMONETRO Violeta Parra - Went To Heaven * * * - - valutazione media: 3,44 su 12 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Corazon Maldito Valutazione 4 stelle su cinque

di Writer58


Feedback: 52528 | altri commenti e recensioni di Writer58
giovedì 23 febbraio 2017

"Gracias a la vida que me ha dado tanto
Me ha dado la risa y me ha dado el llanto
Así yo distingo dicha de quebranto
Los dos materiales que forman mi canto
Y el canto de ustedes que es el mismo canto
Y el canto de todos que es mi propio canto..."

Violeta Parra è morta suicida all'età di 50 anni, dopo aver composto il suo testamento spirituale ("Gracias a la vida"), riprodotto parzialmente in epigrafe, come se avesse deciso di congedarsi dalla vita dopo averne celebrato la bellezza intrinseca e la poesia.  Rappresentazione perfetta di una traiettoria emblematica fatta di grandi slanci, passioni, sofferenze, fragilità, desideri di riscatto individuali e collettivi, un insieme di elementi contraddittori che il film di Andres Wood  ci propone  senza spettacolarizzazioni e senza celebrazioni agiografiche.
Violeta era un’artista straordinariamente dotata e versatile: non solo grande cantautrice, ma anche  scrittrice, poetessa, pittrice e scultrice, attenta al recupero delle tradizioni popolari (la cui ricchezza in America  Latina ha una forza  pari soltanto alla ferocia della colonizzazione),  innovatrice e fondatrice della “Nueva canciòn chilena”. Donna appassionata, generosa, impegnata nelle lotte di emancipazione del proprio popolo, visionaria e con una sensibilità poetica eccezionale. Allo stesso tempo, fragile, possessiva, incapace di mediazioni, almeno per ciò che riteneva veramente importante, desiderosa di amore assoluto, orgogliosa e testarda. Caratteristiche di una personalità debordante, che traeva energia e ispirazione dai sentimenti, ma che i sentimenti, se venivano negati, contribuivano a ferire, a lacerare.
Il film di Andres Wood, regista cileno, evita questi pericoli proponendoci una ritratto dell’artista latinoamericana  attento alla complessità del persona, alle contraddizioni di una donna che è maturata creativamente negli anni ’50 in un contesto maschilista e  periferico rispetto alle direttrici culturali egemoni. Lo fa con un’opera attenta ai chiaroscuri, lontana dall’epopea e dalla celebrazione, che inizia in uno sperduto paesino dove Violeta e il suo gruppo si esibiscono davanti a uno scarso pubblico. “Violeta se fué a los cielos” ricostruisce il percorso dell’artista con salti temporali che restituiscono, come in un puzzle, un’immagine composita della protagonista. Il viaggio a Varsavia nel ’54, il padre alcolista, il rapporto con i 4 figli nati nei suoi due matrimoni, la permanenza in Francia dove espose i suoi quadri al Louvre, la relazione con il musicologo Gilbert Favrè, più giovane di lei di 20 anni, suo amore appassionato e tormentato, i tentativi di edificare la Universidad del folklore, le sensazioni di abbandono dopo la fine del suo rapporto, una depressione strisciante che si è insinuata dentro di lei fino all’esito fatale, tutti questi elementi sono presentati senza enfasi,  con un approccio onesto e rispettoso, ma non compiacente.
L’attrice che interpreta Violeta –Francisca Gavilan- è eccellente e si è calata nel ruolo con un’aderenza stupefacente al personaggio. La Gavilan si dimostra anche ottima cantante, la sua esecuzione di varl pezzi della Parra è realmente molto buona.
 
Il film di Wood  mi è parso efficace e asciutto, non cede alla commozione e alla retorica – che pure sono insite nella materia trattata-, non  celebra un’icona della cultura latinoamericana, è percorso da un sottile filo di tristezza, come se gli sterminati panorami andini, la vastità del continente, gli ideali culturali e politici di chi vuole edificare una società migliore si scontrassero con un destino di solitudine e di isolamento  iscritto nei volti, nelle pietre, nella geografia di un territorio splendido e dimenticato.

[+] lascia un commento a writer58 »
Sei d'accordo con la recensione di Writer58?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
81%
No
19%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
writer58 giovedì 23 febbraio 2017
grazie, mymovies
50%
No
50%

Un ringraziamento a mymovies, uno spazio in cui si parla di cinema "dalla parte del pubblico" e a chi lo fa vivere con i suoi commenti e le sue recensioni. Vi sono capitato quasi per caso sei anni fa e ormai lo sento come casa mia. Una casa fatta di schermi, di storie, di finestre sul mondo, di opinioni, di rappresentazioni, di incontri e di confronti. Un grazie alla redazione e a tutti i frequentatori della community.

[+] mi congratulo (di antonellochichiricco)
[+] lascia un commento a writer58 »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di Writer58:

Vedi tutti i commenti di Writer58 »
Violeta Parra - Went To Heaven | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Giovanni Ottone
Pubblico (per gradimento)
  1° | antonello chichiricco
  2° | writer58
  3° | sergio dal maso
  4° | pensierocivile
  5° | vincenzo iennaco
  6° | luca scial�
Uscita nelle sale
giovedì 4 luglio 2013
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità