L'amore che resta

Acquista su Ibs.it   Dvd L'amore che resta   Blu-Ray L'amore che resta  
Un film di Gus Van Sant. Con Henry Hopper, Mia Wasikowska, Ryo Kase, Schuyler Fisk, Jane Adams.
continua»
Titolo originale Restless. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 95 min. - USA 2011. - Warner Bros Italia uscita venerdì 7 ottobre 2011. MYMONETRO L'amore che resta * * * - - valutazione media: 3,39 su 33 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
osteriacinematografo giovedì 1 marzo 2012
un sorprendente gus van sant Valutazione 3 stelle su cinque
97%
No
3%

 In un tempo che pare sospeso, Enoch, un ragazzo cupo e silenzioso, vagabonda per la città in cerca di morti da vegliare, osservare, scrutare; egli frequenta i funerali cittadini quotidianamente, alla ricerca di un segno, di un particolare, di una risposta. Durante un servizio funebre incontra Annabel, una ragazza vivace e intrigante che comprende subito l’estraneità del giovane al contesto, ma ne asseconda le mosse.

In un percorso che attraversa uno spazio che non è lo stesso in cui gli altri si muovono, i due adolescenti iniziano a conoscersi e si spogliano gradualmente dei propri segreti : Enoch ha perso i genitori in un terribile incidente d’auto da cui egli stesso si è miracolosamente salvato; deceduto per alcuni istanti, si è poi ripreso da un coma di tre mesi, trovando al risveglio Hiroshi, un kamikaze della seconda guerra mondiale che lo accompagna nelle sue divagazioni solitarie. [+]

[+] lascia un commento a osteriacinematografo »
d'accordo?
renato volpone sabato 8 ottobre 2011
meraviglioso Valutazione 5 stelle su cinque
77%
No
23%

Meraviglioso, originale, emozionante. Un film sulla morte nell'adolescenza, sulla morte e sull'amore. I protagonisti si incontrano e si scontrano ad un funerale, ma nasce una simpatia grande che apre la loro anima alle confidenze. Lei sta per morire e nel cuore di lui nasce il tormento, finchè non capisce che la bellezza del vivere è nelle piccole cose di ogni momento, come sa fare lei, bellissima e sorridente. Il tutto accompagnato da un angelo fantasma. Delicato, ti resta nel cuore. Splendida anche la colonna sonora. Film da vedere e da rivedere

[+] lascia un commento a renato volpone »
d'accordo?
binda mercoledì 8 febbraio 2012
una storia d'amore Valutazione 4 stelle su cinque
87%
No
13%

E' un film profondo che ci insegna come si può convivere con la morte.
E' un inno alla vita, alla gioia di vivere.
Una storia delicata, dolcissima tra due adolescenti in difficoltà che si interrogano sul tema della morte.
Lo spaesato  Enoch che a causa di un incidente rimane orfano e ritorna alla vita dopo tre mesi di coma.
Annabel che ha un cancro, sa di dover morire ma vuole vivere la sua breve esistenza felice fino all'ultimo istante.
Enoch a Annabel si incontrano casualmente e decidono di rendere indimenticabile il  poco tempo che resta loro da sperimentare insieme.
Enoch si vota all'amore e si apre alla vita. [+]

[+] lascia un commento a binda »
d'accordo?
armstrong domenica 26 agosto 2012
delicato come il profumo del ricordo Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Lui è Enoch, un ragazzo diverso da tutti gli altri. Dopo una micro-morte di quattro minuti ed un conseguente coma di tre mesi, causati dall'incidente d'auto che ha strappato la vita ai suoi genitori, si risveglia. Al suo fianco c'è Iroshi, aviatore giapponese morto suicida in un attacco kamikaze. È un amico immaginario, che la sua mente sola ha proiettato al suo fianco per permettergli di sopravvivere ai sensi di colpa, alla solitudine, alla diversità incombente dettata da un'acuta coscienza del mondo. Lei è Annabel. È una malata terminale di cancro, e le restano solo alcuni mesi, affrontati con incanto e coraggio, un vivere di fiaba ed un cibarsi di scienza. Si incontrano ad un funerale. Il film è poetico, la storia raccontata con originalità ed esperienza. [+]

[+] lascia un commento a armstrong »
d'accordo?
gaara giovedì 18 ottobre 2012
gus van sant stupisce e convince Valutazione 4 stelle su cinque
85%
No
15%

Basterebbe la presentazione dei due co-protagonisti del film accompagnata dalla lettura del suo stesso titolo per rendere chiaro il tema trattato:
La morte e tutto ciò che resta quando ce ne andiamo.
Eppure l’opera – definiamola tale – è un omaggio alla vita e al viverla il più intensamente possibile, nonostante le sfortune e i drammi che possono ostacolarla. Ne da un esempio la stessa natura che ha avuto la genialità di partorire un “uccello canoro che pensa di morire ogni volta che cala il Sole. E la mattina, quando si sveglia, è così sconvolto di essere vivo che si mette a cantare la sua melodiosa canzone. [+]

[+] lascia un commento a gaara »
d'accordo?
rosario velardi martedì 28 febbraio 2012
la morte come componente della vita Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%


Amo particolarmente Van Sant, in questo suo nuovo film riprende un argomento a lui molto caro, l'universo adolescenziale, lo aveva fatto molto bene in Paranoid park ma anche in Elephant man.
L'amore che resta è un film "dolcissimo" su come la vita possa essere vissuta intensamente anche quando la morte è dietro l'angolo. I due protagonisti conosciutosi ad un funerale scoprono di avere entrambi un rapporto particolare con la morte, l'imminente morte di lei non farà da ostacolo a una storia d'amore intensa e tipicamente adolescenziale. Il film conoscendo la filmografia di Van Sant si snoda su una trama probabilmente prevedibile ma altamente emotiva con la solita tipicità dei suoi film, è un regista che ha sempre amato l'universo giovanile, questa volta lo fa con questa bella storia d'amore che sa emozionare e accrescere la stima per il suo lavoro. [+]

[+] lascia un commento a rosario velardi »
d'accordo?
miskin domenica 25 marzo 2012
la poetica del sacrificio Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

In " Restless" ( "  L'amore che resta ") Gus Vas Sant ritorna sul tema a lui caro della peripezia esistenziale degli adolescenti, ma questa volta l'intensità dei contrasti vissuti in quell'età gli serve per esplorare il tema più generale del sacrificio, destino comune di tutte le esistenze .
 La  giovanissima e aggrazziata  Annabel ,  malata terminale di cancro,  assieme ad Enoch ( nome che significa appunto "sacrificio rituale" )  non sono personaggi reali, sono creazioni poetiche, come Hirosci, il fantasma che li accompagna: si incontrano durante un  dei tanti riti funebri che il ragazzo continua a frequentare per  esorcizzare   la scomparsa violenta dei genitori nell'incidente che ha  l'ha costretto  in coma per mesi. [+]

[+] lascia un commento a miskin »
d'accordo?
julien venerdì 9 marzo 2012
eros e thanatos Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Annabel è una malata terminale di cancro, consapevole di avere pochi mesi a disposizione. La sofferenza sembra tuttavia scivolarle addosso e cerca di vivere nel miglior modo possibile il poco tempo che le resta. Enoch ha perso i genitori in un incidente, è stato in coma e sembra che sia anche stato morto per qualche istante: tuttavia sembra odiare sia la vita che la morte. Per lo meno finchè i due non si incontrano. Lei gli imparerà ad amare la vita e a rispettare la morte, lui le farà il dono più bello che si possa ricevere in fin di vita, l’amore. La relazione che nasce tra i due è alquanto bizzarra se non addirittura grottesca, ma altrimenti non poteva essere, tenendo anche conto che i due si conoscono a un funerale. [+]

[+] lascia un commento a julien »
d'accordo?
doni64 venerdì 9 marzo 2012
film drammatico toccante Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Film drammatico incentrato sul tema amore.La trama intesessante..coinvolgente per la sua innata drammaticita'..buona l' interpretazione degli attori principali specie della ragazze che..sepur poco addentrata nel suo ruolo di vittima riesce a spuntarla per la sua semplicita' d'animo.Ottima la conclusione seppur tristemente attiva ma lascia una traccia profonda al pubblico...nel complesso un film che lascia qualcosa.Voto 7+/ 8.00(bello o quasi) 

[+] lascia un commento a doni64 »
d'accordo?
flyanto domenica 9 ottobre 2011
il binomio amore-morte reso in modo molto melenso Valutazione 1 stelle su cinque
15%
No
85%

 Film sulla relazione amorosa di due giovani che vivono in un quotidiano contatto con la realtà della morte. Melenso e noioso. Il peggior film, a mio parere, di Gus Van Sant che qui non raggiunge certo il livello del suo "Restless" dove anche era rappresentato il binomio amore-morte con un più alto e seducente risultato.

[+] l'amore che restless (di mancap)
[+] il peggior film che non raggiunge restless? (di totonnoss)
[+] attenzione (di carlez)
[+] concordo (di pcologo)
[+] lascia un commento a flyanto »
d'accordo?
L'amore che resta | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | osteriacinematografo
  2° | renato volpone
  3° | binda
  4° | armstrong
  5° | gaara
  6° | rosario velardi
  7° | miskin
  8° | julien
  9° | doni64
10° | flyanto
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 7 ottobre 2011
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
domenica 21 febbraio
The Night Manager
giovedì 18 febbraio
The Good Fight
venerdì 15 gennaio
Disincanto - Stagione 3
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità