Le luci della sera

Acquista su Ibs.it   Dvd Le luci della sera   Blu-Ray Le luci della sera  
Un film di Aki Kaurismäki. Con Janne Hyytiäinen, Maria Järvenhelmi, Maria Heiskanen, Ilkka Koivula, Sergei Doudko.
continua»
Titolo originale Laitakaupungin Valot. Thriller, durata 78 min. - Finlandia, Germania, Francia 2006. - Bim Distribuzione uscita venerdì 12 gennaio 2007. MYMONETRO Le luci della sera * * * - - valutazione media: 3,47 su 40 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
lorenzo folini giovedì 17 agosto 2006
lights in the dusk, la firma di un autore Valutazione 4 stelle su cinque
93%
No
7%

Nessun film di Kaurismaki può mai passare inosservato: in ognuno si ritrovano dei tocchi, dei guizzi o delle pennellate che rendono il suo cinema unico e inimitabile. Non fa eccezione il bellissimo Lights in the dusk (le luci della sera), in cui il regista finlandese porta al massimo livello la sua poetica e il suo stile: pochissime parole, lunghi piano-sequenza ritmati solo qua e la da una tenue musica, e poi magari squarci di violenza o di passione, perle disperse quasi per caso. Aki Kaurismaki è un poeta, e come tutti i poeti sicuramente non trova ascolto presso il pubblico della gente comune; per guardare una delle sue opera bisogna immergersi in un mondo particolare, malinconico, triste ma allo stesso tempo dannatamente divertente, un po come lui in persona, sempre pronto a scherzare sulla sua presunta ubriachezza perenne, e a criticare duramente i suoi film. [+]

[+] lascia un commento a lorenzo folini »
d'accordo?
silvana giovedì 1 febbraio 2007
solitudine! Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Un film di troppi inspiegabili silenzi e di tante efferate malvagità.....un gelido accanimento su un uomo semplice che accetta la solitudine, afferma e percorre il suo cammino di vita con dignità e discrezione,soltanto la delicata presenza della donna del chiosco GRILLI offre uno spiraglio di luce in una totale assenza di comunicazione. La regia è come sempre sapiente: le immagini rafforzano i significati filmici,la musica con le diverse accentuazioni sonore irrompe e spezza il circostante mondo monocorde.

[+] presenze sensibili. (di alberto)
[+] la slitudine del nord del pianeta (di volpe)
[+] lascia un commento a silvana »
d'accordo?
marino mercoledì 17 gennaio 2007
tristezza poetica..... Valutazione 4 stelle su cinque
69%
No
31%

Tristezza poetica è la sensazione che lascia allo spettatore la visione di questo ottimo film dal sapore antico...Ho vissuto sicuramente più di altri, in prima persona, la depressa vita di Kostinen in quanto, attualmente, faccio lo stesso lavoro... Stesso genere di esistenza, solitaria ed emarginata da tanti, colleghi compresi, esasperata oltretutto dai quartieri in cui è ambientato il film, freddi e squallidi come ogni periferia di città del mondo...Non avevo mai visto prima films di Kaurismaki e, nonostante la bellezza di certe inquadrature e il realismo di certe atmosfere, la poesia di certe inquadrature e l'umanità dei suoi personaggi, penso che difficilmente completerò la sua nota "trilogia" visto il disorientamento lasciato in me e nella maggior parte del pubblico presente in sala. [+]

[+] lascia un commento a marino »
d'accordo?
laura figueroa lunedì 15 gennaio 2007
le luci della sera Valutazione 3 stelle su cinque
69%
No
31%

La chiave del film sta nella voce radiofonica che racconta la natura dello scorpione. Una famosa favoletta racconta che uno scorpione chede alla rana di poterle montare in groppa per attraversare il fiume promettendole di non pungerla, invece poi, una volta raggiunto il suo scopo, la punge. Allo scorpione non serve una giustificazione, dice semplicemente: "Pungere è nella mia natura". Il regista non ci rivela i motivi che portano il protagonista ad essere tanto impassibile o i suoi nemici tanto accaniti contro di lui, e lo spettatore rimane senza le motivazioni che lo indurrebbero a giustificare alcuni comportamenti umani, che invece durante il film non vengono spiegati da un antefatto. L'uomo, per essere vittima o carnefice ha bisogno di un pretesto o l'essere vittima o carnefice è nel [+]

[+] deludente (di gbit)
[+] lascia un commento a laura figueroa »
d'accordo?
eugenio sabato 6 luglio 2013
il commovente ritratto di un vinto Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Già il titolo mette in guardia l’attento spettatore: un riferimento troppo evidente a delle “luci” lascia presagire dei capolavori indiscussi del maestro del cinema muto; conoscendo poi il regista, il finlandese Kaurismaki, la sottile intuizione si tramuta presto in ovvia certezza.
Koistinen è un guardiano notturno di un centro commerciale di una sterile Helsinki, vive solo, senza amici e senza aver mai conosciuto l’amore. E’ sensibile, cerca di aiutare chi soffre ma è incompreso e schernito dai colleghi e dalle donne. Finchè si innamora di una bella bionda inconsapevole che è l’amante di un boss senza scrupoli incaricata di sedurre l’ingenuo guardiano  per favorire il colpo alla gioielleria da questi sorvegliata. [+]

[+] lascia un commento a eugenio »
d'accordo?
volpe sabato 24 febbraio 2007
la solitudine del nord del mondo Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%

Kaurismaki mi ricorda le letture dei libri dei nuovi scrittori Finlandesi e Nordici in genere, come Arto Passsilinna o Lars Gustafsson . Spesso i personaggi sono uomini solitari che hanno rari incontri , e per il resto meditano la loro solitudine invernale . Rispetto a questi scrittori , che spesso hanno una loro peculiari comicità o ironia, Kaurismaki sceglie un 'ambientazione metropolitana, che si sostituiasce ai bei boschi di abete e alle pianure sconfinate della Lapponia.La solitudine è bella viverla se si è soli veramente, in mezzo alla natura . Invece il personaggio sia per mestiere ma anche per condizione sociale , si trova chiuso e nello stesso tempo scluso da una società che tende a trasformarsi in un sorta di cassa forte o prigione , in cui per entrarci bisonga far leva su quel poco di umano che rimane , il guardiano di questo carcere . [+]

[+] lascia un commento a volpe »
d'accordo?
lucio giovedì 22 febbraio 2007
le ombre della solitudine Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Caro Aki , ti scrivo dopo aver visto il film per dirti alcune cose che mi stanno a cuore . Io vivo in Italia . In questa terra feconda gli alberi , al posto delle foglie , hanno tante monete d'oro come ai tempi di Pinocchio . Basta entrare in un bosco , di tanto in tanto , raccoglierle con cura , metterle in banca e vivere felici e contenti . Qui il lavoro è garantito e c'è la piena occupazione . I precari non esistono . La felicità si compra in farmacia anche senza ricetta medica . Non si è mai soli , in Italia . Basta uscire la sera per incontrare carri allegorici e gente che se la gode alla grande . I bar , la sera , sono pieni di uomini e donne che brindano alla vita in una estasi di bollicine . [+]

[+] ci sei o ci fai? (di leo)
[+] lascia un commento a lucio »
d'accordo?
howlingfantod mercoledì 12 aprile 2017
ancora una fiaba...aki Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

 Una  malinconica guardia giurata (Koistinen) in una Helsinki scarna e deserta viene coinvolto con l’inganno in una possibile storia d’amore con un’ avvenente donna bionda che lavora per dei gangster che tramite lei riescono a ottenere i codici di accesso ad una gioielleria per rapinarla.
Come in tutto il cinema di Kaurismaki c’ è uno sguardo affettuoso e compassionevole verso gli ultimi, i derelitti, gli sconfitti, i puri, tutti osservati con uno sguardo candido, lucido e profondo a dispetto del loro aspetto da macchiette inespressive e della stralunata ironia tipicamente nordica che li racconta, altro tratto fondante del cinema del regista finlandese. [+]

[+] lascia un commento a howlingfantod »
d'accordo?
maurizio crispi venerdì 2 febbraio 2007
solitudini metropolitane e vuoto di parola Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Chi s'accosta a questo film pensando di imbattersi in un'opera di cinema-intrattenimento rimarrà certamente deluso. Nel film di Kaurismaki i dialoghi sono ridotti all'osso, il cast di attori è essenziale, c'è pochissima azione. Eppure, il film si sviluppa come un canto incisivo e melanconico sulla solitudine nelle metropoli contemporanee dell'occidente. Il protagonista (la guardia giurata) vorrebbe trovare un suo posto nella vita, farsi strada, conquistare un piccolo pezzetto di "felicità" che, confusamente, egli sente spetti anche a lui; uomo di poche parole e dai pensieri essenziali, incapace di esprimere in forma articolata ed intelligibile, sentimenti, stati, d'animo e passioni, in questa modesta e "minimale" (tuttavia dignitosa) ricerca interiore finisce con l'essere un emarginato nell'ambiente di lavoro ed inviso ai suoi colleghi che lo deridono (una derisione che in alcuni momenti diventa persecuzione bell’e buona). [+]

[+] lascia un commento a maurizio crispi »
d'accordo?
blogger lunedì 15 gennaio 2007
volver( tornare)! Valutazione 4 stelle su cinque
25%
No
75%

“Solo come un cane” la nota similitudine definisce emarginazione ed abbandono e Kaurismaki firma sempre con la presenza viva di un cane le sue opere, come se tenesse ad assicurare lo spettatore della genuinità della sua ispirazione. L’animale-attore è uno dei tanti particolari di cui il regista si serve per suscitare pietà nei confronti dell’umanità patetica e derelitta da lui raccontata. Ma per non correre il rischio di annoiarsi nell’ovattata atmosfera delle sognanti periferie del regista finlandese bisogna lasciarsi cullare dai ritmi lenti senza rincorrere la storia o cercarvi il ritratto realistico d’ambiente; è necessario piuttosto lasciarsi coinvolgere, pensando di essere all’interno della galleria di un artista, i quadri del quale più che denunciare la realtà poeticamente la deformano. [+]

[+] lascia un commento a blogger »
d'accordo?
Le luci della sera | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Link esterni
Sito italiano
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 12 gennaio 2007
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità