Un uomo tranquillo

Acquista su Ibs.it   Dvd Un uomo tranquillo   Blu-Ray Un uomo tranquillo  
Un film di Hans Petter Moland. Con Liam Neeson, Tom Bateman, Tom Jackson, Emmy Rossum, Laura Dern.
continua»
Titolo originale Cold Pursuit. Azione, Ratings: Kids+13, durata 118 min. - Gran Bretagna 2019. - Eagle Pictures uscita giovedý 21 febbraio 2019. MYMONETRO Un uomo tranquillo * * 1/2 - - valutazione media: 2,68 su 16 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
clod lunedý 4 marzo 2019
un remake Ŕ pur sempre un remake Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Ho molto apprezzato l'originale "in ordine di sparizione", ma certo non spenderò tempo e denaro per un remake.

[+] lascia un commento a clod »
d'accordo?
flaw54 domenica 3 marzo 2019
uno strano film di genere Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Film anomalo che rientra nei canoni bronsoniana della vendetta e che offre a Neeson il suo solito ruolo. Ma l'atmosfera è ironico sarcasmo che accompagna tutta la vicenda lo rendono vendibile e in alcuni momenti persino divertente. Espliciti i riferimenti a Tarantino.

[+] lascia un commento a flaw54 »
d'accordo?
franco barbagallo sabato 2 marzo 2019
una commedia macacra godibilissima e divertente Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

è una commedia macacra davvero godibilissima e divertente per chi ama l'uomirismo NON da cine panettoni (io non ne ho mai visto uno). Sembra una sceneggiatura scritta da tarantino. Colpi di genio? si: nelle tabelle in memoria di ogni morto e nei titoli di coda, dove gli attori vengono menzionati in ordine di apparizione (come d'uso) e poi in ordine di "dipartita" seguendo l'ordine in cui sono stati ammazzati nel corso della storia.Il protagonista è perfetto, così come i tanti caratteristi che lo circondano e che muoiono uno dopo l'altro come in uno spaghetti western dei giorni nostri. Chi va al cinema per trovare il solito trillehr sarà deluso (anche leggendo gli altri commenti vedo che molti non hanno capito nulla di questo film forse perchè vedono troppi cinepanettoni) ma questo NON è un thriller ne un film psicologico o sociale o d'avventura o d'azione, ne comico. [+]

[+] lascia un commento a franco barbagallo »
d'accordo?
alan martedý 26 febbraio 2019
un film scritto, diretto e interpretato da dilettanti. Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
100%

La proiezione inizia piacevolmente ma immediatamente Ŕ dubbio e poi certezza di quanto siano stereotipate e prevedibili le scene che seguono. Il protagonista che agisce con tale facilitÓ nelle sue esecuzioni, non curante e senza conseguenze. Le scene e le azioni che si vedono non sono verosimili ma forzate a tal punto che viene da pensare se effettivamente sia il primo film sperimentale del regista.
Definire gli attori di serie B sarebbe un eufemismo, definirlo Trash sarebbe eccessivo, certamente Ŕ una pellicola che pu˛ dare molti spunti riflessivi se si analizzano le varie incongruenze, banalitÓ e assurditÓ delle scene.
Non Ŕ solo irresponsabilitÓ che Ŕ mancata ai produttori ma anche senso ecologico nello spreco di inutile pellicola.

[+] non sono d'accordo (di flaw54)
[+] lascia un commento a alan »
d'accordo?
elpiezo lunedý 25 febbraio 2019
violenza ed ironia!!! Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

La morte del figlio per mano di una gang di spacciatori, trasforma un mite autista di spazzaneve in una letale macchina vendicativa.
Preciso remake del fortunato noir norvegese “In ordine di sparizione”, dove il regista (medesimo) sfrutta tutta la fisicità del poderoso Liam Neeson, bravo a calibrare in egual misura muscoli e malinconia al servizio di una grottesca dark comedy innevata, uno scenario alquanto inusuale per il celebre “giustiziere”.

[+] lascia un commento a elpiezo »
d'accordo?
samanta domenica 24 febbraio 2019
un insolito connubio Valutazione 3 stelle su cinque
78%
No
22%

Il film è un pò strano, nel senso che comincia con un evento drammatico e continua con eventi drammatici, peraltro svolti in un'atmosfera di sarcasmo, di ironia con toni insomma beffardi, diventando quindi un misto di contrasti non amalgamati, per intenderci non assomiglia se non da lontano a La stangata. La regia è del norvegese Hans Petter Moland che pur non essendo giovane (è del 1955) ha un ridotto curriculum di regia cinematografica, il film odierno è un remake dello stesso regista del 2014 "In ordine di sparizione" che ebbe successo in Norvegia .
La trama [elementi di spoiler]: Nelson Coxman (Liam Neeson) è l'autista dello spazzaneve di un centro turistico sciistico in Colorado vicino a Denver, ha un figlio che viene, per causa di un collega che lavora con lui e spaccia cocaina, coinvolto da una vendetta dei trafficanti che lo uccidono con una overdose di eroina. [+]

[+] lascia un commento a samanta »
d'accordo?
parando domenica 24 febbraio 2019
assolutamente no ! Valutazione 1 stelle su cinque
43%
No
57%

Film violento, che indugia inutilmente su visi massacrati a pugni e che non sfrutta minimamente eventi come la perdita di un figlio e l'abbandono della moglie per costruirci delle riflessioni o delle interpretazioni. Non c'è pathos, una sequenza infinita di omicidi talvolta al limite del paradossale. E' quasi una commedia. Storia sprecata che poteva essere gestita decisamente meglio, regia e sceneggiatura decisamente mediocri

[+] lascia un commento a parando »
d'accordo?
carloalberto venerdý 22 febbraio 2019
neeson tra prometeo e sisifo Valutazione 3 stelle su cinque
50%
No
50%

 Continua la serie impressionante di film glorificanti il trionfo della vendetta dell’ormai maturo Neeson che interpreta per l’ennesima volta l’eroe buono che ripristina con la violenza l’equilibrio distrutto dai cattivi nella sua vita familiare eretta a paradigma universale di convivenza perfetta. Morale: il mondo può andare alla malora ma se mi toccano mia moglie o i miei figli faccio un macello. Il meccanismo, già collaudato in Io vi troverò, Taken 2 e Taken 3, si ripete identico in salsa Pulp Fiction con una strizzatina d’occhio a Mamma ho perso l’aereo. Tra la dark comedy ed il drammatico si infilano altri temi, l’amore fraterno, gli indiani emarginati delle riserve, la repressione dell’omosessualità, il tutto condito con abbondante ironia in un’atmosfera surreale e granguignolesca tipo Non è un paese per vecchi. [+]

[+] lascia un commento a carloalberto »
d'accordo?
Un uomo tranquillo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Uscita nelle sale
giovedý 21 febbraio 2019
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità