Corpus Christi

Un film di Jan Komasa. Con Bartosz Bielenia, Aleksandra Konieczna, Eliza Rycembel, Tomasz Zietek, Barbara Kurzaj.
continua»
Titolo originale Boze Cialo. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 115 min. - Polonia, Francia 2019. - Wanted uscita giovedì 6 maggio 2021. MYMONETRO Corpus Christi * * * 1/2 - valutazione media: 3,72 su 11 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
sirio sabato 15 maggio 2021
volendo parlare del sacro... Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Fare un film di soggetto religioso è difficilissimo, si rischia o di cadere nell'oleografico, nel santino da quattro soldi o nella polemica sterile ed inutile.
In questo caso lo sceneggiatore, come si dice a Firenze, "si è messo di buzzo buono" e ha proodotto una sceneggiatura ben piantata, anche se presenta notevoli incongruenze.
E' un film che mi ha appassionato molto, pertanto mi permetto di fare alcune critiche. Premetto che sono uno studente di Scienze Religiose...

DA QUI RISCHIO DI SPOILERING

Proprio perché è un film che appassiona, ben costruito sulle tonalità del grigio e della nebbia, in un mondo dove anche i volti sono velati dal grigio, dove anche i paramenti più luccicanti sono ingrigiti, mi permetto di fare alcuni appunti sulla sceneggiatura. [+]

[+] lascia un commento a sirio »
d'accordo?
cardclau venerdì 14 maggio 2021
la linea sottile tra il divino e lai follia Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

 Parlando con una persona a cui tengo molto, di Gesù Cristo, non rammento più in quale contesto, mi disse: “Gesù o era Dio o era un pazzo …”. Ecco questa linea così tenue tra il divino e la follia è ben raccontata dal polacco Jan Tomasa. Possiamo chiederci perché la Polonia sforna delle storie incredibili e molto complesse, spesso inquietanti ed avvincenti nel contempo, che hanno poco a vedere con “le storie vere” degli occidentali. [+]

[+] lascia un commento a cardclau »
d'accordo?
athos martedì 11 maggio 2021
potente Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

All'uscita dalla sala fate attenzione ad attraversare la strada, tanto sarà il turbinio di emozioni che vi seguiranno come ombre. Dalla Polonia ultra-cattolica arriva, dopo un paio di anni dall'uscita, questo film bellissimo, con un attore (Bartosz Bielenia) straordinario. Il finale è aperto all'immaginazione dello spettatore. Proprio perché ho amato i personaggi, io lo vedo con buona speranza.

[+] lascia un commento a athos »
d'accordo?
angelo umana domenica 9 maggio 2021
una chiesa vera Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

 “Non sono qui per pregare a pappagallo” e “molte persone pochi credenti” sono le frasi che si ricordano dell'inizio film: le dice il prete del riformatorio ai ragazzi là ospitati a scontare la propria punizione. Un ambiente iniziale di estrema violenza e nello stesso ambiente il film si conclude, quasi come un'auto-liberazione del giusto. L'avvenimento è definito come true story polacca, di un ragazzo che si finse prete e celebrò messe confessioni battesimi e funerali: da riformato a celebrante. Notizie dalla Polonia dicono che la cosa è realmente accaduta ma che il riformatorio non sia un fatto di realtà: potrebbe essere un'invenzione del regista che ha amato accostare all'idea di espiazione e violenza quella di salvatore di anime. [+]

[+] lascia un commento a angelo umana »
d'accordo?
cesare premi domenica 22 novembre 2020
sesso, alcol, droga e fede Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Avete presente quei film senza colonna sonora, che terminano bruscamente senza un finale preciso, coi titoli di testa e di coda che sfilano silenziosamente sullo schermo nero? Ebbene, si tratta dei cosiddetti film d’essai, un genere di filmografia non commerciale, non di puro intrattenimento, che può sembrare noiosa, un po’ da gente snob con pretese intellettuali. Però sono quei film che quando esci dalla sala, nei giorni successivi, ti lasciano qualcosa, ti inducono a ripercorrerne mentalmente le scene, ti fanno scoprire, quasi a posteriori, che si è trattato di un film importante. Ho avuto modo in questi giorni di vedere in anteprima (legalmente) Corpus Christi, film polacco del regista Jan Komasa, presentato alla Mostra di Venezia e non ancora uscito nelle sale. [+]

[+] lascia un commento a cesare premi »
d'accordo?
cinefoglio domenica 1 marzo 2020
istantanea di corpus christi Valutazione 4 stelle su cinque
75%
No
25%

Presentato a Venezia-19, Jan Komasa si ispira ad eventi realmente accaduti, la vibe del momento, confezionando un film religioso e per finzione al margine della società polacca, riuscendo ad approdare al gran finale degli oscar nella ribattezzata categoria film internazionali - il fardello che porta sulle spalle ha un peso notevole con la nomineedell’anno scorso di Cold War, 2018 di Pawel Pawlikowski e l’oscar, dello stesso, cinque anni prima con Ida, 2013.
 
Genere crudo e della chiamata religiosa, la centralità della vicenda è monopolizzata dal giovane Daniel, uscito per buona condotta dal riformatorio, approdato in una piccola comunità cittadina. [+]

[+] lascia un commento a cinefoglio »
d'accordo?
Corpus Christi | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (1)
Goya (1)
European Film Awards (4)
Cesar (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Link esterni
Uscita nelle sale
giovedì 6 maggio 2021
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 1 sala cinematografica:
Showtime
  1 | Lazio
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 25 maggio
Roubaix, Une Lumière
martedì 11 maggio
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità