The Wife - Vivere nell'ombra

Acquista su Ibs.it   Dvd The Wife - Vivere nell'ombra   Blu-Ray The Wife - Vivere nell'ombra  
Un film di Björn Runge. Con Glenn Close, Jonathan Pryce, Christian Slater, Max Irons, Harry Lloyd.
continua»
Titolo originale The Wife. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 100 min. - USA, Svezia, Gran Bretagna 2017. - Videa uscita giovedì 4 ottobre 2018. MYMONETRO The Wife - Vivere nell'ombra * * * - - valutazione media: 3,22 su 30 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
scrigno magico sabato 17 aprile 2021
troppo lento Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Veramente lento e pesante. A tratti eccessivo. 
Insomma se proprio volete vederlo bevete prima un paio di caffè, e auguri, lascia una sensazione di amarezza, ammesso che restiate svegli! 

[+] lascia un commento a scrigno magico »
d'accordo?
fabio 3121 martedì 30 marzo 2021
la moglie del docente Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

il film è ambientato nel 1992 ed inizia con la telefonata dalla Svezia allo scrittore in Connecticut Joe Castleman (Jonathan Pryce) della vittoria del premio Nobel per la letteratura. Joe insieme alla moglie Joan (Glenn Close) e al figlio David, anch'esso giovane scrittore, giungono quindi in Svezia qualche giorno prima della premiazione. Durante il soggiorno, mentre Joe è alle prese con le prove della cerimonia, Joan torna con la mente agli anni dell'università dove seguiva i corsi di letteratura di Joe in quanto era convinta e determinata a scrivere per essere pubblicata. Joan scrive un testo "La moglie del docente" prendendo spunto per il suo personaggio proprio dalla moglie del professore Joe. [+]

[+] lascia un commento a fabio 3121 »
d'accordo?
carloalberto venerdì 19 marzo 2021
glenn close e jonathan pryce Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Due egocentrici a confronto. Due scrittori che si contendono il ruolo di primo attore e l’applauso del pubblico. Ricorda Big eyes di Tim Burton. Analoga storia di appropriazione indebita dell’opera d’arte da parte del marito. Stesso periodo storico, gli anni sessanta, un decennio prima della nascita dei movimenti femministi in America. Il sistema editoriale maschilista non pubblicava lavori di donne. La coppia escogita il modo di aggirare l’ostacolo, lei scrive, lui compare come autore. Finale prevedibile, regia senza pretese, ottimo il cast. Glenn Close ruba la scena a Jonathan Pryce e vince il Golden Globe.

[+] lascia un commento a carloalberto »
d'accordo?
giovedì 9 luglio 2020
ottimi spunti di riflessione Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Ho letto diverse recensioni dopo aver visto il film è mi sono ritrovata solo con la tua, pure il titolo italiano non mi è piaciuto, mette in evidenza la cosa sbagliata, l’ombra in cui si trova una moglie di un marito apparentemente grande.
A mio parere la protagonista ha, nel corso della sua vita, fatto consapevolmente delle scelte che l’hanno portata a stare nell’ombra, non solo perché era l’unico modo in cui credeva di poter esprimere se stessa, ma anche perché quel modo le stava bene. Davvero. C’era un patto tra loro, che li legava e li rendeva complici, la relazione era paritaria, la scelta era comune ... la rottura ci è stata quando quel patto è stato rotto, quando il noi è diventato il me di lui ( come mi hai fatto notare tu confrontando i diversi modi di esultare nel tempo), lo scoppio fragoroso c’è stato quando alla fine nei ringraziamenti lui invece di tacere, l’ha fatta apparire per quello che NON era: una donna nell’ombra, invece di una donna che liberamente e consapevolmente aveva scelto di esprimere il suo talento in modo corale, più che solitario, in modo femminile, più che maschile. [+]

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
felicity venerdì 26 aprile 2019
tedioso, prevedibile, fastidiosamente ideologico Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

The Wife – Vivere nell’Ombra lascia allibiti per quanto a volte la ricchezza di elementi interessanti in una trama non si riesca a concretizzarsi in una scrittura profonda ed empatica, degna di attori che riescono a conferire spessore anche alle sceneggiature più insignificanti.
Il lungometraggio di Bjorn Runge rimane così arenato in una brutta sceneggiatura, ma mantiene molti elementi caratteristici di un genere che piace ad una certa fascia di pubblico, sicuramente il lavoro di Glenn Close e Jonathan Pryce salva la pellicola, che non riesce a conquistare il cuore dello spettatore.

[+] lascia un commento a felicity »
d'accordo?
lucio di loreto lunedì 4 marzo 2019
grazie di tutto glenn Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
0%

Una Glenn Close in versione deluxe ci trascina con la sua splendida interpretazione nel “nascosto” che circonda la mente, l’animo ma anche l’intera vita di ognuno di noi. Lo fa con quello sguardo magnetico che ha strabiliato 4 lustri di cinema e che la pone insieme alla divina Meryl Streep, a Susan Sarandon e Jessica Lange nell’olimpo recitativo dei mitici eighties. Oggi, bellissima esponente di “terza età”, aggiunge alla magnifica e classifica espressione visiva, anche la sofferenza e la stanchezza di una donna che vivendo nell’ombra ha costruito, mantenuto e reso vincente e benestante un’intera famiglia da sola. [+]

[+] lascia un commento a lucio di loreto »
d'accordo?
sabato 26 gennaio 2019
precisazione
0%
No
0%

Bel commento, ma il premio Nobel é svedese, non finlandese.

[+] lascia un commento a »
d'accordo?
annarachele lunedì 10 dicembre 2018
you too? Valutazione 0 stelle su cinque
50%
No
50%


 

Sarà l’onda lunga del #MeToo, ma non si può vedere The wife, del regista svedese [+]

[+] lascia un commento a annarachele »
d'accordo?
emanuele 1968 mercoledì 28 novembre 2018
molto bello Valutazione 2 stelle su cinque
100%
No
0%

Bello, pero non mi e piaciuto, tutto e troppo, qualche situazione improbabile, la stanza dell'albergo ad occhio e croce saranno stati 120mq?
Qualche comparsa inquardabile, pubblico distratto che guarda il cell. 
Un film gia visto che non ricordo il titolo, trattava una storia vera con i quadri credo, ad incastrarlo lui non sapeva disegnare lei si.
Bello l'inizio e la fine, partono in tre tornano in due.

[+] lascia un commento a emanuele 1968 »
d'accordo?
donnapa martedì 20 novembre 2018
intenso
0%
No
0%

Bel film ottimi attori, lei è impareggiabile, ogni sua espressione è un fiume di parole non dette ma comprensibili.Il ruolo di moglie, amante compagna che sta dietro le quinte, come la maggior parte delle donne che affiancano uomini di successo è stato espresso dal regista in modo perfetto,ha messo in evidenza tutti i sentimenti contrastanti della moglie in maniera perfetta. Da vedere

[+] lascia un commento a donnapa »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
The Wife - Vivere nell'ombra | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | samanta
  2° | vittorio
  3° | fabio 3121
  4° | annarachele
  5° | michelecamero
  6° | angeloumana
  7° | flyanto
  8° | valterchiappa
Rassegna stampa
Claudio Trionfera
SAG Awards (2)
Premio Oscar (1)
Spirit Awards (2)
Golden Globes (2)
Critics Choice Award (2)
BAFTA (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 4 ottobre 2018
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
martedì 13 aprile
Burraco fatale
Lei mi parla ancora
Genesis 2.0
giovedì 1 aprile
Il concorso
martedì 23 marzo
Easy Living - La vita facile
giovedì 18 marzo
I predatori
mercoledì 10 marzo
Lezioni di Persiano
martedì 9 marzo
Waiting for the Barbarians
Tuttinsieme
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità