The Neon Demon

Acquista su Ibs.it   Soundtrack The Neon Demon   Dvd The Neon Demon   Blu-Ray The Neon Demon  
Un film di Nicolas Winding Refn. Con Elle Fanning, Karl Glusman, Jena Malone, Bella Heathcote, Abbey Lee.
continua»
Titolo originale The Neon Demon. Horror, Ratings: Kids+13, durata 110 min. - USA, Francia, Danimarca 2016. - Koch Media uscita mercoledì 8 giugno 2016. - VM 14 - MYMONETRO The Neon Demon * * - - - valutazione media: 2,46 su 37 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Un indigesto mix di troppi ingredienti diversi Valutazione 1 stelle su cinque

di andrej


Feedback: 4620 | altri commenti e recensioni di andrej
sabato 25 marzo 2017

Thriller-horror discontinuo, ibrido e frastornante, il film parte discretamente ma dopo la prima ora si fa sempre piu’ confuso e bizzarro, passando da minuti di pura noia (come nella lunghissima, per nulla bella e totalmente superflua scena della sfilata, durante poco meno di 5 minuti e che si sarebbe potuta tranquillamente tagliare per intero, con gran beneficio della pellicola) a bruschi cambiamenti stile e registro espressivo, con abbondanza di eccessi e stranezze di ogni tipo, per poi crollare definitivamente in un finale assurdo e incompiuto. A fine visione lo  spettatore resta confuso e perplesso, quasi incredulo davanti a una conclusione cosi’ inadeguata e repentina, e indisposto e irritato dalla cacofonica dissonanza di stili e di generi cui lo si e’ crudelmente sottoposto. L’impressione e’ che regia e sceneggiatura non siano state capaci di operare le necessarie scelte circa la direzione su cui indirizzare la pellicola, il genere cinematografico cui attenersi, lo stile prevalente da usare, volendo fare e inserire nel film troppe cose troppo diverse tra loro, col risultato di creare una indigesta e pesantissima insalata russa, destinata a rimanere a lungo sullo stomaco della stragrande maggioranza degli spettatori. Si parte coi toni e i modi di una normale commedia (cui ci si sarebbe potuti mantenere fedeli o da cui si sarebbe potuto poi legittimamente passare alla commedia drammatica) e questa prima parte e’ senza dubbio la parte migliore del film; scricchiolii e dissonanze iniziano a farsi sentire quando all’interno della storia “principale”  (trattata in modo piuttosto tradizionale e realistico) si aprono lunghe e infelici parentesi dallo stile espressivo completamente diverso: scene oniriche e riprese tecniche di reportage modaioli che, per quanto perfettamente pertinenti all’argomento del film, sono purtroppo realizzate con mano pesante e poco felice, penalizzate da ambizioni simboliche tanto enigmatiche quanto posticce e da scelte cromatiche e musicali complessivamente sgradevoli nonche’ da uno stile astratto, metaforico o da videoclip pubblicitaria che troppo contrasta con quello del resto della vicenda, causando dissonanze stridenti e fastidiose incongruenze. Ma dove a mio parere il film crolla senza scampo e’ nella brusca virata in direzione horror che caratterizza il finale (maldestramente sanguinolento, inutilmente grandguignolesco e stilisticamente incerto fra compiacimento splatter e ironia, con risultato fallimentare su entrambi i fronti), nell’ultima scena di set fotografico (lentissima e di rara bruttezza) e nella conclusione repentina e monca. Superfluo aggiungere che nel complesso questo film non mi e’ piaciuto per niente, anche se ho seguito con curiosita’ e interesse la prima parte di esso e non ho mancato di apprezzare alcune scene coraggiose e originali, come quella umoristica e politicamente scorrettissima dell’albergatore pedofilo (interpretato da un Keanu Reeves in insolite vesti da cattivo), quella delle serrate, irriducibili avances della truccatrice lesbica nei confronti della ingenua protagonista ritrosa e quella che vede la medesima impegnata in una dettagliata scena di necrofilia lesbica con il cadavere di una bella ragazza simile a colei di cui si e’ invaghita: scena che sfida uno dei piu’ forti tabu’ cinematografici e lo fa al tempo stesso con audacia ed eleganza. Peccato che i pregi della pellicola non bastino a controbilanciare i gravi difetti di cui sopra. In conclusione: ad oggi l’opera in assoluto meno convincente del regista Nicolas Refn.

[+] lascia un commento a andrej »
Sei d'accordo con la recensione di andrej?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
47%
No
53%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di andrej:

Vedi tutti i commenti di andrej »
The Neon Demon | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | icardi22
  2° | no_data
  3° | khaleb83
  4° | marzo1995
  5° |
  6° | jonny
  7° | francesco2
  8° | biso 93
  9° | onufrio
10° | flyanto
11° | stefano pariani
12° | andrej
13° | gianleo67
14° | sickboy
15° | pietroviola
16° | giulio n.
17° | no_data
18° | elpiezo
19° |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Facebook
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità