Mio zio

Acquista su Ibs.it   Dvd Mio zio   Blu-Ray Mio zio  
Un film di Jacques Tati. Con Jacques Tati, Jean-Paul Zola, Adrienne Servantie, Jean Pierre Zola, Lucien Frégis.
continua»
Titolo originale Mon oncle. Comico, Ratings: Kids, durata 120 min. - Francia 1958. - Ripley's Film uscita lunedì 6 giugno 2016. MYMONETRO Mio zio * * * * - valutazione media: 4,00 su 10 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
monia raffi martedì 25 agosto 2009
la società dei consumi Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Mon Oncle è un film davvero intelligente. Trova la sua forza in una forma allegra e coinvolgente, e allo stesso tempo solleva uno dei problemi che con il passare degli anni ha assunto toni tutt’altro che ilari: la profonda stupidità che dilaga nella società dei consumi. La trama del film è incentrata sulla contrapposizione di due mondi nella medesima città che è, già in sé, immagine di tutti quei luoghi che prima di essere divorati dal cemento vivevano ancora a metà tra passato e futuro. Nel quartiere nuovo vivono i coniugi Arpel mentre Monsieur Hulot vive nella parte vecchia. Come filo conduttore tra i due mondi troviamo il piccolo Gérard, figlio degli Arpel, che alla vita moderna dei genitori preferisce di gran lunga quella di Hulot, suo zio. [+]

[+] lascia un commento a monia raffi »
d'accordo?
massimiliano curzi mercoledì 19 gennaio 2011
i sogni di un bambino non muoiono mai Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Il film più poetico di Tati, in cui l'autore si svincola almeno in parte dal comico di osservazione che aveva caratterizzato la sua opera d'esordio (Giorno di festa): la contrapposizione tra declino della provincia francese e contemporanea ascesa dell'assetto metropolitano con il suo crescente catalogo di rumori, di convenzioni e di regole asettiche è indubbiamente drastica, ma Tati esprime al meglio  i contenuti del film nella concisa sequenza finale in cui la partenza del vecchio zio - scapolo, inadatto a lavorare in fabbrica e nostalgico oltremisura: come dire, un uomo ormai fuori dal tempo - anziché gettare il nipote nello sconforto diventa l'occasione per un nuovo scherzo, sia pur involontario, della stessa tempra degli scherzi che i monelli del borgo allestivano ai danni di malcapitati passanti. [+]

[+] lascia un commento a massimiliano curzi »
d'accordo?
luca scial� martedì 7 luglio 2015
satira pungente contro borghesia e modernità Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Attraverso le sue divertentissime pellicole, Jacque Tati irrideva la borghesia e in questo caso anche la modernità. Quella che, invece di rendere più semplice, pratica e comoda la vita degli esseri umani, paradossalmente la complica.
Qui racconta la storia di una famigliola borghese francese, col capo famiglia proprietario di una fabbrica di plastica, nella quale produce arredamenti ed elettrodomestici. Molti dei quali usati in casa sua. Molto preso dal lavoro e con la moglie divisa tra le faccende domestiche e le vicine, finiscono per trascurare il figlio. Che trova affetto e divertimento nello sgangherato zio, Hulot. Il quale è invece agli antipodi della conformità e della modernità. [+]

[+] lascia un commento a luca scial� »
d'accordo?
Mio zio | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | monia raffi
  2° | massimiliano curzi
  3° | luca scial�
Premio Oscar (2)
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Link esterni
Sito italiano
Shop
DVD
Uscita nelle sale
lunedì 6 giugno 2016
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità