Non drammatizziamo... Ŕ solo questione di corna

Un film di Franšois Truffaut. Con Jean-Pierre LÚaud, Claude Jade, Hiroko Berghauer, Ada Lonati, Clade Vege.
continua»
Titolo originale Domicile conjugal. Commedia, durata 97 min. - Francia 1970. MYMONETRO Non drammatizziamo... Ŕ solo questione di corna * * * - - valutazione media: 3,30 su 10 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
francismetal domenica 22 ottobre 2017
noioso... mi dispiace truffaut Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Questo non mi è piaciuto moltissimo, è noioso, pieno di dialoghi inutili, non solo, questo è uno dei sequel dei 400 colpi... deludente

[+] lascia un commento a francismetal »
d'accordo?
dario mercoledý 27 luglio 2016
insapore Valutazione 2 stelle su cinque
25%
No
75%

Film tipico di Truffaut che lavorava per continua sottrazione e falsa modestia. La falsità sta nel fatto che tutto è forzato, anche se scaltramente la forzatura è posta sottotraccia. Truffaut aveva una grande considerazione di se stesso e del suo cinema (di moda, ai tempi, basti pensare a Resnais) in maniera quasi involontaria e umile. Il film, more solito, è molto (troppo) parlato, crea scarsa suggestione, non sa dove andare, si rifugia in ricami fini a se stessi. Recitazione da sbadiglio, sfumature caricate di niente, birignao in continuazione e tanta voglia di fare di più frustrata dalla ricerca di un linguaggio significativo, in realtà fuori giri. [+]

[+] lascia un commento a dario »
d'accordo?
el gato martedý 22 maggio 2012
questo Ŕ cinema Valutazione 5 stelle su cinque
60%
No
40%

Come in tutta la serie truffautiana, anzi in tutta la produzione di Truffaut, questo è vero cinema: senza lambiccamenti intellettuali(adatti ad altri media, non al cinema), senza lungaggini, con un uso intelligentissimo della tecnologia filmica(non solo perché all'epoca ce n'era poca)e delle figure retoriche più"cinematografiche"(elllisse, dissolvenza), un film ironico, auto-ironico, geniale, dove la bravura degli attori fa il paio con un'intelligenza -anche nell'accezione letterale del lemma-formidabile. Dopo Hitchcock, Bunuel e Truffaut ben poco di nuovo, al cinema.     El Gato  

[+] lascia un commento a el gato »
d'accordo?
fedeleto domenica 4 dicembre 2011
antoine colpisce ancora Valutazione 4 stelle su cinque
25%
No
75%

Sono passati dieci anni da quando il pubblico francese rimase affezionato al personaggio di antoine dei 400 colpi.Ora Antoine dopo l'amore ha 20 anni e baci rubati,arriva a sposarsi e ad avere un figlio ,peccato che la vita coniugale alla lunga non sia piu' quella che ci si aspettava,e quando la moglie scopre l'adulterio non lo perdonera',anche se forse alla fine non bisogna drammatizzare ,e' solo questione di corna! Truffaut(jules e jim ,fahrenheit 451,la sposa in nero) dopo il ragazzo selvaggio dirige il quarto episodio delle avventure di antoine doinel ,che probabilmente non e' machiavellico e divertente come in baci rubati,e ne' riflessivo come in i 400 colpi,ma e' semplicemente un continuo che prende dall'uno e dall'altro,poiche' antoine ancora oggi dice che la solitudine non la teme ,ma al tempo stesso si trova in situazioni imbarazzanti(l'uomo a cui ogni volta da' i soldi,la domestica del palazzo che lo seduce)e in piu' ha una moglie che ama ma che tradisce,forse perche' l'amore per antoine e' sempre l'eterna indecisione della vita. [+]

[+] lascia un commento a fedeleto »
d'accordo?
roby96 domenica 5 luglio 2009
capolavoro Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
100%

a

[+] lascia un commento a roby96 »
d'accordo?
roby96 domenica 5 luglio 2009
titolo sconcertante per un'ottimo film di truffaut Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
100%

Il quarto capitolo della saga di Antoine Doinel Ŕ secondo me un perfetto mix tra commedia divertente e satirica.Truffaut tenta ancora di portare sullo schermo il suo alter-ego Jean-Pierre Leaud e ci risce nel migliore dei modi.

[+] lascia un commento a roby96 »
d'accordo?
jessica martedý 7 agosto 2007
drammatizziamo: il titolo e'un insulto al regista! Valutazione 3 stelle su cinque
45%
No
55%

Inizio col dire che Franšois Truffaut Ŕ uno dei miei registi preferiti. Il cinema francese Ŕ da intenditori, ed in particolare quello di Truffaut ti lascia qualcosa che ti colpisce, perlomeno a me ha colpito,in maniera decisamente favorevole.Ho avuto modo di vedere alcuni film di questo grande regista, e di appassionarmi dunque, anche alla saga di Antoine Doinel, interpretato da Jean Pierre LÚaud, uno degli attori piu' quotati, a mio avviso, nel panorama cinematografico. Domicile Conjugal Ŕ il quarto capitolo della saga che ha inzio nel 1959 con I quattrocento colpi, (con un LÚaud che ha circa 12 anni), e si conclude nel '79 con L'amour en fuite. E' la storia di un uomo che fatica a crescere, maturare, ed assumersi le sue responsabilitÓ, davvero molto interessante l'evoluzione psicologica del protagonista. [+]

[+] jessica hai sbagliato (di roby96)
[+] lascia un commento a jessica »
d'accordo?
jessica lunedý 6 agosto 2007
drammatizziamo: il titolo e'un insulto al regista! Valutazione 4 stelle su cinque
25%
No
75%

Vorrei iniziare dicendo che Truffaut Ŕ il mio regista preferito. Ho avuto modo di vedere i suoi film e sono rimasta favorevolmente colpita dalle sue pellicole piene di fascino. Il cinema francese Ŕ da intenditori, e focalizzando l'attenzione su Truffaut,posso asserire con fermezza che ti lascia qualcosa di particolare. Ho avuto, dunque, anche la possibilitÓ di appassionarmi alla saga di Antoine Doinel, interpretato dal bellissimo e bravissimo Jean Pierre LÚaud. Egli, a mio avviso, Ŕ uno degli attori piu' quotati nel panorama cinematografico, dotato di un carisma, che non Ŕ da tutti. Il titolo italiano di Domicile Conjugal, pressochŔ ridicolo,non gli ha certo reso onore; e questo vale anche per il regista, grande maestro. [+]

[+] lascia un commento a jessica »
d'accordo?
jessica lunedý 6 agosto 2007
carina la saga di antoine doinel... Valutazione 3 stelle su cinque
33%
No
67%

I film francesi sono da intenditori!Truffaut Ŕ il mio regista preferito e ho avuto modo di vedere alcuni dei suoi film che mi hanno lasciata favorevolmente colpita!. Ho avuto dunque anche la possibilitÓ di appassionarmi alla "saga" di Antoine Doinel, interpretato dal bellissimo e bravissimo Jean-Pierre Leaud;a mio avviso uno degli attori piu'quotati nel panorama cinematografico. Domicile Conjugal Ŕ molto carino come film, Ŕ interessante l'evoluzione psicologica di Doinel da ragazzino undicenne fino a quando non diventerÓ finalmente un uomo nel capitolo conclusivo "L'amour en fuite" (1979). Concordo con chi ha detto che il titolo italiano di Domicile Conjugal Ŕ osceno, io aggiungo a dir poco osceno!. [+]

[+] lascia un commento a jessica »
d'accordo?
Non drammatizziamo... Ŕ solo questione di corna | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1░ | el gato
  2░ | jessica
  3░ | dario
  4░ | jessica
  5░ | jessica
Shop
DVD
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità