Il cliente

Acquista su Ibs.it   Dvd Il cliente   Blu-Ray Il cliente  
Un film di Asghar Farhadi. Con Shahab Hosseini, Taraneh Alidoosti, Babak Karimi, Farid Sajadi Hosseini, Mina Sadati.
continua»
Titolo originale Forushande. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 124 min. - Iran, Francia 2016. - Lucky Red uscita giovedý 5 gennaio 2017. MYMONETRO Il cliente * * * 1/2 - valutazione media: 3,53 su 30 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
   
   
   
coccoenricofedelecoccoenricofedele domenica 20 agosto 2017
titolo film Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Salve, un aiuto. Non ricordo il titolo di un film in cui era presente una scena di un corso prematrimoniale e a poco a poco la sala si svuotava sino a rimanere solo poche coppie.. Mentre succedeva questo la faccia del sacerdote diventava sempre più felice. 
Grazie in anticipo 

[+] lascia un commento a coccoenricofedelecoccoenricofedele »
d'accordo?
joker83 lunedý 17 luglio 2017
tanto fumo niente arrosto Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

Voglio andare controcorrente per un film che ho sponsorizzato e aspettato in gloria...il regista parte bene stacca il gruppo ma alultimo giro casca rovinosamente per non rialzarsi pi¨..con questa metafora sportiva voglio far capire come un film con molto potenziale si perda moltissimo nel finale..devo dire che Ŕ in ottima compagnia negli ultimi tempi...i grqndi thriller hanno lasciato il posto a filmetti con oscar regalati.In conclusione film mediocre a volte troppo noioso.

[+] lascia un commento a joker83 »
d'accordo?
giorgio domenica 12 marzo 2017
qualche domanda Valutazione 3 stelle su cinque
33%
No
67%

Lascio i commenti a quelli che l'hanno già fatto, d'altra parte il film mi è anche piaciuto, e però:
perchè il cliente si è tolto i calzini? Si è ferito il piede come? Perchè ha lasciato dei soldi? Se ha lasciato delle tracce di sangue nel pavimento e nelle scale è scappato scalzo? E perchè avrebbe lasciato il furgone e dimenticato cellulare e calzini? Verò è che poteva essere stato poi anche sotto chock, ma allora  voleva dire che prima di andare verso la doccia avrebbe dovuto gironzolare per casa e lasciare i suoi effetti personali in giro. Mah?
Il tema, l'ambientazione, il dramma del comportamento machista che, gratta gratta, in certi frangenti emerge comunque anche in maschi culturalmente evoluti, mi sembrano ben espressi ("tu non ti intromettere" è la frase cruciale), ma resta un film sopravvalutato, dalla sceneggiatura un po' grezza e, come mi pare emerga dalle domande che pongo, piuttosto forzata. [+]

[+] qualche risposta (di gian carlo costadoni)
[+] lascia un commento a giorgio »
d'accordo?
writer58 martedý 14 febbraio 2017
teheran noir... Valutazione 3 stelle su cinque
77%
No
23%

Nelle ultime settimane, ho visto una pluralità di film che non mi hanno invogliato a recensire. Da "Allied" (un omaggio a "Casablanca" poco ispirato e poco trascinante, a eccezione della prima mezz'ora ambientata in un  Marocco "di maniera" ma, tutto sommato, avvincente) ad "American Pastoral" (un dramma famigliare in cui la psicologia dei personaggi appare artificiosa e sopra le righe, travisando l'impostazione del romanzo di Roth a cui si ispira), da "Cafè Society" (molto celebrato e  ambientato negli anni '30,  l'ennesimo esercizio di stile di Woody Allen, una proposta la cui perfezione formale procede di pari passo con la ripetizione dei moduli abituali del regista e la scarsa forza  della narrazione) a "Ma Loute" (un film interessante, ma interpretato in modo così grottesco e caricaturale da generare nello spettatore il sospetto che gli attori fossero colti durante una crisi isterica non simulata). [+]

[+] lo stile allusivo del regista (di gian carlo costadoni)
[+] lascia un commento a writer58 »
d'accordo?
enrico danelli lunedý 6 febbraio 2017
autodafŔ Valutazione 4 stelle su cinque
60%
No
40%

Trasuda denuncie politiche questo film iraniano ricorrendo ovviamente alle allegorie per i noti problemi di censura presenti in quel paese. Allegorie che noi occidentali possiamo cogliere solo in parte per la distanza culturale che ancora ci separa. La principale allegoria è però talmente evidente da dare senso a tutto il film. La prolungata "cerimonia" che si svolge nella parte finale del film (motivatamente nel vecchio instabile appartamento di Emad che rappresenta l'Iran, scosso alle fondamenta, e da cui i protagonisti, la elite culturale, sono dovuti scappare) è la tragica parodia di un processo penale: indagine, accusa, difesa, carcerazione, sentenza, richiesta di clemenza, esecuzione della condanna, morte del condannato, il tutto condito dal sadismo dell'accusatore che agisce sua sponte anche contro la volontà della vittima propensa al perdono. [+]

[+] lascia un commento a enrico danelli »
d'accordo?
fabiofeli lunedý 30 gennaio 2017
la vendetta pi¨ giusta Ŕ il perdono Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

Una ruspa sbanca il terreno per una nuova costruzione a Teheran e un cedimento lesiona un edificio lì accanto, che deve essere sgomberato. In uno degli appartamenti della casa che rischia di crollare abitano un insegnante, Emad (Shahab Hosseini) e sua moglie Rana (Taraneh Alidoosh). I due stanno mettendo in scena Morte di un commesso viaggiatore, il noto dramma di Arthur Miller e non avendo tempo per fare rapide ricerche di un appartamento accettano subito la segnalazione di un amico che reciterà con loro in teatro, senza curarsi troppo del fatto che la precedente inquilina ancora tiene una stanza impegnata con le sue cose. [+]

[+] lascia un commento a fabiofeli »
d'accordo?
dodix2013 domenica 29 gennaio 2017
i congiuntivi!!!!!!!! Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Il film mi é piaciuto molto.
Forse un po' lunghetto. Si poteva raccontare bene la stessa storia tagliando qualcosa qui a là. Una mezz'oretta in meno.
Detto ciò, un appunto, che può sembrare fuori luogo, ma lo faccio ugualmente: I CONGIUNTIVI!!!!!
Il film, soprattutto nella prima parte, é disseminato di frasi del tipo: "vuoi che lo faccio io?" , "vuoi che ti aiuto?" , "lascia che lo prendo io",  ecc.... (preciso che non sono citazioni letterali ma esemplificazioni di frasi presenti nei dialoghi. E ce ne sono moltissime).
Mi chiedo: si tratta di una traduzione letterale dalla lingua originaria (non credo) oppure di una libera traduzione in italiano secondo un modo corrente e sciagurato di parlare? (credo più a questa seconda ipotesi). [+]

[+] lascia un commento a dodix2013 »
d'accordo?
lamoreaitempidelcolera domenica 29 gennaio 2017
un cedimento strutturale Valutazione 0 stelle su cinque
50%
No
50%

La scena iniziale del palazzo che sta cedendo è l'allegoria che anticipa un altro cedimento, quello della coppia. Emad e Rana sono legati e affini, ma solo fino a quando la violenza non entra nella loro casa e stravolge le loro vite. A quel punto, ognuno dei due si rivela a se stesso, senza più la maschera della complicità, dell'intesa, della parità. La violazione del corpo di Rana per mano di uno sconosciuto diventa la crepa che incrina l'edificio coniugale. Emad comincia a perseguire un disegno di vendetta personale, assetato dal desiderio della riparazione, dall'esigenza di un ristabilimento del proprio possesso. Rana era sua. Ora non è più solo sua, perchè un altro l'ha toccata. [+]

[+] lascia un commento a lamoreaitempidelcolera »
d'accordo?
ale bologna sabato 28 gennaio 2017
film molto gradevole Valutazione 4 stelle su cinque
67%
No
33%

I primi trenta minuti del film sono un po' lenti ma il film poi decolla e avvince.

[+] lascia un commento a ale bologna »
d'accordo?
mida lunedý 23 gennaio 2017
molto bello Valutazione 4 stelle su cinque
50%
No
50%

L'atmosfera è suggestiva

La capacità di cogliere le emozioni è decisamente eccellente nonostante un film semplice, costruito con pochi mezzi tecnici

Ti prende dall'inzio e non ti delude

[+] lascia un commento a mida »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Il cliente | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1░ | writer58
  2░ | vanessa zarastro
  3░ | maurizio d
  4░ | angelo umana
  5░ | flyanto
  6░ | filippo catani
  7░ | enrico danelli
  8░ | maurizio meres
  9░ | catcarlo
10░ | fabiofeli
11░ | lamoreaitempidelcolera
12░ | lbavassano
13░ | giorgio
14░ | goldy
15░ | antonio ruggiero
16░ | vincenzo ambriola
Premio Oscar (2)
Golden Globes (1)
Festival di Cannes (2)
BAFTA (1)


Articoli & News
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 5 gennaio 2017
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità