L'ultimo dei Templari

Acquista su Ibs.it   Dvd L'ultimo dei Templari   Blu-Ray L'ultimo dei Templari  
Un film di Dominic Sena. Con Nicolas Cage, Ron Perlman, Stephen Campbell Moore, Claire Foy, Stephen Graham.
continua»
Titolo originale Season of the Witch. Avventura, Ratings: Kids+13, durata 95 min. - USA 2010. - Medusa uscita mercoledý 15 giugno 2011. MYMONETRO L'ultimo dei Templari * * - - - valutazione media: 2,00 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Cage medievale e le streghe della grafica Valutazione 1 stelle su cinque

di dario carta


Feedback: 4414 | altri commenti e recensioni di dario carta
lunedý 28 marzo 2011

Dei peccati della Chiesa.
Inquisizione o Crociate,la sua ingerenza nella storia non riesce a quietare gli animi.
In "Cathedral", Graham Nash spalancava il suo sgomento fra gli altari della Cattedrale di Winchester,per quanta gente possa essere morta per il Nome del Salvatore.
Il cinema non ha trascurato il capitolo.
Da "Il nome della rosa" a "Le Crociate" di Scott,le pagine dell'alto Evo sono sfogliate in un esame più o meno attendibile su un periodo doloroso e controverso,del quale l'attuale Pontefice ha avuto il merito e il coraggio di domandare perdono.
Ne "L'ultimo dei templari",Nicolas Cage - non nuovo all'argomento,pure se in ambientazioni e situazioni differenti - cavaliere di ritorno dalle Crociate,cerca il proprio riscatto a fronte di un eccidio commisurato solo alla follia umana che lo provoca,considerate soprattutto le motivazioni di natura religiosa che,da santi propositi,conducono all'ingerenza e alla morte.
Dominic Sena ("Whiteout","Swordfish") apre il film con una premessa che inquadra il racconto nel 1250,dove si assiste al processo e all'esecuzione di tre donne accusate di stregoneria.
Due di esse torneranno in vita,confermando la loro natura maligna al prete che ha officiato il processo.
La scena si sposta a qualche decennio dopo,fratturando il racconto che isola il prologo ad episodio a sè stante,senza agganci logici a quanto segue,se non l'intento a zoomare una condizione sociale e religiosa afflitta dal morbo portato dal Maligno,visto incarnato nel genere femminile.
Behmen (Cage) e Felson (Ron Perlman),due cavalieri fedeli a Dio e alla Chiesa e impegnati nella Crociata - non viene precisata quale Crociata,ma nè la geografia nè la precisione storica sembrano essere il carattere dominante del film - capiscono in un'epifania dell'orrore di una guerra senz'anima,che non intendono continuare a uccidere nel Nome della Chiesa e decido di disertare.
Sulla strada verso casa,vengono chiamati al cospetto del cardinale D'Ambroise (Christopher Lee),vecchio e in fin di vita,vittima della peste e che,in cambio del perdono per la diserzione,vuole che i due cavalieri portino una donna (Claire Foy) sospettata di stregoneria e presunta responsabile del diffondersi della Morte Nera,in un villaggio remoto dove sorge un monastero nel quale  verrà processata.
Per Behman proteggere e salvare un'innocente è un'opportunità di riscatto per i peccati commessi in Nome di Dio e i due accettano la missione,accompagnati da un giovane prete (Stephen Campbell),un nobile cavaliere (Ulrich Thomsen),una guida (Stephen Graham) e un giovane aspirante cavaliere (Robert Sheehan).
Presto affiorerà la vera natura della donna e il gruppo comprenderà a chi o cosa dovranno far fronte.
L'intrigante e violenta apertura del film non viene portata a compimento nel seguito della narrazione di un film che si dispiega altisonante ed ambizioso come una fanfara.
Le sottotrame della condizione spirituale di Behmen e dell'ambiguità sulla reale natura della presunta strega lasciano presto il posto ad una dispersione di tematiche esoteriche saturate da effettacci digitali più stravaganti che intensi.
Il rapporto fra Cage e Perlman si esaurisce in una indiscutibile superiorità scenica di quest'ultimo,cui viene affidata senza dubbio la maggiore credibilità artistica rispetto a Cage,preda di solenni posture protagonistiche tracimanti roboanti arcaismi espressivi da recitazione operistica.
Sena imposta il film sui cardini poco oliati di una condizione storica ecclesiale controversa,focalizza in seguito l'attenzione sul rapporto fra uomo e Fede e sposta l'accento sul dualismo colpa - innocenza,ma l'aspetto della trascendenza scivola nella faciloneria soprannaturale e il meccanismo umano stride in un racconto fantasy di ambientazione medievale,fitto di artificiosità digitali legittime fino alla decenza visiva,mal tollerate oltre il limite del buon gusto e comunque prive del minimo senso di originalità.
La rivelazione spirituale che spinge i due amici a trasfigurare la loro fede smarrisce la strada nelle smancerie di sequenze etichettate dai paradigmi del cinema di genere,innervati da rozzi dialoghi - perdipiù in Cage in un evidente accento newyorkese - e pervasi dai toni di colori desaturati insufficienti per la credibilità dello scenario.
Sotto molti aspetti Behmen può ricondursi all'uomo contemporaneo,affaticato da un'esistenza deludente ed avversa,invasa dalle ansietà di ogni epoca,ma nè la sceneggiatura di Bragi F. Schut,nè la regia di Sena nè tantomeno il pesante approccio mimico di un Cage fuori dai suoi film,riescono a conferire sostanza ad un film medievale nella trama e nella sostanza.

[+] lascia un commento a dario carta »
Sei d'accordo con la recensione di dario carta?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
30%
No
70%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
fabian t. sabato 11 giugno 2011
racconto... fantasy?
37%
No
63%

Che c'entra il fantasy? Il fantasy Ŕ un'altra cosa (si pensi ai capolavori di Milius o Boorman); al limite racconto fantastico. Comunque concordo: Ŕ una cavolata americana tipica da intrattenimento.

[+] lascia un commento a fabian t. »
d'accordo?
sirosina martedý 21 giugno 2011
comunicazione
61%
No
39%

Pi¨ che una comunicazione rivolta ad altri, sembrerebbe l'esercizio di stile di un liceale, aspirante intellettuale, per potersi compiacere di tanti arzigogoli linguistici... Dopo il diciottesimo inciso, viene voglia di scoprire quanto si possa usare in maniera maldestra la retorica.

[+] grazie! (di saintjust)
[+] lascia un commento a sirosina »
d'accordo?
fedus sabato 9 luglio 2011
l'italiano
17%
No
83%

posso capire il fatto di voler recensire un film con termini appropriati ma non basta buttarli li per "far scena"...Le frasi dovrebbero avere un senso compiuto e leggendo il tuo commento sinceramente non ho capito cosa volevi far arrivare a noi lettori.

[+] lascia un commento a fedus »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di dario carta:

Vedi tutti i commenti di dario carta »
L'ultimo dei Templari | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1░ | max taylor
  2░ | bigdrugo
  3░ | eveth
  4░ | zozner
  5░ | mikemaister
  6░ | jak_drizzt
  7░ | sirosina
  8░ | saf 26129219
  9░ | stella del cielo
10░ | jak_drizzt
11░ | savio 86
12░ | hidalgo
13░ | peppe2994
14░ | baronix
15░ | august
16░ | dario carta
Razzie Awards (2)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledý 15 giugno 2011
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità