Palermo Shooting

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Palermo Shooting   Dvd Palermo Shooting   Blu-Ray Palermo Shooting  
Un film di Wim Wenders. Con Campino, Giovanna Mezzogiorno, Dennis Hopper, Olivia Asiedu-Poku, Letizia Battaglia, Harry Blain, Sebastian Blomberg.
continua»
Drammatico, durata 124 min. - Germania 2008. - Bim Distribuzione uscita venerdý 28 novembre 2008. MYMONETRO Palermo Shooting * * - - - valutazione media: 2,25 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

questa volta il dialogo con la morte Ŕ proficuo Valutazione 4 stelle su cinque

di carloalberto


Feedback: 51029 | altri commenti e recensioni di carloalberto
domenica 24 gennaio 2021

 Palermo shooting forse pecca di cerebralismo, riscattandosi, tuttavia, grazie ad un finale suggestivamente poetico. Nasce da una profonda e complessa riflessione sul rapporto tra arti figurative e fotografia e su quello tra realtà, sensibile ed invisibile, nella sua riproducibilità artistica o filmica, quest’ultima complicata dalla tecnologia del digitale che offre la possibilità di modificare la copia facendone un originale, sebbene comunque derivato dal reale. Idealmente si richiama a Blow-Up e a Professione:reporter di Antonioni, intrecciandosi con i temi più cari a Bergman. Evidenti sono le citazioni filmiche che rinviano al dialogo-sfida con la Morte del Il settimo sigillo e all’orologio del Il posto delle fragole, in cui, tuttavia, l’assenza di lancette dal quadrante significava la fine del tempo. A differenza del vecchio professore di Bergman, per il quale il tempo è oramai tutto alle sue spalle, il fotografo di Wenders è colto, nel mezzo del cammin, in una crisi esistenziale, dalla quale ne esce grazie ad una rielaborazione del concetto di tempo, per giungere ad una visione pacificata dell’esistenza proprio grazie al confronto dialettico con la Morte. Non a caso Wenders dedica l’opera ai due maestri scomparsi lo stesso giorno, il 30 luglio del 2007, durante le lavorazioni del suo film.
La sintesi della duplice riflessione, alla luce dei pregressi lavori autoriali, rischia più volte di ridursi ad una sterile rievocazione di tematiche già affrontate ad un livello più alto, poeticamente nelle opere di Bergman, filosoficamente dagli addetti ai lavori, si pensi al saggio di Walter Benjamin “L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica”. Wenders, nonostante la dinamica del viaggio da Düsseldorf a Palermo e del vagabondare del protagonista per le strade della città siciliana, si sofferma spesso in una rappresentazione statica del pensato, quasi il film consistesse di una serie di lezioni, didatticamente esposte dalla voce fuori campo, nella prospettiva di un esistenzialismo alla Camus.
Il puro descrittivismo iperrealista, che nell’antefatto si alterna alle incursioni visionarie degli incubi notturni, cede il passo nella seconda parte ad una visione surreale in cui i sogni stessi si materializzano nell’apparizione dell’arciere incappucciato, Dennis Hopper, che impersona la Morte. La vita trascorsa nell’errore, sui set dell’alta moda in cui l’arte mercificata è icasticamente rappresentata dall’intima naturale bellezza, deturpata dal contesto, dell’attrice incinta, nella parte di sé stessa, Milla Jovovich, è il prima della rivelazione, la vita prosaica che precede la catarsi e la rinascita a vita nuova.
Il viaggio nella modernità antica di Palermo, ossimoro emblematicamente inquadrato dall’obiettivo di Wenders nel traffico caotico che invade le strade intrise di storia, il luogo ideale perché vi si incontrino, incrociandosi metaforicamente nella piazza dei Quattro canti, modi differenti di rappresentazione artistica, rivela al protagonista, attraverso due incontri, il proprio male di vivere mostrandogli allo stesso tempo la cura.
Giovanna Mezzogiorno, la restauratrice di un antico affresco murale del ‘500, con al centro la Morte a cavallo, simbolo della riproduzione fantastica del mondo invisibile ed immaginifico di cui è intessuta la trama nascosta del vivere, rappresenta l’Arte che vuole attingere all’eterno. Letizia Battaglia, fotografia impegnata nel sociale, che riproduce la realtà sensibile in vista di un rinnovamento delle coscienze, rappresenta l’Arte come missione che si nutre del contingente ideologicamente ispirata dallo spirito di servizio verso la collettività.
Nell’implicito paragone tra le due artiste ed il proprio lavoro di fotografo di successo, che per denaro e sete di fama ha venduto la propria anima al mondo della moda, il protagonista, un attore non professionista,Andreas Frege, folgorato sulla via di Damasco, decide di abbandonare lo stile di vita che lo ha condotto sul baratro del nulla.
Nonostante la rigidità dell’opera e la sua suddivisione formale in una esposizione schematica che ne indebolisce la forza poetica, il film prende il volo nelle ultime sequenze. In quel raggio di sole, che circonfonde Hopper, trasfigurando la Morte nella figura angelica della madre, e che poi penetra nella stanza  a riscaldare la tenerezza dello sguardo amorevole della Mezzogiorno, nome omen, c’è un omaggio incondizionato alla luce calda della vita. La notte incombe, come le tenebre della Morte, ma oramai è pensata, in una coscienza finalmente pacificata, come complementare e necessaria alla risurrezione quotidiana in un futuro mattino.
 

[+] lascia un commento a carloalberto »
Sei d'accordo con la recensione di carloalberto?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di carloalberto:

Vedi tutti i commenti di carloalberto »
Palermo Shooting | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1░ | camillo triolo
  2░ | paolo landi
  3░ | fedeleto
  4░ | bande Ó part
  5░ | paolo landi
  6░ | carloalberto
  7░ | gianni sarro
  8░ | howlingfantod
  9░ | /bizzarrevisioni.iobloggo.com
Rassegna stampa
Emanuela Martini
Approfondimenti
cosý lontano
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Link esterni
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2024 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità