Allonsanfan

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Allonsanfan  
Un film di Paolo Taviani, Vittorio Taviani. Con Marcello Mastroianni, Lea Massari, Mimsy Farmer, Laura Betti, Claudio Cassinelli.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 115 min. - Italia 1974. MYMONETRO Allonsanfan * * * - - valutazione media: 3,29 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

"Faville che sono soltanto cenere" Valutazione 5 stelle su cinque

di Teresa Trivellin


Feedback: 0
martedì 16 maggio 2006

Antieroica e favolistica rappresentazione, a tratti teatrale, surreale e picaresca, “straniata”, con contaminazioni di generi e citazioni letterarie veristiche e risorgimentali, dell’ultima avventura “patriottica” del nobile Fulvio Imbriani, prestato alla causa giacobina dei “Fratelli Sublimi”, ma in realtà avviato verso un cammino di personale “restaurazione” nell’elegante disimpegno della vita aristocratica. Uscito in accesa e allegorica redingote rossa da un ufficio di polizia, nel 28° della “gloriosa rivoluzione francese” – negli anni della restaurazione – Fulvio, febbricitante, tenta di svincolarsi dai suoi onnipresenti e quasi perseguitanti Fratelli che, tra ingenuità, saggezza, dogmatismi e velleitari impeti romantici vogliono andare al Sud per liberarlo dalla miseria. Lo “annoiano”: sono diventati “tremende abitudini”. Di fronte all’amico Filippo, suicida, morto senza vedere quel “mondo diverso, pacifico e felice” per cui aveva speso, invecchiando anzi tempo, i suoi quarantacinque anni, decide così di tornare travestito - moderno Ulisse antiepico - nella sua casa, riconosciuto subito (come si addice all’eroe) dal cane fedele e dall’antica e materna nutrice. La ritrovata apparente quiete domestica, i gioviali e quasi burleschi familiari – un teatrino di ingenuità e inconsapevolezza - lenzuola bianche e stanze di neoclassica “calma bellezza”, risolvono l’inquietudine di Fulvio e gli rivelano la strada della palingenesi: le Americhe ed una vita lontana dai clamori della lotta. “Fammi bello” chiede allora alla vecchia balia, dopo essersi finalmente svegliato, guarito dalla febbre e dai furori rivoluzionari. “Sono guarito sono cambiato; sto bene qui dove tutti mi vogliono bene”, dichiara a se stesso; ma, come Ulisse sedotto dalle sirene, deve difendersi nuovamente dal “reo tempo” che ripiomba nella sua quiete: Charlotte, anticonformista, provocante, un tempo amata compagna e madre di un suo figlio lontano, ma ora estranea, lontana; Francesca, fragile, sottomessa; gli implacabili “fratelli”. E ancora dunque, di nuovo nel vortice dell’insurrezione. Sa soltanto, però, quello che non vuole più: non vuole aspettare la “felicità universale”; vuole “vivere, non sopravvivere” come Tito, a “qualcosa che è morto da tempo” e grida a se stesso: “A me la vita è data una sola volta! Chi di voi mi ama abbastanza per proteggermi contro la morte?” Fulvio-Ulisse, questa volta dantesco, affronta così l’ultima sfida: parte, senza essere uno dei “trecento giovani e forti” del Mercantini e neppure uno dei Mille, con i suoi 20 compagni esaltati e fiduciosi, verso il sud, brullo, ventoso, pietroso, malarico, fermo nel tempo, distante dalla storia, superstizioso, infido e lealista; che vuole “acqua, medicine e farina, non armi e dolore” Promette, mente e tradisce i suoi compagni che muoiono nelle loro divise rosse mentre egli fugge, vestito di bianco, verso la presunta libertà. Andando invece incontro alla tragica beffa finale che Allonsanfàn, sopravvissuto, gli prepara – lucidità o delirio? - raccontandogli la “sua” insurrezione vittoriosa, spingendolo così ad indossare ancora la rossa divisa su cui spareranno i soldati del re. Problematica rilettura dei moti e del tentativo di liberare il Sud, sogno velleitario e astratto di intellettuali estranei alla realtà storicamente, culturalmente, linguisticamente distante del Meridione d’Italia. Ma anche evidente riferimento alla crisi della Sinistra italiana negli anni ’70.

[+] lascia un commento a teresa trivellin »
Sei d'accordo con la recensione di Teresa Trivellin?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
54%
No
46%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Allonsanfan | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Andreina Sirena

Pubblico (per gradimento)
  1° | teresa trivellin
  2° | greatsteven
Rassegna stampa
Gian Luigi Rondi
Scheda | Cast | News | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità