Snoopy & Friends - Il film dei Peanuts

Acquista su Ibs.it   Dvd Snoopy & Friends - Il film dei Peanuts   Blu-Ray Snoopy & Friends - Il film dei Peanuts  
Un film di Steve Martino. Con Francesca Capaldi, Noah Schnapp, Bill Melendez, Mariel Sheets, Venus Schultheis.
continua»
Titolo originale Peanuts. Animazione, Ratings: Kids, durata 92 min. - USA 2015. - 20th Century Fox Italia uscita giovedì 5 novembre 2015. MYMONETRO Snoopy & Friends - Il film dei Peanuts * * 1/2 - - valutazione media: 2,94 su 14 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Charlie Schulz! Valutazione 3 stelle su cinque

di annalisarco


Feedback: 3475 | altri commenti e recensioni di annalisarco
martedì 18 aprile 2017

Sono passati 65 anni dalla prima importante pubblicazione della striscia di fumetti creata da Charles MSchulz, e per celebrare questo piccolo grande mondo, Blue Sky Studios e 20th Century Fox hanno fatto le cose in grande. Non solo, anche la città di New York ha messo del suo, ponendo al centro dell’annuale parata del ringraziamento proprio loro, i Peanuts. È bello immaginare il primo tratto di matita di Mr.Charles su un foglio bianco, consapevole che ció che stava per creare era molto più di un semplice disegno: era se stesso, messo a nudo in tutte le sue insicurezze ed esperienze. La prima vera pubblicazione avvenne nel 1947 su un quotidiano minore della città natale dell’autore, ma la consapevolezza della grandezza di ció che era stato appena creato è stato da subito evidente a tutti, e difatti  il successo non tardó ad arrivare. Se dopo più di 60 anni questa formula continua a funzionare, il merito è della soggettiva scelta per raccontare la vita: i bambini. I tempi cambiano, sembrano lontano quegli anni 50, 60, 70. Sembra un’altra storia, eppure, Snoopy&Friends riesce a catturare il pubblico anche nel 2015. Perché? Perché i bambini sono bambini; sono semplici, sono puri, si immedesimano e si riconoscono in Charlie Brown e i suoi amici. E gli adulti… beh, sono gli stessi che qualche anno fa leggevano quelle strisce sui giornali. La nostalgia di un tempo più semplice e spensierato è una motivazione sufficientemente convincente per amare questo film. La trama scelta racchiude le più importanti e memorabili micro-storie della collezione: Charlie Brown, ragazzino di buon cuore ma non molto fortunato, si innamora della nuova arrivata, la ragazzina dai capelli rossi. Anche solo parlarle sembra essere il gesto più impossibile. Di tutt’altro stampo è il suo fedele cane Snoopy, intento a combattere il Barone Rosso al fianco del suo fidato compagno di avventura Woodstock. La trama apparentemente semplice nasconde dei personaggi fortemente costruiti nella loro psicologia, forti e consapevoli di essere l’espressione di una ben precisa etichetta sociale. Charlie Brown è fin troppo adulto per la sua età, è un bambino preoccupato di prendersi cura della ragazzina dai capelli rossi nel modo “giusto” – come lui stesso afferma – e il semplice svolgimento di un compito in classe da condividere con la sua cotta, diventa l’incipit di una serie di pensieri di ineguatezza degni di un adulto. Ma Charlie è solo un bambino, che per di più non sa di essere speciale. La colpa non è esclusivamente del caso che, certo ci mette del suo; anche gli altri bambini – fatta eccezione per pochi – cercano di demolirlo in ogni situazione, etichettandolo come il combina-guai. La reputazione costruita dalle chiacchiere altrui è, purtroppo, molto più forte di qualsiasi qualità vera e pura. Se agli occhi di tutti Charlie Brown è un imbranato, poco importa quanto dolce, sensibile, educato, coraggioso, testardo sia. L’unico in grado di vederlo per chi veramente è, è proprio Snoopy. Milioni di parole della comunità per etichettare una persona, mentre Snoopy riesce ad inquadrarlo senza dire una parola. C’è di più rispetto all’intento di raccontare l’amicizia tra un bambino e il suo cane: è il voler denunciare le troppe parole che creano le etichette, in favore del silenzio, del non giudicare, del guardare con il cuore. Snoopy riesce dove Charlie si blocca: è sicuro di se, impavido, ha una grande immaginazione che gli permette di vivere le più grandi avventure senza muoversi dal suo giardino di casa. È un personaggio di cultura e ció che conserva nella sua casetta ne è la prova: dai quadri di van Gogh ai numerosi libri. È un osservatore che trae spunto da ció che lo circonda, da quello che accade al suo padroncino. É curioso e attento e in piú, ha un mezzo importante: una macchina da scrivere. Cosí la sua cuccia diventa un aeroplano, la vasca da bagno colma d’acqua è un mare in tempesta, Woodstock il suo fedele compagno di avventure; “Guerra e Pace” – il libro letto da Charlie – diviene lo sfondo perfetto per le sue avventure e l’amore  (anche qui ispirato da Charlie e il suo sentimento per la ragazzina dai capelli rossi) il fulcro di tutto. La coppia Charlie-Snoopy, così opposti e così indispensabili l’uno per l’altro è da quasi 70 anni la forza dei Peanuts. Ognuno di loro ha una sua colonna personale, qualcuno in grando di riempire le carenze dell’altro; cosí Charlie ha bisogno di Snoopy come Snoopy ha bisogno di Woodstock e cosí via. E tutti loro lanciano un messaggio fondamentale: non arrendersi mai. Tutti gli altri personaggi sono ben strutturati e rispettano il loro ruolo nella societá: Lucy con la sua estrema sicurezza rappresenta la pericolosità dell’ignoranza, che decide se creare miti o distruggerli senza un reale criterio, ma basandosi sulle mode del momento e ponendosi in una posizione di leader che viene seguito e ascoltato come se sapesse realmente di cosa parla; Piperita Patty è la voce fuori dal coro, la donna che non bada ad una società prevalentemente in favore degli uomini (soprattutto ai tempi delle prime pubblicazioni) e che rimane se stessa conquistandosi il suo giusto posto; Shroeder, il bambino virtuoso del piano, a dimostrazione del fatto che poco importa se si tratta di un pianoforte vero o di un giocattolo: il talento nasce con noi e si manifesta fin da subito, mostrandoti la strada giusta da intraprendere nella tua vita; Linus, con la sua immancabile coperta, simbolo di un’infanzia a cui non vuole rinunciare. E questo è il punto di tutta questa storia: Peanuts, ovvero “noccioline”, intese come piccolezze, altro non sono che le storie di ogni giorno, quelle piccole avventure che tutti da piccoli abbiamo vissuto e che ci sembravano importanti. Crescendo, ci siamo resi conto di quanto piccole e allo stesso tempo meravigliose fossero quelle storie, di come essere bambini sia la cosa più bella. Linus puó anche diventare grande, dispensare consigli come un adulto ed essere un immenso conoscitore di filosofia, ma la sua coperta resterà sempre la parte semplice ed essenziale di lui; senza quella, non potrebbe essere un adulto staccato dal gregge. Conservare e convivere con i nostri ricordi di infanzia è ciò che ci fa essere adulti migliori, perché perdere quella purezza e istintività significa amalgamarsi. Charlie e i suoi amici sono piccoli adulti, e il loro papà Charles Schultz ha creato qualcosa di immortale in cui tutti possiamo rispecchiarci. E ricordare.

Altre recensioni su www.annalisarcoblog.wordpress.com

[+] lascia un commento a annalisarco »
Sei d'accordo con la recensione di annalisarco?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di annalisarco:

Vedi tutti i commenti di annalisarco »
Snoopy & Friends - Il film dei Peanuts | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | giajr
  2° | giorpost
  3° | andrea diatribe
  4° | chiccamareblu
  5° | willywillywilly
  6° | annalisarco
  7° | flyanto
Golden Globes (1)
Critics Choice Award (1)


Articoli & News
Link esterni
Sito ufficiale
Facebook
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 5 novembre 2015
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 25 maggio
Roubaix, Une Lumière
martedì 11 maggio
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità