L'uomo con i pugni di ferro

Acquista su Ibs.it   Soundtrack L'uomo con i pugni di ferro   Dvd L'uomo con i pugni di ferro   Blu-Ray L'uomo con i pugni di ferro  
Un film di RZA. Con Russell Crowe, Cung Le, Lucy Liu, Byron Mann, Rick Yune.
continua»
Titolo originale The Man with the Iron Fists. Azione, durata 95 min. - USA, Hong Kong 2012. - Universal Pictures uscita giovedì 9 maggio 2013. MYMONETRO L'uomo con i pugni di ferro * * - - - valutazione media: 2,13 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
pensierocivile mercoledì 22 maggio 2013
le dipendenze di rza Valutazione 2 stelle su cinque
92%
No
8%

Il rischio era di ritrovarsi fra i piedi una nuova carnevalata alla STREET FIGHTER, botte, pugni travestimenti e poi botte pugni e travestimenti. Fortunatamente nel lasso di tempo che separa questi due film Tarantino se ne è uscito con KILL BILL, e certamente L'UOMO CON I PUGNI DI FERRO può almeno giovarsene, al contempo ciò mostra la dipendenza di RZA dal cinema e (purtroppo) dallo stile altrui. Di originale non c'è davvero nulla, tutta roba vista e rivista, non solo, affrontata da altri con più coraggio, senza questo stile cartoonesco, che smorza qualsiasi lampo o accenno di "durezza" visiva. E' un'ammucchiata di personaggi che si eliminano nei modi più disparati, con una storia da barzelletta e interpretazioni al limite del ridicolo, tipo quella di Russell Crowe. [+]

[+] lascia un commento a pensierocivile »
d'accordo?
filippo castagnetti giovedì 16 maggio 2013
ma che torni a rappare va là... Valutazione 1 stelle su cinque
92%
No
8%

Inutile dire che è stato un pessimo esordio alla regia del rapper americano.... Per prima cosa c'è da chiarire una questione molto importante: QUENTIN TARANTINO non c'entra niente con questo film! C'è scritto "quentin tarantino presenta" e questo non significa che sia il regista, produttore esecutivo, produttore (quindi non essendo nemmeno produttore non l'ha nemmeno finanziato il film!) ... Il suo nome ha la funzione sono di attirare spettatori, c'è stato messo solo perché il regista è amico di RZA ma non ha contribuito nulla al film! Quindi evitiamo di definire questo film come tarantiniano! Perché questo sarebbe un insulto al genere. Personalmente io non amo i film di quentin tarantino però va riconosciuto che lui è un gran regista che è riuscito, con successo, a creare un nuovo genere cinematografico ( non é che se c'è una quantità esorbitale di sangue il film è tarantiniano). [+]

[+] lascia un commento a filippo castagnetti »
d'accordo?
kicky mercoledì 15 maggio 2013
pessimo, che più pessimo non si può Valutazione 1 stelle su cinque
93%
No
7%

Film terribile, noiosissimo, tutto il sangue che si vede non è giustificato da una storia alla base interessante, anzi una storia proprio non c'è...mi è sembrata quasi una bambinata del regista...assolutamente da non associare neanche al nome di Tarantino

[+] lascia un commento a kicky »
d'accordo?
mickey97 lunedì 13 maggio 2013
pessimo esordio alla regia per il rapper rza Valutazione 1 stelle su cinque
78%
No
22%

Un rapper alla cinepresa, questa sì che è bella. Non basta il celebre nome di Tarantino per salvare il film dalla mediocrità che essendo nelle mani del rapper statunitense ha ben poche speranze di uscirne. RZA per l'occasione si ritaglia il ruolo di protagonista, l'uomo con i pugni di ferro che purtroppo non gli si addice risultando di conseguenza del tutto inadeguato nel ruolo che tende a ricoprire. Per quanto riguarda Russel Crowe, ho fatto molta fatica per riconoscerlo ( perchè è ingrassato? ) ricopre un ruolo in cui non brilla che personalmente non mi soddisfa, ritroviamo nel cast anche Rick Yune, il brillante stratega coreano che sottomise la Casa Bianca in Attacco al potere Olympus has fallen che in questo prodotto risulta freddo e monoespressivo mentre il regista fa leva sulle sue incredibili abilità nel combattere e di Lucy Liu ne possiamo solo ammirare l'incredibile bellezza dietro la quale si cela una vera guerriera poco sfruttata. [+]

[+] lascia un commento a mickey97 »
d'accordo?
hidalgo lunedì 13 maggio 2013
pugni di ferro che non lasciano il segno Valutazione 2 stelle su cinque
75%
No
25%

Chiariamo subito una cosa: Tarantino non c'entra niente con questo film. Ha solo "prestato" il suo nome come una sorta di sponsor/garanzia. Non ha in alcun modo contribuito alla realizzazione della pellicola. E si vede, aggiungo. RZA debutta in cabina di regia con un pasticcio a base di kung fu, hip-hop e combattimenti più o meno spettacolari in stile videogames. Folle e confusionario, The man with the iron fists sembra, più che un film, un prodotto partorito dalla fantasia di un bambino troppo cresciuto. Un B movie all'ennesima potenza, dove la trama è solo un pretesto per mettere in atto tutto quello che girava confusamente nella testa di RZA. Combattimenti pirotecnici, armi e armature a dir poco sofisticate quanto improbabili, uomini che diventano di bronzo e donne che sanno fare sia l'amore che la guerra. [+]

[+] lascia un commento a hidalgo »
d'accordo?
stelio93 lunedì 13 maggio 2013
"quentin tarantino presenta..." Valutazione 3 stelle su cinque
27%
No
73%


Come ci si aspettava dalla scritta di presentazione “Quentin Tarantino presenta” il film si rivela un concentrato di sangue, spade, arti marziali e violenza ambientato nella Cina di fine ‘800. Un carico d’oro rubato, una guerra fra Clan e tre personaggi arrivati per ristabilire l’ordine: Russel Crowe nei panni di Jack Knife , RZA (famoso rapper americano) regista e protagonista del film sotto le vesti di un fabbricante d’armi di colore naufragato in Cina e Rick Yune nella parte del violentissimo X-Blade, che con le sue mosse e i suoi famosi pugnali ci incanta e ci rapisce in combattimenti eleganti e sinuosi degni dei migliori kung-fu movies. Nel cast anche l’enorme wrestler Dave Batista nel ruolo del cattivo e aiutante del Clan guidato da Silver Lion. [+]

[+] lascia un commento a stelio93 »
d'accordo?
antonioamaro domenica 12 maggio 2013
kung fu e fantasia Valutazione 3 stelle su cinque
12%
No
88%

“Django” è stato, da come ho letto da più parti, un omaggio ai film del passato, e precisamente ai film western, in modo particolare a quelli girati dai registi italiani. Invece “L’uomo con i pugni di ferro” leggo che è un omaggio ai celebri film del passato del genere Kung fu. E in effetti è così. Ma io aggiungo che questo film è un omaggio anche a Django e al suo regista Tarantino. (Ho letto che il regista Rza e Tarantino sono amici). Questo film è basato, quindi, sul kung fu, ma concepito in una versione fantascientifica. Per fantascienza intendo anche quello che leggo su wikipedia: I personaggi, oltre che esseri umani, possono essere alieni, mostri, o mutanti... (Quindi è un misto tra kung fu e fantascienza). [+]

[+] lascia un commento a antonioamaro »
d'accordo?
angela domenica 12 maggio 2013
molto divertente Valutazione 4 stelle su cinque
18%
No
82%

da vedere. molto divertente

[+] lascia un commento a angela »
d'accordo?
gioxd domenica 12 maggio 2013
brillante Valutazione 5 stelle su cinque
16%
No
84%

Tarantino cresce sempre di più, dopo Django, l'uomo con i pugni di ferro è un altro capolavoro del maestro del cinema. La regia è di Rza, ma il resto è di Tarantino, e si vede. Personaggi studiati, storie e microstorie che s'intrecciano, scene elaborate, una trama che ti lascia con l'adrenalina fino all'ultimo minuto...Tarantino non si smentisce e ci regala una nuova perla del cinema. Con questo film ha superato il realismo e ha spinto la sua fantasia oltre ogni limite. Superba l'interpretazione di Lucy Liu, matura quella di Russel Crowe e ben calibrata quella di Rick Yune. Ovviamente brillante l'interpretazione del regista, Rza, che nel film è il protagonista. In questo film c'è tutto, ma non chiamatelo splatter, qualcuno potrebbe offendersi, io per primo. [+]

[+] tarantino? (di hidalgo)
[+] brillante cosa? (di jashi98)
[+] lascia un commento a gioxd »
d'accordo?
riccardo cenci mercoledì 8 maggio 2013
recensione: l'uomo con i pugni di ferro Valutazione 3 stelle su cinque
75%
No
25%

Un western di genere wuxiapian (legato cioè al mito ed all’epica nippo-cinese), con le musiche hip hop care agli afroamericani come sfondo sonoro. La finzione che normalmente lo spettatore vede messa in scena, nel genere epico raggiunge picchi di irrealtà che un occhio poco allenato può facilmente scambiare per pattume. I film di questo genere devono essere presi come si prende l’odissea: è possibile che un eccellente marinaio come Ulisse impieghi 10 anni per tornare ad Itaca? Ovviamente no, non è possibile, però si deve credere a questo dogma per permettere alla narrazione di proseguire. Allo stesso modo guardando questo film si deve credere che i combattenti in un’epoca non definita, in un luogo non specificato, possano lottare con armi che non esistevano e non esisteranno, sfidando le leggi della fisica. [+]

[+] lascia un commento a riccardo cenci »
d'accordo?
pagina: « 1 2 3 »
L'uomo con i pugni di ferro | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Emanuele Sacchi
Pubblico (per gradimento)
  1° | mickey97
  2° | hidalgo
  3° | dezio
  4° | ultimoboyscout
  5° | stelio93
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità