Lady Oscar

Un film di Jacques Demy. Con Barry Stokes, Catriona MacColl, Christina Bohm Avventura, durata 124 min. - Francia, Giappone 1979.
   
   
   

Grande festa alla corte di Francia ma non per Demy Valutazione 2 stelle su cinque

di Anne Bonny


Feedback: 1306 | altri commenti e recensioni di Anne Bonny
mercoledì 19 marzo 2014

  In una puntata dell' anime Andrè Grandier aveva detto: "Una rosa, sia essa bianca o rossa, resta sempre una rosa. Una rosa non può diventare un lillà". Cio voleva dire che una donna resta una donna e non può diventare un uomo. 
Assoluto culto che trascende qualunque barriera generazionale, Lady Oscar è stato il primo cartone animato grazie a cui abbiamo capito che la questione del sesso non era poi così fissa nei limiti di maschile e femminile. C’è gente della mia età che si chiede ancora se Oscar sia maschio o femmina, avendo intuito sin da bimbi il profondo problema che sta alla base di tutte le disgrazie di questa povera donna cresciuta come un uomo (“il buon padre voleva un maschietto ma, ahimè, sei nata tu” recitava l’indimenticabile sigla dei Cavalieri del Re), sentimentalmente bloccata da una miriade di fattori (il padre, l’impegno come comandante della Guardia Reale, una sottile perversione di fondo, l’amore inconscio per il migliore amico André, l’infatuazione per l’amante della Regina, l’ambigua amicizia con Maria Antonietta…) e legata al destino della Francia. Per inciso, Lady Oscar ci ha insegnato la Rivoluzione Francese più dei nostri insegnanti di storia a scuola. Il grande regista francese Jacques Demy fu chiamato dai giapponesi per portare sul grande schermo il celebre anime, con il proposito di conferire al manga il giusto tocco transalpino e l’eleganza tipica del suo cinema. Il film è terribile: un fumettone senz’anima, senza ritmo, quasi caricaturale nonostante l’ambientazione reale (la produzione ebbe il privilegio di girare nella reggia di Versailles, risparmiando notevolmente sul budget), lentissimo (molto anomalo per Demy, che realizzò il film per meri scopi alimentari assieme alla moglie Agnes Varda che lo produsse) e privo della giusta atmosfera malgrado la confezione di lusso. Macchinoso per chi conosce (a memoria) la storia, è una clamorosa occasione mancata che può essere apprezzata magari come un’operazione vagamente kitsch, ma che annoia i ragazzi e non interessa agli adulti. Peccato, peccato.

[+] lascia un commento a anne bonny »
Sei d'accordo con la recensione di Anne Bonny?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Anne Bonny:

Lady Oscar | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | anne bonny
  2° | scarlett
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Frasi | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 23 settembre
A Tor Bella Monaca non Piove Mai
martedì 22 settembre
L'hotel degli amori smarriti
giovedì 10 settembre
La mia banda suona il pop
mercoledì 9 settembre
Fantasy Island
martedì 8 settembre
Doppio sospetto
mercoledì 2 settembre
Villetta con ospiti
giovedì 27 agosto
Dopo il matrimonio
mercoledì 26 agosto
Qua la zampa 2 - Un amico è per se...
giovedì 6 agosto
Last Christmas
Georgetown
Queen & Slim
mercoledì 5 agosto
Alice e il sindaco
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità