Ricomincio da capo

Acquista su Ibs.it   Dvd Ricomincio da capo   Blu-Ray Ricomincio da capo  
Un film di Harold Ramis. Con Bill Murray, Andie MacDowell, Chris Elliott, Stephen Tobolowsky, Brian Doyle-Murray.
continua»
Titolo originale Groundhog Day. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 103 min. - USA 1993. MYMONETRO Ricomincio da capo * * * - - valutazione media: 3,36 su 17 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Quei temporali repetita iuvant per capire la vita Valutazione 4 stelle su cinque

di Andrea Alesci


Feedback: 6323 | altri commenti e recensioni di Andrea Alesci
mercoledì 22 luglio 2015

Come una bufera inattesa, la vita del meteorologo Phil Connors (Bill Murray) subisce un’imprevedibile sferzata a Punxsatowney, Pennsylvania. In viaggio da Pittsburgh con il cameraman Larry (Chris Elliott) e la giovane produttrice Rita (Andie MacDowell) per raccontare su Canale 9 l’ennesimo Festival della Marmotta (Groundhog Day, titolo originale del film).
 
Stanco della routine che ogni anno lo porta in quella sperduta cittadina per sapere se la marmotta Phil (coincidenza nominale o segno del fato?) annuncerà o meno il protrarsi dell’inverno, Phil Connors dovrà arrendersi all’inevitabilità d’una tormenta di neve che lo blocca lì. Ed è in questa situazione di stallo che il perfetto meccanismo architettato da Danny Rubin e Harold Ramis (regista) scatta implacabile come il tempo, che diventa invisibile figura e dalle 6 di mattina carceriere di Phil Connors entro un 2 febbraio che solo per lui continua a ripetersi incessante.
 
Eccolo là: un Sisifo con le fattezze di Bill Murray e l’arguzia tagliente di un personaggio senza via d’uscita. Ogni giorno per Phil Connors è sempre lo stesso 2 febbraio, lo stesso Groundhog Day. Dunque, nessun domani e l’intuizione di poter fare tutto senza conseguenze: in prigione per guida spericolata, colazione pantagruelica, un pugno al vecchio compagno di scuola. Risultato: nessun guaio, perché domani sarà ancora il 2 febbraio.
 
Inizia così il gioco di Phil alle spalle del tempo, un gioco nel quale lui è il mascalzone che abborda belle ragazze, ne profitta per saccheggiare facilmente il portavalori, compra auto di lusso, viola le convenzioni sociali andando al cinema con poncio da Bronco e una 20enne in tenuta da coniglietta di Playboy.
 
Inconsciamente però vuole conquistare la giovane Rita. Ogni giorno Phil impara qualcosa su di lei, cerca di costruire l’artificio di un amore duraturo; eppure, a dispetto dell’incredibile tenacia, nel ripetersi infinito della medesima giornata, Rita lo rifiuterà sempre. E allo scoccare della sveglia mattutina al ritmo di “I Got You Babe” ecco il nuovo vecchio Phil – ancor più cinico e amaro – tentare il suicidio schiantandosi giù da un dirupo dopo aver rapito la marmotta sua omonima. Ma l’indomani … è di nuovo nel letto della pensione ed è sempre il 2 febbraio.
 
Ogni tentativo di fuga è vano: non serve pugnalarsi, spararsi, impiccarsi, gettarsi nel vuoto, congelarsi, fulminarsi. Schiacciato nella pressa del tempo, l’unica alternativa è spiegare la situazione a Rita e cercare di convincerla a vegliare su di lui fino al mattino, nella speranza che tutto torni alla normalità. Ma la trappola temporale non lo molla, convincendolo all’ennesimo esercizio su se stesso. A un cambiamento che lo ingentilisce: impara a suonare il pianoforte, diventa uno scultore del ghiaccio, un amante della poesia. E decide di soccorrere quel vecchio che ogni mattina all’angolo chiede l’elemosina, scontrandosi però con quel destino di morte che ogni giorno – nonostante l’impegno di Phil – strappa alla vita l’anziano signore.
 
La morte. L’ennesima riflessione di una pellicola che con tono leggero sa colpire in profondo: e quello che vediamo prodigarsi per Punxsatowney, beh quello non è più lo stesso Phil di un po’ di 2 febbraio fa. Ha imparato a usare il tempo per amare le piccole cose della vita. E le iniziali artefatte cortesie diventano genuine, anima di quel Phil che ha trovato la sua felicità nel semplice abbraccio di un amore. L’amore di Rita, spalancato sul bianco mattino di un 3 febbraio che è già domani. 

[+] lascia un commento a andrea alesci »
Sei d'accordo con la recensione di Andrea Alesci?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
0%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Andrea Alesci:

Vedi tutti i commenti di Andrea Alesci »
Ricomincio da capo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Tiziano Sossi
Pubblico (per gradimento)
  1° | fabrizio cirnigliaro
  2° | kronos
  3° | monnnyticia
  4° | fabal
  5° | iuriv
  6° | andrea alesci
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità