A Beautiful Day

Acquista su Ibs.it   Dvd A Beautiful Day   Blu-Ray A Beautiful Day  
Un film di Lynne Ramsay. Con Joaquin Phoenix, Ekaterina Samsonov, Alessandro Nivola, Alex Manette, John Doman.
continua»
Titolo originale You Were Never Really Here. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 95 min. - USA, Francia 2017. - Europictures uscita martedì 1 maggio 2018. MYMONETRO A Beautiful Day * * * - - valutazione media: 3,22 su 24 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Fantasmi insanguinati Valutazione 3 stelle su cinque

di Eugenio


Feedback: 23508 | altri commenti e recensioni di Eugenio
domenica 15 aprile 2018

Non è una canzone di Michael Bublè, chiariamolo subito.
Di beautiful c’è solo il titolo (italiano) della pellicola di Lynne Ramsay che adatta il testo di Jonathan Ames uscito in Italia col titolo Non sei mai stato qui.
Ecco, forse prima di vedere il film, apparentemente collage di scucito di sequenze senza un filo logico o una precisa collocazione temporale, occorrerebbe approcciarsi al libro, due racconti noir descritti con sapiente crudezza e lucida sintesi da Ames come tributo evidente, per atmosfere e luoghi, a Raymond Chandler e Donald Westlake. Il protagonista è Joe, un ex marine e un ex agente dell’FBI, segnato da una vita di morte e violenza, di crimini e traumi, non solo a livello meramente professionale.
Joe non ha amici, è un solitario, un mercenario, un angelo sterminatore. Almeno così è diventato, trasformato da una vita passata di violenze fatte e subite, un prezzolato. Salva giovani vite, ragazze appena adolescenti, finite nelle grinfie di delinquenti senza scrupoli (che appaiono rispettabili padri di famiglia “nell’altra vita”) nella girandola mortale del sesso a pagamento. Finchè, assunto da un senatore per salvare la relativa figlia, Nina, invischiata in un giro di prostituzione a Manhattan, penetra sempre più nei meandri di quell’universo corruttivo che muove le pieghe nascoste della società metropolitana americana.
Incapace di dissipare il dedalo labirintico di bambini abusati e cresciuti alla mercè di orchi e ulteriormente segnato dall’uccisione dell’unica persona a lui cara, l’anziana e malata madre, Joe inizia a uccidere. Armato di martello, farà giustizia a modo suo, menando colpi e fendenti più al fantasma della disperazione cui fugge, che al nemico in carne e ossa davanti, trasfigurato in intelligenti flash-back. Joe ammazza, si muove svelto come se non fosse stato mai lì. Come se non esistesse. Come se fosse un’eterea proiezione di un limbo di dannazione e disperazione.
Questo il libro ed il film ben ne palesa la caratteristica evidente di un uomo malato della cosiddetta sindrome da stress post-traumatico. Grazie a un interprete carismatico e ben tormentato che ha qui il volto di Joaquin Phoenix, You Were Never Really Here, questo il titolo originale, presenta in sequenza disordinata, tratti di vita convulsa di Joe, assuefatto inevitabilmente a una violenza che la cineasta “stempera” (o esacerba, dipende dai punti di vista) con note di musica classica e una colonna sonora di Johnny Greenwood, sulla falsa riga del cinema di Quentin Tarantino.
Il citazionismo in A beautiful day non finisce qui tuttavia. Da Leon di Besson, palesato nel rapporto con la figlia del senatore salvata in extremis, a Drive o Taxi Driver nella figura allucinata e paranoica del protagonista (che non parla da solo ma con immagini montate a ritmo serrato di eloquenti flashback), sino allo splatter che mancava nel cinema d’azione o almeno in un thriller.
Perché in fondo, A beautiful day, a modo suo lo è. Di tante pellicole tutto sommato simili, con un soggetto assai poco originale che battono i territori comuni della violenza e del cinema “di genere”, questo film ha uno stile che decine di film passati non possiedono: pochi dialoghi, una recitazione che si muove per sottrazione più che per effetto speciale, ritmo sincopato (vedi Fight Club senza pugni e lotte, se si vuole aggiungere Palaniuk), una concentrazione sui primi piani, una rievocazione frammentaria del doloroso passato (alla Memento di Nolan) con tanto di padre violento  e crimini di guerra,  su cui si apre un presente di una deleteria quanto improvvisa esplosione di violenza.
Difficile non rimanere turbati dalla scarsa ora e mezza di A beautiful day. Angosciato e angosciante, empatico quanto posato nella misura scelta del disastro emotivo, il film è un irrazionale inno alla disperazione di un viaggio, più mentale, che fisico di una New York sfumata e distante, frenetica e atona al tempo stesso, nella solitudine di corpi malati, nell’illusione precaria di una “bella giornata”.
Dal 3 maggio al cinema.

[+] lascia un commento a eugenio »
Sei d'accordo con la recensione di Eugenio?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
73%
No
27%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
tom87 martedì 15 maggio 2018
perversione e alienazione della società americana
100%
No
0%

La pellicola, a partire dal romanzo di Jonathan Ames, è un noir iperrealista e disperato, visivamente potente, ben fotografata da Thomas Townend, che nelle mani di una brava regista diventa un'opera esistenziale di delirante psicoanalisi. Un film ambizioso e stilizzato, con un interessante script e con un magnifico Joaquin Phoenix, entrambi premiati a Cannes 2017, ma meritava anche la regia che ricorre a coraggiose scelte stilistiche e di montaggio. Lo script procede secondo il punto di vista del protagonista, senza darci informazioni sull'incastro in cui si ritrova. La messinscena punta su una vena horror piuttosto marcata, e anche su un certo tipo di violenza brutale, fisica ed emotiva al tempo stesso, che riesce a coinvolgere e disturbare lo spettatore. [+]

[+] lascia un commento a tom87 »
d'accordo?
l''imbecille giovedì 19 luglio 2018
condivido in pieno
0%
No
0%

Condivido in pieno; anzi ci metterei "il carico" come suol dirsi. Un film frammentato dove è persino difficile capire il <>. Per gran parte dei 95 minuti circa lo spettatore si chiede: <>. Niente da fare una risposta coerente non la si vede neanche alla fine del film.

[+] lascia un commento a l''imbecille »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di Eugenio:

Vedi tutti i commenti di Eugenio »
A Beautiful Day | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | eugenio
  2° | vincenzobasile
  3° | dandy
  4° | flyanto
  5° | biso93
  6° | ninopellino
  7° | maumauroma
  8° | philwes
  9° | flaw54
10° | elpiezo
11° | ediesedgwick
Rassegna stampa
Claudio Trionfera
Spirit Awards (5)
Festival di Cannes (2)
BAFTA (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
martedì 1 maggio 2018
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità