La grande guerra

Acquista su Ibs.it   Dvd La grande guerra   Blu-Ray La grande guerra  
   
   
   
stefanocapasso domenica 13 maggio 2018
eroismo inconsapevole Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

Alla vigilia dell’entrata in guerra dell’Italia, nel 1916 due giovani, Oreste romano e Giovanni, milanese si incontrano durante le visite mediche. Condividono la stessa voglia di imboscarsi, di non partecipare a questa guerra di cui non sentono nessuna necessità. Inizialmente conflittuale, il loro rapporto via via si evolve nelle difficoltà e negli ingegnosi metodi che escogitano per stare meno tempo possibile in trincea, fin quando catturati dagli austriaci, diventano loro malgrado degli eroi.
Monicelli ricostruisce un documento dalle forti basi storiografiche che illustra la vita di trincea della prima guerra mondiale, il rapporto dei soldati con i superiori, sempre distanti, e con la guerra stessa. [+]

[+] lascia un commento a stefanocapasso »
d'accordo?
pie9701 martedý 19 dicembre 2017
che dire... Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Film molto bello che nonostante il passare del tempo, resta sempre attuale ed assolutamente godibile. Un grande Vittorio Gassman ed un altrettanto ottimo Alberto Sordi condiscono il film con uno spruzzo di comicità, alle cui spalle però giace la guerra, con i suoi morti e le sue sofferenze. Una rappresentazione della prima guerra mondiale, in stile comico-tragico. Da considerare assolutamente come un capolavoro, tantè che nel 1997 Roberto Benigni si ispirerà proprio a questa pellicola per produrre il suo più grande film : La Vita è Bella.

[+] lascia un commento a pie9701 »
d'accordo?
cress95 martedý 25 agosto 2015
semplicemente mario monicelli Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

E non ci sarebbe davvero null'altro da aggiungere. 
D'altronde l'operato di un genio capace di capolavori come "I soliti ignoti" e "L'armata Brancaleone" (giusto per citarne un paio) si commenta da solo. Eppure ancora oggi, a ben 56 anni di distanza, è egualmente impellente il bisogno di spendere qualche parola (forse anche per rammentare, quasi in modo catartico, i bei tempi del cinema italiano che furono) su quella che fu (e che è tutt'oggi a pieno diritto) una delle indiscusse pietre miliari della cinematografia mondiale. [+]

[+] lascia un commento a cress95 »
d'accordo?
great steven lunedý 26 gennaio 2015
soldati jacovacci e busacca arruolati in trincea! Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

LA GRANDE GUERRA (IT, 1959) diretto da MARIO MONICELLI. Interpretato da ALBERTO SORDI, VITTORIO GASSMAN, SILVANA MANGANO, ROMOLO VALLI, BERNARD BLIER, FOLCO LULLI, FERRUCCIO AMENDOLA, ELSA VAZZOLER, TIBERIO MURGIA, MARIO VALDEMARIN, LIVIO LORENZON, ACHILLE COMPAGNONI
1916, in piena Grande Guerra: il romano Oreste Jacovacci e il milanese Giovanni Busacca sono due scansafatiche furbastri e vigliacchi. Dopo aver tentato invano di imboscarsi, si ritrovano arruolati e al fronte. Da quel momento vivono dalla prima all’ultima tutte le disgrazie di un conflitto di posizione in trincea: il cibo raffermo, le marce forzate, il freddo pungente, la paura, qualche piccola distrazione militare. [+]

[+] lascia un commento a great steven »
d'accordo?
jackiechan90 giovedý 27 novembre 2014
la guerra vista da monicelli Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Ci voleva uno come Monicelli per descriverci in maniera autentica e senza retorica un odei conflitti più discussi e ambigui della storia. Durante la Prima Guerra Mondiale, i due camerata Oreste Jacovacci(Alberto Sordi) e Giovanni Busacca(Vittorio Gasmann), diversi sia per provenienza geografica che per carattere, si ritrovano a combattere (o, per meglio dire, ad imboscarsi) nello stesso reparto di fanteria. I due cercano in tutti i modi di sopravvivere alla devastazione e agli scoppi dei cannoni senza capire il prché siano finiti lì. Nle frattempo hanno eprò l'occasine di stringere amicizia con i loro commilitoni (caratterizzati da numerosi atori di talento dell'epoca come Nicola Arigliano, Ferruccio Amendola, Tiberio Murgia. [+]

[+] lascia un commento a jackiechan90 »
d'accordo?
domenico rizzi giovedý 27 novembre 2014
la dignita' del soldato senza gloria Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

“La grande guerra” di Mario Monicelli non andò esente da critiche pesanti alla sua prima uscita, per una serie di situazioni che proponeva, alcune delle quali considerate anti patriottiche, ma anche perché il dramma assumeva in molti passaggi l’aspetto della commedia. Alla fine però si conquistò l’apprezzamento di tutti, vinse il Leone d’oro alla Mostra di Venezia ed ottenne una nomination all’Oscar quale miglior pellicola straniera in concorso. Delusi furono soprattutto coloro che si aspettavano un film celebrativo della vittoria italiana nella Prima Guerra Mondiale, mentre rimasero favorevolmente impressionati gli amanti di una rivisitazione critica del conflitto, costato all’Italia morti (650. [+]

[+] lascia un commento a domenico rizzi »
d'accordo?
ciboxgiallorosso martedý 3 dicembre 2013
silenzio Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Alcuni film hanno in noi una sola reazione: il Silenzio. Si perchè ogni parola potrebbe sembrare banalizzante verso i capolavori come questi! Di cosa si potrebbe parlare quando le parole si rendono coscienti di avere davanti un'indicibile, un'indescrivibile. Tutto è così in questo capolavoro: una fantastica sceneggiatura(dialoghi;personaggi; luoghi;tempi); un regista dal tocco realistico-lirico-ironico sublime(Perchè nessuno ci parla così ora? Perchè nessuno è più capace di descrivere con un lirismo così meraviglioso la realtà? Cosa abbiamo perso?). Avere davanti la realtà e vederla espressa nei toni più poetici possibili(Dalla scena della prima fucilazione all'ultima un susseguirsi di poesia incessante: poesia che descriva la morte, ma anche l'ironia e le parole di Vita dei soldati testimoni di morte). [+]

[+] lascia un commento a ciboxgiallorosso »
d'accordo?
muttley72 venerdý 2 agosto 2013
ottimo film, non retorico, ma non antipatriottico Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

In questo film due soldati italiani  (uno del nord, l'altro di Roma) tentano di sopravvivere alla 1° G.M. dopo aver inutilmente cercato di non essere inviati in prima linea: essendo 2 dei tanti militari che rischiano la pelle senza però primeggiare in quanto ad eroismo, i due si ingegnano continuamente per salvare la propria pelle. Alla fine del film, catturati ed accusati di essere spie, verranno fucilati dagli austraci pur di non rivelare l'ubicazione di un ponte di barche. Un impeto di orgoglio impedirà ai due di venire a patti con l'ufficiale austriaco che gli offriva sava la vita in caso di collaborazione.. Questa commedia (a tratti commuovente), la cui sceneggiatura è firmata "Age -Scarpelli", non si limita dunque a descrivere (solo) la Grande Guerra, ma anche (. [+]

[+] lascia un commento a muttley72 »
d'accordo?
critichetti giovedý 8 novembre 2012
lo specchio della grande guerra Valutazione 5 stelle su cinque
0%
No
0%

Che posso dire?Devo essere onesto che mi aspettavo di vedere la classica commediola italiana che prende in giro anche avvenimenti come la Prima Guerra Mondiale,ma mi sono dovuo ricredere:ho potuto ridere,vedere scene che non mi aspettavo e anche commuovermi(la scena in cui la moglie di Bordin parla con i due soldai mi ha fatto scendere la classica lacrimuccia).Un film completo e perfetto,con una recitazione magnifica dai protagonisti fino alle comparse pi¨ insignificanti,con le musiche azzeccate pi¨ che mai(da "Ta pum" a "Sul ponte di Perati",ambienazioni perfette e mai una battuta fuori luogo.Secondo me,il miglior film di Monicelli,sicuramente uno dei migliori sulla Prima Guerra Mondiale(se non il migliore). [+]

[+] lascia un commento a critichetti »
d'accordo?
filippo catani giovedý 10 maggio 2012
guerra all'italiana Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

Un soldato romano e uno lombardo si incontrano al fronte durante la Prima Guerra Mondiale. I due si erano già incontrati in precedenza quando il romano aveva fregato il lombardo che gli aveva dato dei soldi per evitare di partire. I due vivranno la guerra con paura (perchè tutt'altro che coraggiosi) e vivranno sia esperienze terribili ma anche qualche momento più leggero fino al riscatto finale.
Meraviglioso capolavoro di Monicelli che racconta splendidamente la guerra come solo i grandi hanno saputo fare. Certo quando si hanno a disposizione due attori protagonisti del calibro di Sordi e Gassman tutto potrebbe apparire più facile ma non è così. [+]

[+] lascia un commento a filippo catani »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 »
La grande guerra | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1░ | mara baraldo
  2░ | dino
  3░ | erre
  4░ | alb83
  5░ | chriss
  6░ | giorgio
  7░ | filippo catani
  8░ | ettores
  9░ | il cinefilo
10░ | cress95
11░ | great steven
12░ | muttley72
13░ | stefanocapasso
14░ | ciboxgiallorosso
15░ | riccardo-87
16░ | jos_d
Festival di Venezia (1)
Premio Oscar (1)
Nastri d'Argento (4)
David di Donatello (5)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Shop
DVD
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledý 7 ottobre
Gamberetti per tutti
L'anno che verrÓ
Nel nome della Terra
Vulnerabili
mercoledý 30 settembre
Gli spostati
mercoledý 23 settembre
A Tor Bella Monaca non Piove Mai
martedý 22 settembre
L'hotel degli amori smarriti
giovedý 10 settembre
La mia banda suona il pop
mercoledý 9 settembre
Fantasy Island
martedý 8 settembre
Doppio sospetto
mercoledý 2 settembre
Villetta con ospiti
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità