On the Milky Road - Sulla Via Lattea

Acquista su Ibs.it   Dvd On the Milky Road - Sulla Via Lattea   Blu-Ray On the Milky Road - Sulla Via Lattea  
Un film di Emir Kusturica. Con Monica Bellucci, Emir Kusturica, Predrag 'Miki' Manojlovic, Sloboda Micalovic, Sergej Trifunovic.
continua»
Titolo originale On the Milky Road. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 125 min. - Serbia, Messico, USA, Gran Bretagna 2016. - Europictures uscita giovedý 11 maggio 2017. MYMONETRO On the Milky Road - Sulla Via Lattea * * * - - valutazione media: 3,01 su 11 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Latte e fuoco Valutazione 3 stelle su cinque

di loland10


Feedback: 12598 | altri commenti e recensioni di loland10
domenica 14 maggio 2017

On The Milky Road. Sulla via Lattea” (On The Milky Road, 2016) è l’undicesimo lungometraggio del regista di Sarajevo Emir Kusturica.
Tratto da tre storie vere e molto fantasia”.
Film di epigoni, di suoni, matti, animali, volti, voli, pallottole, paludi, militi, saette, sangue, vasca, sguardi, sogni, ansie, ferite e amori. Come in una favola arieggiante tra crudezze di uomini e in mezzo ai fronti, la storia è di ieri ma pare una vivo respiro guerriero dell’oggi. Il cinema è da Sarajevo percorrendo un villaggio tra tanti mentre la guerra percorre la Jugoslavia del regista: sempre misto tra reale ardore e vitalità di contatto con musiche, balli, galline, oche, serpenti e montagne che vanno verso il cielo.
L’ultimo Kusturica ha un respiro ampio con frammentazioni di vario tipo: come sempre ha fatto rischiando, in alcuni momenti, iperboli oltre, visionarietà ridondanti e qualche lungaggine (ripetuta). Un cinema che si schiude e si chiude sempre: cerca di affondare il colpo e torna indietro. Un modo disincantato di vedere il proprio territorio vivo tra armi e musiche, sangue e feste.
Kosta è un lattaio che passa con il suo asino tra i fronti di battaglia della terra jugoslava; nel villaggio una ragazza vorrebbe le sue attenzioni mentre si sta preparando un matrimonio per suo fratello. Ecco che arriva una donna italo-serba a cui arrivano le simpatie di Kosta. La passione di un amore fra i due è divisa dalla guerra e da una continua fuga.
La disputa fra nemici e una terra martoriata diventa il sogno per un matrimonio non facile. In un terreno minato un gregge diventa nascondiglio e gli scoppi lacerano un destino e un buon fine.
 
Il film è pieno di simbolismi e di oggetti scambiabili: visionario tra pallottole e corpi in frantumi. Animali in prima film fin dalle prime inquadrature, il cielo di fuoco che aleggia tra fumi, fuochi e un sogno in alto. Un falco pellegrino che ondeggia sui set, delle oche che padroneggiano le schermaglie umane, un maiale che viene trascinato per essere sgozzato, un serpente che s’imbeve di liquido bianco, una gallina davanti allo specchio delle brame, le pecore che saltano impazzite, le mosche che infastidiscono ogni volto, una coccinella che porta un po’ di dolcezza e il sangue per un buon bagno per i bipedi  dell’aia in battaglie.
E gli animali sono segni (anche) biblici come segno di divisione tra l’uomo in conflitto e la terra martoriata da destini e pochezze d’incontro. Ed ecco che quando si dice ‘l’unica cosa che conta è amare qualcuno…’ sovrasta tutte le immagini impazzite tra battaglie, senni perduti, accumuli di suoni e serpenti che salvano. Poi il bastone, dopo molti anni, prende la vita di Kosta che si mette in cammino in una natura impervia  per un paradiso non conosciuto e una sposa da incontrare. Il cerchio attorno si chiude e le pietre della vita si consumano attorno a se in una ripresa che il ‘falco’ invola sul corpo stanco del lattaio con la barba bianca. E la Patria del regista è la sua passione, cerca di averla in sposa e di prenderla come una festa di fuochi (pirotecnici).
 
Emir Kusturica (Kosta) e Monica Bellucci (Sposa) trovano una buona intesa nella recitazione: l’attrice italiana riesce a trovare nel suo personaggio una ‘performance’ ad hoc con una prova mai banale. Forse la sceneggiatura langue nella parte centrale (la fuga tra acque paludose e il gregge come salvataggio appaiono poco sentite e alquanto allungate) ma i modi del registi ci sono tutti. La voglia di farne un sunto unico non trova un’unità decisa e un forte pathos-allegorico. Reale e irreale inciampano a vicenda e mescolano l’ansia di un cinema decisamente volitivo.
Voto: 6½/10.

[+] lascia un commento a loland10 »
Sei d'accordo con la recensione di loland10?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
50%
No
50%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di loland10:

Vedi tutti i commenti di loland10 »
On the Milky Road - Sulla Via Lattea | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1░ | writer58
  2░ | flyanto
  3░ | no_data
  4░ | loland10
Nastri d'Argento (1)


Articoli & News
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedý 11 maggio 2017
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledý 25 novembre
High Life
Galveston
martedý 17 novembre
La Gomera - L'isola dei fischi
Gli anni amari
La vacanza
Gauguin
mercoledý 11 novembre
Volevo nascondermi
giovedý 5 novembre
L'amore a domicilio
Just Charlie - Diventa chi sei
Almost Dead
mercoledý 4 novembre
Una intima convinzione
mercoledý 28 ottobre
La partita
mercoledý 21 ottobre
L'assistente della star
mercoledý 7 ottobre
Gamberetti per tutti
L'anno che verrÓ
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità