BLADE RUNNER, UN CAPOLAVORO DELLA STORIA DEL CINEMA

Pietra miliare e senza tempo, dove ogni elemento ha saputo comporre lo scenario di un futuro inquietante perché plausibile. Da rivedere su Infinity.

giovedì 5 ottobre 2017 - TROVASTREAMING

Nella Los Angeles del futuro, Deckard è un cacciatore di replicanti o "lavori in pelle" come li chiama con disprezzo il suo capo. Vorrebbe ritirarsi dal suo lavoro per la blade runner, ma gli affidano un ultimo compito, quattro modelli nexus-6 fuggiti dalle colonie spaziali e arrivati sulla Terra, con pochi giorni di vita rimasti prima della loro scadenza, che scatta dopo quattro anni di esistenza. Deckard sa riconoscere i replicanti grazie al test Voight-Kampff, che valuta le reazioni emotive di fronte a domande provocatorie, e il loro creatore, il capo della Tyrell Corp., lo mette alla prova con una replicante speciale, che non sa di esserlo, Rachel. Lei, sconvolta dalla verità, cercherà Deckard, che decide di proteggerla e non "ritirarla", perché sogna che al termine della sua missione potrà vivere in pace con lei.

In occasione dell'uscita nelle sale di Blade Runner 2049 di Denis Villeneuve, Infinity ripropone l'originale, Blade Runner, opera miliare diretta da Ridley Scott, da oggi disponibile in streaming.
MYmovies.it

Fantascienza, noir, visionario come un fumetto di Moebius e attraversato dal dubbio ontologico riguardo la realtà e l'identità caratteristico di Philip K. Dick, questi i quattro elementi cui si aggiunge la quintessenza della regia di Scott, della musica di Vangelis e degli effetti speciali di Trumbull, che fanno di Blade Runner un capolavoro della storia del cinema. Lo skyline nebbioso illuminato dai lampi e dalle vampate di fuoco delle ciminiere, gli enormi schermi con pubblicità nippofile, i loghi di compagnie giapponesi, la multiculturalità estrema e variopinta per le strade, la pioggia perenne, gli ombrelli con il manico in neon, il fatiscente palazzo Bradbury, la piramide-fortezza della Tyrell, gli spaventati robo-giocattoli di Sebastian e ovviamente le battute liriche di Roy Batty: tutto è di culto in Blade Runner, dove ogni elemento ha saputo comporre lo scenario di un futuro inquietante perché plausibile, un incubo non totalitario ma consumista, non apocalittico ma urbano e dove la tecnologia non è disumana ma troppo umana.

ALTRE NEWS CORRELATE
TROVASTREAMING
lunedì 16 ottobre 2017
Il primo film di Etan Cohen da oggi disponibile su Infinity. Vai all'articolo
TROVASTREAMING
sabato 14 ottobre 2017
Il primo capitolo di una saga fantasy potentemente allegorica. Da oggi disponibile su Infinity. Vai all'articolo
TROVASTREAMING
venerdì 13 ottobre 2017
Tratto dal romanzo di Philip Roth, il film di James Schamus uscirà dall'8 novembre in DVD e sulle migliori piattaforme digitali. Vai al poster e al trailer