La guerra dei mondi [1]

Acquista su Ibs.it   Dvd La guerra dei mondi [1]   Blu-Ray La guerra dei mondi [1]  
Un film di Byron Haskin. Con Ann Robinson, Paul Frees, Sandro Giglio, Gene Barry, Les Tremayne.
continua»
Titolo originale War of the Worlds. Fantascienza, Ratings: Kids+13, durata 85 min. - USA 1953. MYMONETRO La guerra dei mondi [1] * * * - - valutazione media: 3,13 su 14 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Guerra fra mondi del ventesimo secolo Valutazione 0 stelle su cinque

di Movieman


Feedback: 932 | altri commenti e recensioni di Movieman
martedì 10 agosto 2010

1898 : George Wells, celebre scrittore inglese di fantascienza ( suoi anche "L'isola del dottor Moreau" e "L'uomo invisibile" ) scrive un romanzo in cui, attraverso la storia di una sanguinaria invasione aliena, mette alla berlina il colonialismo inglese. 1938 : il testo passa per le mani di Orson Welles che ne trae una trasmissione radiofonica diventata storica per gli esiti tragicomici della sua messa in onda. Gli americani credettero che fosse davvero in corso un'invasione aliena ed il risultato fu una serie di suicidi e di incidenti nell'arco di una notte. 1953 :il testo diviene una fonte di ispirazione per il produttore George Pal ed il regista Byron Haskin, che ne cambiano l'ambientazione che da inglese diventa americana. e ne fanno un classico della fantascienza cinematografica. Sia chiaro : è un classico. E lo è per diverse ragioni : per gli effetti speciali ( strabilianti per l'epoca, anche se oggi si vedono i fili che sostengono le navicelle ! ), per il design delle navi marziane, per gli effetti sonori e per l'atmosfera generale di minaccia. Ma ci sono delle cose che se non gli impediscono di essere un ottimo film gli impediscono comunque di essere un capolavoro. E queste cose si raggruppano sotto un unico nome : ideologia. Tengo a precisare che quelli erano gli anni della guerra fredda e, cioè, del braccio di ferro fra la Russia e l'America. Era l'epoca del maccartismo e della caccia ai comunisti e nell'immaginario dell'americano medio dell'epoca il marziano, il russo e il comunista erano un'unica persona. Insomma, per farla breve : i film sulle invasioni aliene erano spesso film di propaganda politica.  E questo lo è in maniera accentuata. I cattivi, ovviamente, sono i marziani : e cosa fanno i marziani in questo film ? Conquistano, uccidono e distruggono. Non cercano contatti con i terrestri ( tranne in una scena, quella dell'incontro ravvicinato neella fattoria, che sa tanto di tentato stupro ). Inoltre, sono diversi da noi ( cioè, dagli americani ), sono decisamente anemici ( quindi non hanno la "forza" degli americani ), e, cosa non da poco, non temono Dio. E quando il prete va loro incontro salmodiando perchè crede che siano buoni ... impara a sue spese il concetto di "scontro di civiltà". Nel finale, poi, l'unico edificio a rimanere illeso dai marziani è la chiesa in cui si rifugiano i protagonisti. E subito dopo i marziani vengono uccisi dai batteri ( "gli esseri che Iddio nella sua infinita saggezza aveva messo su questa Terra" ). Il sottotesto religioso snuda la metafora del film : era una diceria di quegli anni che il comunismo e la chiesa russa fossero anticattolici. Vista questa premessa, Dio non poteva essere dalla parte dei russi : doveva stare con gli americani ! E come sono gli americani in questo film ( per fortuna, nella realtà, sono diversi ! ) : tutti cervelloni, scienziati e bravi soldati o gente piena di iniziativa (  tranne quando arriva il panico vero ) e tutti timorati di Dio. O, addirittura, dei santi ( il prete ). Ebbene, questa semplicistica divisione fra buoni e cattivi poteva forse funzionare all'epoca ma non può funzionare adesso : anzi, spesso si ha la sensazione di trovarsi davanti a dei personaggi un pò cretini e non aiutati di certo dai dialoghi di spiegazioni "fantascientifiche". E poi vi sembra logico che, di fronte ad una simile ecatombe ci si rifugia tutti in chiesa ? Per fare che ? Per essere sterminati meglio ? Anche i marziani non sfuggono al cilma di stupidità generale - possibile che non tengono in conto i batteri - ma almeno hanno il fascino della trasgressione . Eppure, nonostante tutto questo, il film conserva un suo fascino anche perchè fa leva su due paure sempre attuali. La prima è quella dell'ignoto. La seconda è quella della guerra atomica : i raggi delle navicelle sono raggi atomici. Ah, dimenticavo : per rendervi conto dell'importanza di questa pellicola vi basti pensare che generò una miniserie televisiva neglli anni 90 ed uno splendido remake targato Spielberg nel 2005.

[+] lascia un commento a movieman »
Sei d'accordo con la recensione di Movieman?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
67%
No
33%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di Movieman:

La guerra dei mondi [1] | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Davide Morena
Pubblico (per gradimento)
  1° | movieman
Rassegna stampa
Enrico Magrelli
Premio Oscar (4)


Articoli & News
Link esterni
Il remake di Spielberg
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità