I clowns

Acquista su Ibs.it   Soundtrack I clowns   Dvd I clowns   Blu-Ray I clowns  
   
   
   

"Ridano gli altri per noi..." Valutazione 0 stelle su cinque

di Martina Camano


Feedback: 0
lunedì 26 gennaio 2009

È con i toni cupi, malinconici, ma al tempo stesso leggeri di certe fiabe nordiche che Federico Fellini ci accompagna per mano dietro le quinte di un mondo che porta tutti i segni di una decadenza irreparabile. E lo fa come solo lui sa fare. Con lacerante dolcezza ed ironia. Aprendo, una dopo l’altra, una serie di colorate scatole cinesi, la prima delle quali ci porta dentro una stanza da letto. C’è qualcuno che dorme nel letto dalle altezze improbabili, qualcuno che viene svegliato da rumori nella notte. Un bambino che potrebbe ricordare i figli del signor Darling, e che come loro corre alla finestra in attesa di qualcuno. È arrivato il circo in città. Ma quel bambino, che potremmo chiamare Federico, a quel primo spettacolo non ride. Piange. Perché vede tutta la tragedia nascosta dietro maschere di biacca e rossetto. E perché, di quella tragedia, si innamora per sempre. È questo innamoramento a dar vita ad una ricerca su ciò che non è più. I clowns, portatori sani di una follia che il mondo disdegna, i clowns di quando “Fefè” era bambino, non esistono più, perché quel mondo, quei teatri, quel pubblico, non esistono più. Punto di inizio della ricerca è quel mucchietto di briciole che sopravvive qua e là e che Fellini intende raccogliere in prima persona come le perle di una collana, una dopo l’altra su un filo. In prima persona, Fellini, seguito da una troupe composta da soggetti decisamente, indiscutibilmente, tremendamente felliniani, utilizzando con ironia gli stilemi tipici dei reportage televisivi, ripercorre la storia di un’arte segreta, attraverso le vite difficili di incompresi funamboli della risata, vite spesso costellate di frustrazioni, ma vite rimpiante con tristezza da quei protagonisti ormai definitivamente lontani dalle piste dei circhi d’Italia e di Francia. Ovviamente, persino ciò che è classificabile come un documentario, tra le mani di Federico Fellini diventa una delicata storia, che accarezza i misteri della vita e della morte. Ed è la morte del clown, della gioia che dà vita, nel mondo e nel cuore dell’uomo, l’ultima scatola cinese: il funerale che chiude il film: Fischietto è morto. E all’ esplicita domanda “qual è il messaggio?”, Fellini non dà risposta. Muore veramente il Clown che, così irriverentemente, lancia un secchiello in testa all’Autorevole Regista? Oppure, gli sta semplicemente passando il testimone?

[+] lascia un commento a martina camano »
Sei d'accordo con la recensione di Martina Camano?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
100%
No
0%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
I clowns | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | martina camano
Rassegna stampa
Gian Luigi Rondi
Nastri d'Argento (2)
David di Donatello (4)


Articoli & News
Scheda | Cast | News | Trailer | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 25 maggio
Roubaix, Une Lumière
martedì 11 maggio
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità